Lenovo, il valore del dialogo nel mondo Education

La solida presenza di Lenovo nel settore Education si è rafforzata negli anni grazie a una fitta rete di relazioni e collaborazioni che il vendor ha costruito sul piano istituzionale e in ambito tecnologico con Alliance Partner del calibro di Microsoft, Google e Intel. Relazioni che promuovono un dialogo continuo con scuole, istituzioni e aziende, consentendo lo sviluppo di efficaci percorsi didattici per gli studenti, in linea con le competenze richieste dal mondo del lavoro e dalla società

Autore: Claudia Rossi

Oggi il digitale è ormai parte integrante della didattica moderna. La sua affermazione ha portato modalità di apprendimento più accessibili e inclusive, caratteristiche che ne stanno sostenendo una crescita inarrestabile. “Siamo di fronte a un mercato in piena espansione. A livello globale si prevede che la spesa per l'istruzione e la formazione raddoppierà dai 5 trilioni di dollari del 2015 ai 10 trilioni di dollari del 2030. In Italia oggi il PNRR rappresenta un’opportunità straordinaria per potenziare l’adozione digitale nel medio e lungo periodo. Gli investimenti stanziati sono, infatti, particolarmente consistenti” afferma Riccardo Tavola, Education Manager di Lenovo Italia, ricordando che oggi sono oltre 8.000 gli istituti scolastici italiani che possono candidarsi sulla piattaforma PA digitale 2026 per richiedere i contributi necessari per la migrazione dei propri servizi sul cloud, per creare nuovi siti web o aggiornare quelli di cui già dispongono. I fondi disponibili sono 95 milioni di euro: 50 milioni per la migrazione sulla nuvola e 45 milioni per i portali online. L’ambizione è fare leva sul digitale per trasformare la scuola non solo nel comparto didattico, ma anche nell’infrastruttura, partendo dalle segreterie. “Vale la pena, comunque, evidenziare che, per quanto il digitale rappresenti un punto chiave della modernizzazione delle scuole, l’aspetto prioritario è soprattutto costituito dal dialogo, dalla cultura comune che si genera dagli scambi tra scuola, istituzioni e aziende per allineare le competenze degli studenti alle esigenze della nostra comunità e del mondo del lavoro” osserva Tavola. In altre parole, la tecnologia consente l’accesso e migliora l’inclusione, la collaborazione in classe, tra docenti, studenti, dirigenti e famiglie, e crea esperienze più ricche, coinvolgenti e nuove opportunità.

Ma è soprattutto il dialogo tra scuola, istituzioni e aziende che consente di sviluppare un percorso più efficace per gli studenti, in linea con le competenze richieste dal mondo del lavoro e dalla società. Da questo punto di vista, risulta fondamentale il contributo offerto dagli ITS (Istituti Tecnici Superiori), che operano nell’ambito ICT. “In Italia ci sono diversi casi di eccellenza in questo senso, come l’Istituto Angelo Rizzoli di Milano. Altri esempi virtuosi, di modelli didattici sono quelli del Liceo Steam International di Rovereto (TN), specializzato in scienze, tecnologia, ingegneria, arte e matematica, che ha adottato un approccio didattico rivoluzionario con il supporto della tecnologia di Lenovo, per preparare gli studenti a un futuro digitale. Anche l’Istituto di Istruzione Superiore C.E. Gadda di Fornovo di Taro (PR) è un’eccellenza nazionale nel mondo della didattica, un laboratorio di talenti per le aziende della Motor Valley, che ha creato un'infrastruttura desktop virtuale basata su VMware Horizon e l’appliance Lenovo ThinkAgile VX per fare in modo che gli studenti possano formarsi su tecnologie di progettazione all’avanguardia assistite da computer accessibili sia a scuola che a casa” spiega l’Education Manager.

