Le strategie di Bitdefender verso l'IPO

Pubblicato il: 12/09/2018
F.M.

In attesa dello sbarco nel mercato azionario, il vendor ottiene riconoscimenti, amplia la squadra dei manager, apre una sede ufficiale in Australia e continua a ingaggiare partnership tecnologiche.

Sono tante le frecce nell'arco di Bitdefender, vendor di rilievo nel segmento della sicurezza informatica, che già oggi protegge più di 500 milioni di utenti in oltre 150 paesi di tutto il mondo, e che ora inaugura la propria seconda metà dell'anno fiscale 2018 annunciando una serie di investimenti strategici (fusioni e acquisizioni), accordi di licenza in campo tecnologico, rinnovata struttura organizzativa e nuovi professionisti di talento.
Dal primo settembre, dopo 13 anni di successi nel proteggere clienti e aziende in Australia e Nuova Zelanda, Bitdefender ha deciso di assumere un impegno più diretto e investire nella regione dell'Asia Pacifica (APAC) attraverso la creazione di una società interamente controllata, Bitdefender Australia.
Questa, nata dall'acquisizione degli asset di un partner commerciale (SMS eTech) ha come sede ufficiale a Melbourne, la prima nella regione, ma soprattutto avrà il compito di svolgere un ruolo di importante trampolino di lancio locale go-to-market, oltre che di elemento di spicco per la strategia di espansione globale della compagnia in preparazione di un'offerta pubblica iniziale (IPO).

A tutto gas verso l'IPO
In vista dell'offerta pubblica iniziale (IPO) e in seguito all'ingresso di Vitruvian Partners Investment Fund in veste di investitore nel dicembre 2017 (società che ha acquisito il 30% del capitale societario), Bitdefender ha imposto un'accelerazione nella prima metà del 2018 con numerose partnership e attività, nonchè l'ingresso di nuovi manager.
Tra i prodotti introdotti va ricordata l'integrazione della soluzione IoT consumer Bitdefender Box con Google Assistant e Amazon Alexa, oltre all'ampliamento del suo prodotto di punta, la piattaforma di sicurezza per workload su cloud GravityZone, con Nutanix Prism e AHV, VMware Cloud on AWS, una nuova soluzione di sicurezza cloud per MSP (Managed Service Provider) e, più di recente, un nuovo prodotto, GravityZone Security for Storage.
Nel mese di gennaio 2018 ha inoltre avviato una partnership tecnologica che ha portato alla creazione di NETGEAR ARMOR Powered by Bitdefender, un nuovo servizio volto a offrire una protezione completa agli utenti home e che rappresenta un'ulteriore e sostanziale espansione di Bitdefender in questo settore.
Il nuovo servizio NETGEAR ora è disponibile sui router NETGEAR NightHawk, per permettere ai clienti di tutto il mondo di sfruttare in tutta sicurezza i vantaggi offerti dalla loro smart home.

Team in crescita
Allo scopo di supportare la sua espansione globale, l'ampliamento dell'ecosistema e un portfolio di prodotti sempre più ampio, Bitdefender ha anche proseguito la campagna di potenziamento del suo board e del suo execution engine. L'ultimo arrivo è quello di Monika Goldberg, che in precedenza ha svolto incarichi presso McAfee e Cisco, che ha il compimonika bitdefenderto di porterare la sua vasta esperienza nel mercato della sicurezza cloud e che ricoprirà il ruolo di Vice President of Corporate Marketing. 
Tra i suoi principali obiettivi spicca il compito di aumentare la brand awareness globale della società e la sua partecipazione all'intelligence e alla ricerca relativa alle minacce, oltre che coinvolgere in modo interattivo partner e clienti, insieme al resto del settore e alla comunità dei professionisti nel campo della sicurezza informatica (leggi il suo ultimo post)

"Negli ultimi cinque anni Bitdefender ha aumentato di tre volte il proprio personale, fino ad avere più di 1.600 dipendenti in tutto il mondo, e i nostri ricavi sono triplicati" sottolinea il CEO e fondatore di Bitdefender, Florin Talpes.
bitdefender ceo"Queste operazioni strategiche contribuiranno senz'altro a incrementare la crescita organica a due cifre che già registriamo concentrando i nostri sforzi sulle esigenze di sicurezza di datacenter e cloud dei nostri clienti enterprise".

Nuovi e importanti riconoscimenti
Recentemente Bitdefenderè stata nominata leader da Forrester Research nella sua valutazione Q2 2018 Forrester Wave delle Endpoint Security Suite. Nell’ambito di questa valutazione, GravityZone, la soluzione di punta di Bitdefender per la sicurezza degli endpoint, ha inoltre ricevuto i più alti punteggi possibili nel supporto della Piattaforma  - la roadmap di prodotto e i criteri di presenza dei partner autorizzati. In base al rapporto Forrester: “Gli acquirenti vogliono una suite di sicurezza per endpoint che sia efficace nel fermare le minacce moderne senza aggiungere ulteriore complessità per i loro team di sicurezza. Vogliono anche potersi fidare del venditore, sia come partner strategico che come gestore dei loro dati”.
Bitdefender GravityZone è una piattaforma multilivello integrata di prossima generazione di rilevazione e protezione degli endpoint, di facile utilizzo, che protegge in modo accurato le aziende anche dalle minacce informatiche più elusive. I livelli multipli di difesa, implementati in un’unica piattaforma, garantiscono risposte decise e automatizzate, per ridurre il rumore superfluo proveniente da falsi allarmi e minacce irrilevanti. Forrester ha incluso nella valutazione solo 15 venditori che hanno soddisfatto 3 principali criteri di inclusione: “avevano una suite di sicurezza in grado di prevenire, rilevare e porre rimedio alle minacce per gli endpoint, una forte presenza aziendale sul mercato e un alto grado di interesse per gli acquirenti aziendali”. Il rapporto completo Q2 2018 Forrester Wave™ della valutazione delle EndPoint Security Suites può essere scaricato qui.


Area Social