Crisi d’Impresa: tra novità normative e risvolti applicativi

Pubblicato il: 12/11/2019
Redazione ChannelCity

Questo il titolo del roadshow organizzato da Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia che toccherà, dalla metà di novembre, 5 città italiane. Cinque momenti importanti per i commercialisti italiani per acquisire consapevolezza sullo stato normativo e sulle possibilità digitali di gestione di una riforma tanto importante quanto complessa.

Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia approfondirà, dal 14 al 26 novembre prossimi, il decreto “Crisi d’Impresa” a Napoli, Roma, Milano, Bologna e Firenze. In questi cinque incontri, gratuiti, si perseguirà l’obiettivo di analizzare le novità del Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza, si discuterà dei risvolti applicativi degli adeguati assetti organizzativi, amministrativi e contabili, si parlerà degli indicatori di crisi e degli obblighi di segnalazione all’OCRI (Organismo di Composizione della Crisi). Le iscrizioni agli eventi si potranno effettuare al sito https://software.wolterskluwer.it/eventi

L’Italia si è adeguata alle norme di altri paesi europei, che cercano di mettere a punto strumenti per anticipare l’emersione della crisi e limitare l’aggravarsi di crisi aziendali. La serie di eventi approfondirà anche la fase precedente alla crisi e i segnali di allerta, le soglie di rilevanza, la procedura per la rilevazione e gli oneri e le responsabilità. Gli eventi dello roadshow approfondiranno la composizione assistita della crisi attraverso il procedimento e le appropriate misure protettive, nonché i doveri e le responsabilità degli amministratori e degli organi di controllo.
Non è una riforma semplice e i commercialisti, veri CFO in outsourcing delle PMI italiane, verranno coinvolti in modo importante. È dunque fondamentale una soluzione digitale che dia loro modo di svolgere appieno il proprio ruolo di consulenti d’impresa. La soluzione Wolters Kluwer Tax & Accounting consentirà, attraverso automatismi digitali, una diagnosi precoce dello stato di difficoltà delle imprese per contribuire a salvaguardare la capacità imprenditoriale di coloro che vanno incontro a un fallimento di impresa per innumerevoli motivi, spesso indipendenti dalla validità del prodotto o dall’organizzazione aziendale.
Il commercialista verrà messo in grado di gestire la situazione di crisi del suo cliente grazie alla sua competenza ed esperienza, coadiuvato da una forte e solida base analitica e digitale. La soluzione gli consentirà contestualmente la gestione e il miglioramento del business delle imprese sane, apportando anche una maggiore rotondità alla sua capacità di fare consulenza a tutte le imprese. Anche la soluzione per la “Crisi d’Impresa” è un passo importante verso la digitalizzazione e l’automazione del processo.
La partecipazione agli eventi è gratuita e consentirà di acquisire crediti formativi ai fini della Formazione Professionale Continua.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Area Social