La proposta Lenovo per le scuole

A livello globale Lenovo rappresenta un brand di riferimento nella fornitura di tecnologie per l’educazione e la formazione. A disposizione di studenti, docenti e personale amministrativo mette un’ampia selezione di strumenti che consentono di cogliere appieno le potenzialità del digitale. Il suo portfolio comprende hardware, software e servizi e una serie di soluzioni innovative per la didattica che possono facilitare la transizione verso una metodologia che soddisfa le nuove esigenze: dal resistente e versatile ThinkPad ai Chromebook intuitivi e facili da usare, dai potenti pc da gaming Lenovo Legion alle workstation ThinkStation, fino alle soluzioni di Hybrid Classroom, un portafoglio completo di tecnologie di collaborazione intelligenti progettate per coinvolgere gli studenti in scenari di apprendimento a distanza e ibridi.

Per aiutare le scuole a proteggere gli studenti, il vendor ha anche messo a punto una nuova soluzione di filtering e di gestione dei contenuti e di sicurezza online, Lenovo NetFilter, che va ad aggiungersi a LanSchool, il suo premiato software per la gestione delle classi.

Infine, tra le soluzioni più efficaci che Lenovo mette a disposizione per le scuole e le università c’è il portfolio ThinkSmart, appositamente progettato per le sale conferenza con potenti funzionalità di gestione remota controllate dal software ThinkSmart Manager, in grado di offrire nuovi scenari di interazione da remoto con applicazioni da usare in classe e nella gestione di attività segretariali.Riccardo Tavola, Education Manager di Lenovo Italia

Un canale dall’importante ruolo consulenziale

La presenza di Lenovo nel settore Education si è consolidata grazie a una fitta rete di relazioni e collaborazioni che il vendor ha costruito nel corso degli anni sia sul piano istituzionale (con Associazioni Didattico Formative, Enti Sociali e docenti) sia in ambito tecnologico con i suoi Alliance Partner: Microsoft Google e Intel.

“Possiamo, poi, contare su una solida squadra di partner specializzati per il mercato Education, cui offriamo un supporto molto articolato. Oltre a strumenti di formazione ad hoc, prevediamo piani di incentivi, come il Lenovo Star Seller dedicato ai partner Silver, Gold e Platinum. Va detto, comunque, che al di là delle specificità i programmi evolvono sempre in funzione del mercato, adattandosi in funzione delle esigenze dei rivenditori. A loro disposizione mettiamo, tra l’altro, anche specialisti, come i team pre-sales e di sviluppo dei progetti, per massimizzare ogni possibile opportunità di mercato” chiarisce Tavola, convinto che nell’attuale contesto i rivenditori debbano assolutamente assumere un ruolo consulenziale, andando oltre gli aspetti della tecnologia per proporsi su temi relativi alla sicurezza, alla gestione del Device-as-a-Service e ad aspetti fiscali. Solo in questo modo potranno portare risultati a clienti e lavorare in sinergia con loro nel lungo periodo.

Lenovo è pronta ad assecondare questo percorso, selezionando accuratamente i suoi partner e offrendo loro programmi strutturati di formazione e aggiornamento attraverso webinar e corsi in modalità one-to-one con l’obiettivo di far crescere le competenze e accompagnarli nel passaggio da un processo di vendita di prodotto a quello di vendita di soluzioni end-to-end. A tutto ciò si affiancano seminari e roadshow, che il vendor promuove per favorire l’incontro tra i partner e i clienti finali.

“Il nostro ruolo centrale nell’ecosistema dell’Education ci permette di offrire ai rivenditori una serie di iniziative volte a supportarli sia dal punto di vista commerciale, con un programma di canale dedicato al mondo Education, sia dal punto di vista formativo, grazie a un palinsesto di incontri, virtuali e fisici che promuovono l’aggiornamento tecnologico alle ultime soluzioni. In team con i nostri Alliance Partner affianchiamo, poi, i rivenditori, affinando le loro competenze a 360° su device, applicativi, software e servizi. Questo è reso possibile anche grazie ai distributori, che rendono disponibili differenti piattaforme di interazione, organizzando incontri e seminari in presenza e on-line” conclude Tavola, riconoscendo a queste realtà l’importante ruolo di identificazione e reclutamento di tutti quei nuovi operatori che intendono investire in un percorso di specializzazione con Lenovo.



Leggi sulla rivista
La trasformazione digitale della scuola

Puoi trovare la versione completa dello speciale sulla rivista "ChannelCity Magazine"

Leggi sullo sfogliabile