Intel Optane: quando giocare è una cosa seria

Pubblicato il: 18/07/2018
Redazione ChannelCity

Le memorie Intel Optane portano prestazioni elevate anche a sistemi dal cartellino del prezzo contenuto, un'opportunità che SiComputer ha subito colto pensando al mondo del gaming

Il livello di performance di qualsiasi sistema IT, dal notebook che usiamo in ufficio ai server da datacenter, dipende ovviamente da quello dei suoi componenti principali. Il processore è quello che per primo viene alla mente, ma già da diverso tempo lo sviluppo tecnologico ha portato a CPU la cui potenza pura è comunque molto elevata in rapporto alle esigenze degli utenti. Altri componenti rischiano di diventare un collo di bottiglia per le prestazioni dei sistemi, in primo luogo lo storage perché qualsiasi tipo di applicazione, business o consumer, oggi richiede un accesso molto veloce e grandi quantità di dati.

Proprio partendo da questa constatazione, Intel sta puntando su un prodotto – Intel Optane Memory – pensato per accelerare le funzionalità del PC e per gestire i dati e i programmi maggiormente utilizzati dall’utente, favorendo al massimo l’accesso veloce ai contenuti. Utilizzando Intel Optane Memory, è possibile ottenere un evidente miglioramento nelle prestazioni del PC per lo svolgimento di diverse operazioni, soprattutto quelle in cui il supporto di archiviazione gioca un ruolo fondamentale.
stoneybeach onmotherboard2 logo rgb lrIntel circa tre anni fa ha sviluppato un approccio del tutto innovativo alla progettazione delle memorie non volatili. Battezzato 3D XPoint, prevede celle di memoria posizionate in matrici tridimensionali per garantire un accesso molto veloce alle informazioni, cosa possibile anche perché le memorie 3D XPoint non usano transistor per accedere alle singole celle. Il risultato è una nuova concezione di memorie non volatili con performance centinaia di volte superiori allo storage convenzionale, tanto da rivaleggiare con la memoria RAM e far quasi perdere di significato la distinzione tra questa e lo storage.

Questa nuova generazione di componenti è arrivata sul mercato con la presentazione di diversi prodotti a marchio Intel Optane, che uniscono i supporti di memoria 3D XPoint con controller e software Intel dedicati e ottimizzati in funzione dei vari scenari di applicazione possibili. Le elevate prestazioni della tecnologia Intel Optane derivano infatti dalla combinazione ideale di vari fattori. Il primo e principale è naturalmente l'adozione dei supporti 3D XPoint, ma conta moltissimo anche la stretta integrazione fra queste e la CPU di sistema.

La tecnologia Intel Optane si è concretizzata in varie forme, dalle unità SSD per il mondo consumer alle soluzioni per datacenter. Una delle applicazioni più interessanti per il grande pubblico è l'utilizzo delleLe  memorie Intel Optane sono quindi utilizzate come acceleratori di sistema: operando "a supporto" di un disco fisso convenzionale a piatti rotanti, permettono di avere prestazioni analoghe a quelle delle unità SSD senza doverne sopportare i limiti del poco spazio disponibile e del costo per gigabyte molto più elevato.

Con questo approccio anche sistemi relativamente entry-level acquistano prestazioni complessive elevate a livello di calcolo, storage e grafica. Diventa così possibile realizzare PC ad alte prestazioni ma con cartellini del prezzo "leggeri", permettendo di fatto modelli di go-to-market sinora impossibili. Ne è un esempio concreto la nuova divisione gaming Aron di SiComputer, nata proprio grazie alle opportunità aperte dalle memorie Intel Optane.
extrema workstation w200 latoSiComputer Extrema Workstation W200I produttori di PC sanno bene come i gamer costituiscano uno dei pochi segmenti di mercato consumer disposto a investire nel rinnovamento frequente dei loro PC. È una nicchia, certo, ma abbastanza ampia e dinamica da sostenere tutto il settore. Questo non vuol dire che i gamer non siano attenti al rapporto prezzo/prestazioni dei PC che valutano, e proprio SiComputer ha rilevato nella propria clientela una sensibile domanda di sistemi di gaming a costo contenuto - tra i 500 e i 700 euro - ma comunque con performance di alto livello.

Con un approccio convenzionale non è possibile recepire questa esigenza, che viene invece soddisfatta dalla combinazione tra un processore Intel Core di settima od ottava generazione, un modulo di memoria Intel Optane e un HDD di alta capacità. Con una configurazione del genere è possibile - spiega Andrea Toigo, EMEA Territory IOT Sales Manager Intel Corporation - "disporre di un sistema più veloce nel lanciare il gioco di circa il 70%, più veloce nel caricare i livelli di gioco di circa il 65% e con la stessa semplicità di utilizzo di un sistema con un unico SSD invece delle soluzioni talvolta usate con SSD e HDD".
aron 1
Su questa base tecnologica SiComputer ha potuto lanciare una Business Unit completamente dedicata al gaming, che opera in maniera autonoma rispetto alla casa madre. Aron infatti ha un sito web dedicato (www.wearearon.it) e vende direttamente i suoi sistemi, mentre SiComputer continua ad operare tramite i suoi oltre 1.200 reseller a valore. Una strada particolarmente innovativa, quindi, ma che già nei suoi primi passi si presenta molto promettente: i riscontri raccolti nelle prime fasi di attività della nuova divisione mostrano infatti che con le tecnologie Intel Optane Memory è stato possibile colmare un gap importante del mercato gaming italiano, offrendo prestazioni elevate anche per macchine entry level.
«Si Computer – commenta Olti Hoxholli, Responsabile Aron – utilizzava da tempo questa tecnologia, ma la sua combinazione con il mercato gaming ha dato vita ad un mix davvero vincente. Intel Optane Memory ci permette di offrire agli utilizzatori di soluzioni gaming prodotti che possono garantire esperienze di utilizzo fino ad ora esclusive di una fascia di prezzo molto più elevata».  

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social