Poly, tante novità in ambito videoconferenze

Pubblicato il: 02/07/2019
Ernesto Sagramoso

Poly, nata dalla fusione di Plantronics e Polycom, ha presentato una nuova gamma di soluzioni per le videoconferenze, soprattutto per ambienti open space.

Poly, azienda nata dalla fusione di Plantronics e Polycom, ha presentato una nuova gamma di soluzioni per le videoconferenze. Tra queste ricordiamo le cuffie, i sistemi audio/video e gli altoparlanti per il vivavoce. L'azienda ha inoltre reso noto i risultati di una ricerca commissionata a Future Workplace che ricorda come la Generazione Z e i Millennial preferiscano gli open space, poiché sostengono di essere più produttivi in tali ambienti. In base a questa ricerca emerge che la percentuale di coloro che prediligono gli ambienti aperti è inversamente proporzionale all’età: il 55% della Generazione Z, il 56% dei Millennial rispetto al 47% della Generazione X e al 38% dei baby boomer.

Tante novità

Tra le novità di prodotto ricordiamo Polycom Studio, una interessante videobar che consente di usare tool come Zoom, Microsoft Teams, Skype for Business e Google Meet.
polycom studioSi tratta di una soluzione per le cosiddette huddle room, sale riunioni di dimensioni ridotte dove piccoli gruppi di persone possono isolarsi e collaborare anche con colleghi di altre sedi. A livello statistico oggi su un totale di 32 milioni di huddle room worldwide solo il 2% è già dotato di attrezzature per videoconferenze. Grazie poi all’interfaccia USB è possibile collegare questa videobar a un PC o un Mac per migliorare l’esperienza audio e video durante le riunioni. Tra le altre caratteristiche segnaliamo le tecnologie brevettate NoiseBlock e Acoustic Fence che riducono il rumore circostante garantendo una comunicazione dal suono professionale.
La funzione di automatic speaker tracking orienta poi gli altoparlanti verso la persona che sta parlando, mentre la risoluzione 4K e lo zoom elettronico 5X garantiscono una qualità pari a quella di uno studio televisivo. Polycom Studio può essere collegato alla rete wireless per consentire ai responsabili IT di controllare ogni unità da remoto, mentre gli utenti possono gestire il sistema attraverso un’interfaccia cloud.

Polycom Trio
è invece lo strumento indicato per ambienti di qualsiasi dimensione, dalla più piccola sala riunioni al più grande auditorium.
trio polycom 2Questo dispositivo è dotato di un touchscreen a colori da 5 pollici, connessione NFC e Bluetooth, e offre funzionalità video di fascia alta come il tracciamento facciale, il supporto per doppio monitor, una copertura audio di qualità superiore e una condivisione dei contenuti intuitiva. È disponibile in due versioni, la 8500 per ambienti di medie dimensioni e la 8800 per grandi sale conferenze.
Ricordiamo inoltre la famiglia di vivavoce Calisto 3200, 5200 e 7200, progettati per l'utilizzo sia con PC che con smartphone e dotati di importanti tecnologie per la riduzione del rumore e la gestione della voce proveniente da più utenti.
Per concludere segnaliamo Poly G7500, un sistema che unisce funzioni di videoconferenza e condivisione dei contenuti, e consente quindi a più partecipanti di lavorare con qualsiasi dispositivo per rendere le riunioni più produttive.
poly g7500 suite

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Area Social