Citrix spinge sull'acceleratore del cloud

Pubblicato il: 15/03/2018
Claudia Rossi

Il vendor si candida a miglior interlocutore nella creazione di workplace digitali ibridi e multi-cloud e stimola il canale a percorrere la stessa strada lanciando Ultimate Rewards, un partner program all'insegna della semplificazione nel processo di registrazione agli incentivi.

Migliorare la produttività aziendale con un workspace digitale completamente integrato, in cui l'accesso ai dati e alle applicazioni sia per gli utenti semplice e sicuro: questa la missione di Citrix, alle prese con ambienti di lavoro sempre meno confinati all'interno dei tradizionali perimetri aziendali e sempre più ispirati a modelli ibridi e multi-cloud. Positivi i risultati registrati negli ultimi due anni, periodo in cui il vendor ha messo a segno in Italia una crescita combinata tra il 2015 e il 2017 pari al +48%, il 10% in più rispetto al resto del mondo.
citrix jolivet"A livello locale si avverte il forte bisogno di razionalizzazione delle organizzazioni, spinte a ripensare le proprie architetture per tagliare le inefficienze" afferma Benjamin Jolivet, Country Manager di Citrix Italia, sottolineando come il cloud rappresenti un importante fattore di accelerazione in questo processo, anche se oggi contribuisce solo per il 12% sulle revenue del vendor.
Ma è questa la direzione verso cui punta la strategia di crescita di Citrix, come testimoniano i suoi più recenti investimenti. Uno su tutti: l’acquisizione di Cedexis, un servizio data driven in tempo reale per l'ottimizzazione dinamica del flusso di traffico su cloud pubblico, data center, CDN (Content Delivery Network) e ISP (Internet Service Provider).
"Siamo convinti che il mondo di domani sarà multicloud, anche se le imprese non abbandoneranno mai del tutto le architetture legacy: un contesto ibrido in cui siamo pronti a giocare un ruolo fondamentale, assicurando alle organizzazioni piattaforme digitali in grado di garantire workplace non solo tagliati in funzione delle identità degli utenti, ma anche sicuri grazie a un'infrastruttura dal Digital perimeter protetto e dinamico" spiega Jolivet.
Tutti coperti, quindi, i temi oggi fondamentali per la competitività delle aziende: dallo smart working alla sicurezza Gdpr, dall'abilitazione dell'Open innovation a Industria 4.0. Quattro leve di business su cui il canale di Citrix è stato chiamato a riflettere in occasione del Citrix Partner Accelerator, il doppio appuntamento che il vendor ha recentemente organizzato a Milano e a Roma per spiegare all'ecosistema dei suoi dealer come sia possibile reimmaginare i workplace delle aziende grazie a delivery sicure di app e dati, capaci di sfruttare virtualizzazione, mobility, cloud e application networking.
"Purtroppo oggi il canale è ancora molto diffidente nei confronti del cloud, spaventato dalla possibilità di perdere il controllo dei clienti e di quella fetta di business legata allo sviluppo e alla manutenzione applicativa. Indubbiamente il cloud obbliga i dealer a una trasformazione, facendo evolvere il loro ruolo in aggregatori di servizi. Una prospettiva che, in ottica multi-cloud, farà crescere in modo progressivo il peso della componente consulenziale" chiarisce il 
Country Manager.

Un nuovo partner program all'insegna della semplificazione
Per collaborare più proficuamente con l'ecosistema dei suoi partner (circa 440 in Italia, di cui 30 fedelissimi), Citrix ha recentemente lanciato anche in Italia il nuovo programma di canale Ultimate Rewards, ufficialmente operativo dal prossimo 23 marzo.
Il programma è stato introdotto non solo per semplificare l’intero processo di partnership, ma anche per razionalizzare il sistema degli incentivi e sostenere i dealer nel percorso di transizione al cloud. Grazie all’intelligenza artificiale, molte richieste potranno essere, infatti, gestite e approvate in modo estremamente veloce, senza richiedere alcun intervento umano: una semplificazione che punta a snellire i processi amministrativi a beneficio dell'operatività. Sul fronte degli incentivi, Citrix ha poi introdotto scontistiche aggiuntive rispetto ai margini già garantiti. In base al nuovo programma, il dealer che crea opportunità sul mercato vedrà, infatti, riconosciuti 8 punti aggiuntivi di rebate, cui se ne aggiungeranno ulteriori 8 se metterà in campo attività specifiche per chiudere la trattativa. Se, poi, le opportunità riguardano progetti cloud, le due percentuali di rebate applicate saranno addirittura il doppio, arrivando a uno sconto complessivo pari al 32%.

Categorie: Vendor

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social