Synology 2019, non solo NAS

Pubblicato il: 13/11/2018
Ernesto Sagramoso

Synology ha presentato alcuni nuovi prodotti e applicazioni tra cui la release 7.0 del DiskStation Manager (DSM), una nuova linea di NAS, il Dual-Active Unified Controller UC300 e il router Mesh MR2200ac dotato di Synology Router Manager 1.2. Infine, per facilitare il salvataggio dei dati, è stata annunciata anche la versione gratuita della Active Backup Suite.

Synology è sicuramente uno dei vendor più importanti nel mondo dello storage professionale. Vanta infatti ben 5,9 milioni di NAS commercializzati a lvello worldwide, ha incrementato i propri utili del 20 percento anno su anno ed è cresciuta nel segmento enterprise di oltre il 30 percento. Queste performance si basano su tre pilastri fondamentali: Innovazione, Stabilità e Sicurezza. Ricordiamo, ad esempio, che per lo sviluppo del DiskStation Manager 6.2 sono stati coinvolti ben 71.000 NAS e sono stati compiuti ben 25.000 test.
routerSynology MR2200ac è un router triband dotato di tecnologia MeshDurante l’evento annuale Synology 2019, l’azienda ha presentato alcuni nuovi prodotti e applicazioni tra cui la release 7.0 del DiskStation Manager (DSM), una nuova linea di NAS, il Dual-Active Unified Controller UC300 e il router Mesh MR2200ac dotato di Synology Router Manager 1.2.
Per facilitare il salvataggio dei dati è stata annunciata anche la versione gratuita della Active Backup Suite

Alla scoperta del DSM 7.0

Il DSM 7.0 beneficia di una interfaccia utente più snella e di una nuova funzionalità con più di 1.500 messaggi contestuali e interattivi che permettono di capire cosa è successo, perché è successo e come affrontare eventuali situazioni anomale. È stata migliorata la tecnologia RAID che ora è in grado di ricostruire rapidamente un volume danneggiato (si parla di un risparmio di tempo del 60%), troviamo tecniche di machine learning che facilitano la previsione dei guasti del disco e un meccanismo di sostituzione degli hard disk a più livelli. Inoltre, il nuovo Centralized Management System (CMS) 2.0 consente a un NAS Synology centrale di controllare fino a 10.000 dispositivi periferici.
Si tratta di una soluzione con un’interfaccia utente intuitiva che permette di gestire policy e di personalizzare i task di management.

I nuovi prodotti

Parlando dell’UC300, ricordiamo che si tratta di un server iSCSI di livello enterprise da oltre 100K IOPS basato su un processore Xeon quad core e dotato di doppio controller e doppia alimentazione. Grazie a questa configurazione garantisce un funzionamento ininterrotto anche in caso di guasti. Con l’incremento esponenziale dei dati memorizzati su disco e il diffondersi di minacce come i ransomware, il problema della sicurezza è sempre più di attualità.
uc300
Per questa ragione Synology ha rilasciato l’Active Backup Suite, una soluzione aziendale gratuita che semplifica il backup dei file memorizzati su infrastrutture fisiche, virtuali e cloud.
Il nuovo router Mesh MR2200ac, dotato della release 1.2 del sistema operativo SRM, garantisce una connessione a Internet veloce e affidabile, un’ampia copertura e una interfaccia user friendly che ne facilita il management. Si tratta di un dispositivo triband AC2200 che supporta il nuovo standard di protezione WPA3 e, grazie a Safe Access, consente agli utenti di stabilire diverse regole per monitorare l'utilizzo di Internet su ogni dispositivo e tenere sotto controllo gli attacchi degli hacker. Molto contenuto il prezzo (113,00 Euro IVA esclusa). Non potevano poi mancare novità per la videosorveglianza, settore molto caro a Synology. L’azienda ha infatti annunciato l’aggiunta della funzione di analisi video avanzata Deep Video Analysis (DVA) al proprio software Surveillance Station.
Questa funzione, sfruttando tecnologie di Deep Learning, consente un riconoscimento molto preciso degli oggetti, degli spostamenti, il conteggio delle persone e l’individuazione degli oggetti “non identificati” o mancanti.
A breve verrà inoltre annunciato il Ds1419dva, un NAS dedicato alla videosorveglianza dotato di NVIDIA GeForce GTX 1050 Ti e tecnologia DVA incorporata.
Synology ha inoltre annunciato Drive, una piattaforma collaborativa e di gestione dei dati aziendali, e Moments, una soluzione che sfrutta i modelli di deep learning per censire automaticamente le foto in base alla location, ai visi e ai soggetti.
ds1819Infine, ritornando sul tema NAS, Synology ha presentato dispositivi sia per l’utente SoHo sia per quello aziendale, a partire dal DS119j, un modello con un alloggiamento basato su una CPU Marvell A3720 dual-core, per finire con il DS2419+ dotato di dodici bay e quattro porte Gigabit. Molto interessante il DS619slim in grado di gestire fino a sei SSD da 2,5 pollici e il DS1819+ con otto bay da 3,5 pollici.
Area Social