TPV, nuovi monitor con il brand AOC e Philips

Pubblicato il: 19/02/2018
Ernesto Sagramoso

La strategia dell’azienda è quella di proporre le soluzioni AOC per i gamer e quelle marchiate Philips per le aziende e i professionisti del colore.

Quando si parla di monitor si pensa solitamente ai noti brand coreani, mentre non tutti sanno che il leader di mercato worldwide è TPV, società che commercializza le proprie soluzioni con i marchi AOC e Philips.
La strategia dell’azienda è quella di proporre le soluzioni AOC per i gamer e quelle marchiate Philips per le aziende e i professionisti del colore.
stefan sommerPrima di conoscere le novità diamo un’occhiata ai dati proposti da Stefan Sommer, Director Marketing & Business Management Emea di MMD (l’azienda del gruppo che gestisce il brand Philips). Attualmente TPV, con il 34,8% di market share è leader incontrastato del mercato mondiale, posizione che detiene anche in quello europeo.
Attenendoci ai dati del Vecchio Continente notiamo che dal primo trimestre 2016 il settore dei monitor è in continua crescita e che AOC/Philips sono al primo posto in 11 country, tra cui l’Italia (con il 20% di market share).
Parlando di prodotti, il mercato sta premiando i display con una risoluzione elevata, un ampio angolo di visualizzazione e un basso consumo. Molto richiesti anche quelli curvi che consentono di creare facilmente soluzioni multi monitor.

Le novità a marchio AOC e Philips
Partendo da AOC, la novità più importante è la famiglia Agon 3 che comprende due modelli curvi da 27 pollici basati su un pannello TN con tecnologia Quantum Dot. Tra le altre caratteristiche ricordiamo la risoluzione QHD (2.560x1.440) e il tempo di risposta di ben 0,5 millisecondi. Saranno disponibili a partire da luglio a un prezzo di 699 (Free-Sync 2) e 799 (G-Sync) euro.
Molto interessante anche la serie G1, composta da modelli curvi con diagonale di 23.6, 27 e 31.5 pollici. Offrono una risoluzione Full HD a 144 Hz, ingressi VGA/HDMI/DisplayPort e saranno disponibili nel terzo trimestre 2018 rispettivamente a 219, 269 e 299 euro.
AOC ha poi annunciato un monitor portatile con interfaccia USB Type-C basato su un pannello IPS da 15 pollici con una risoluzione di 1.920x1.080 pixel. La commercializzazione inizierà a giugno con un prezzo di 199 euro.
Per quanto riguarda Philips, tra le novità più significative segnaliamo il modello 349X7FJEW e il modello 328P6AUBREB. Il primo si basa su un display curvo da 34 pollici in formato 21:9 che offre una risoluzione di 3440 x 1440 pixel. È compatibile FreeSync, possiede un refresh di 100 Hz, interfacce DisplayPort/HDMI ed è dotato di due altoparlanti stereo e una porta USB 3.0 che consente anche di ricaricare i dispositivi mobile.
philips
Il 328P6AUBREB, con una diagonale di 32 pollici, una risoluzione QHD (2.560 x 1.440 pixel) con HDR e la compatibilità al 99% con lo standard Adobe RGB è la scelta ideale per tutti i professionisti del colore. Grazie poi all’hub USB Type-C interno si trasforma in una flessibile docking station per qualsiasi laptop.
Tra le altre caratteristiche significative ricordiamo il pannello IPS, la gestione del colore a 10 bit, la tecnologia Flicker-free che riduce lo sfarfallio per una visione ancor più confortevole e gli altoparlanti stereo integrati.

Categorie: Prodotti

Area Social