Panasonic, un tablet rugged per i lavoratori mobili 

Pubblicato il: 13/09/2018
Redazione ChannelCity

Il Toughbook FZ-L1, dotato di sistema operativo Android e lettore barcode integrato opzionale, è versatile, con un buon rapporto qualità-prezzo e particolarmente adatto per mercati verticali come il retail e hospitality, industria manifatturiera, trasporti e logistica.

Un tablet rugged Android ideale per chi lavora a contatto con il pubblico: pensato per i lavoratori mobili che hanno necessità di un dispositivo versatile e con un buon rapporto qualità-prezzo.
E' il Toughbook FZ-L1 di Panasonic dotato di display da 7’’ e lettore barcode opzionale: un device adatto a un’ampia gamma di applicazioni in settori come retail e hospitality, industria manifatturiera, trasporti e logistica. In particolare negli ambiti retail e hospitality consente di effettuare ordini in tempo reale, controlli dell’inventario e localizzazione delle merci così come nella logistica abilita job routing, navigazione, gestione dell’inventario e proof of delivery e per l’attività di magazzino è ideale per conferma di ritiro, gestione delle operazioni e identificazione delle merci. 
panasonic toughbook fz l1 scanner
Disponibile in versione Wi-Fi only per chi lavora all’interno o con funzionalità voce e dati per i lavoratori sul campo si distingue per essere sottile e leggero (pesa circa 480g), ma al contempo robusto (rugged) per far fronte alle necessità aziendali. Potente e ad alta efficienza energetica, si basa su piattaforma mobile Qualcomm Snapdragon  al fine di garantire supporto Android a lungo termine. Dotato di un ampio ventaglio di accessori e periferiche (per es. cradle, cinture con fondina, set di batterie, penne stilo passive, membrane per la protezione dello schermo e caricabatterie singoli e multipli) per rispondere alle necessità di differenti tipologie di forza lavoro, prestandosi  a una personalizzazione spinta.
Quest’ultimo tablet Toughbook è un’altra importante aggiunta alla nostra gamma rugged Android, in continua crescita” evidenzia Jan Kaempfer, General Manager of Marketing di Panasonic Computer Product Solutions. “I professionisti che lavorano sul campo se ne innamoreranno per design e facilità d’uso, mentre gli IT ne apprezzeranno facilità di gestione, funzionalità e Tco interessante”.

In dettaglio: otto versioni per tutti i gusti
Il Toughbook FZ-L1 sarà disponibile in Europa nell’autunno 2018, con una garanzia standard di tre anni e in otto varianti: con o senza lettore barcode enterprise-class non angolato per codici 1D, 2D o QR, con connessione esclusivamente Wi-Fi o con Wi-Fi e 4G, e/o Google Mobile Services. 
Come detto, il dispositivo, che garantisce elevate performance, è dotato di sistema operativo Android 8.1 Oreo, con supporto ai futuri aggiornamenti ad Android 9. La CPU Qualcomm Snapdragon quad-core da 1.1GHz offre massime performance contenendo però il consumo energetico, 16GB di Flash e 2GB di RAM.
Il Toughbook FZ-L1 dispone di una batteria in grado di coprire un intero turno di lavoro, con funzionalità hot swap (sostituibile senza interrompere il lavoro) e possibilità di batteria estesa opzionale. Facile da utilizzare, risponde alle caratteristiche della gamma Toughbook in grado di rispettare gli standard militari 810G, resistendo ad acqua e polvere grazie al grado di protezione IP67, sopportare cadute da un massimo di 1,5m di altezza e funzionare a temperature comprese tra -10 e +50°C.
Il display da 7’’ del Toughbook FZ-L1 offre capacità touch con input a10 dita e film protettivo; può essere utilizzato sotto la pioggia e con i guanti o con una penna passiva opzionale. Dispone inoltre di una fotocamera posteriore da 8MP per una facile registrazione dei documenti.
Per garantire sicurezza e facilità di gestione, il dispositivo è compliant con Panasonic COMPASS 2.0, in cui COMPASS sta per Complete Android Security and Services per implementare e gestire i dispositivi Panasonic rugged Android in sicurezza.
I device Panasonic dispongono inoltre di Google Mobile Services (GMS), un insieme di applicazioni e Api Google che aiutano le funzionalità di supporto tra i dispositivi. Le app operano in maniera congiunta e continua per garantire una userexperience soddisfacente sin dal primo utilizzo.
Area Social