Microsoft 365 Academy, formazione per i partner puntando su Cloud e Office 365 Business

Pubblicato il: 21/01/2019
Redazione ChannelCity

Un progetto di formazione per i partner alle prese con la Trasformazione Digitale puntando sul Cloud e sulle nuove soluzioni per la produttività. Sei momenti di approfondimento mensili con la partecipazione di esperti di settore. Lanciato anche un concorso a premi che intende ricompensare i partner più attivi a partire dal 1° gennaio e fino a 31 maggio 2019.

Parte oggi il progetto Microsoft 365 Academy di Microsoft: un percorso di formazione per i partner con l’obiettivo di supportarli nel proprio percorso di crescita, facendo leva sulle potenzialità offerte dal Cloud e su Microsoft 365 Business, la soluzione Microsoft dedicata alle Pmi costituita da strumenti per la produttività di Office 365 con funzionalità avanzate di sicurezza e gestione dei dispositivi. 

Sei appuntamenti mensili

Il progetto si declinerà in sei appuntamenti a cadenza mensile con la partecipazione di esperti del settore per aiutare i partner a crescere al passo con gli ultimi trend tecnologici e a supportare le imprese italiane nel proprio percorso di trasformazione digitale.
Sviluppata in collaborazione con gli esperti di formazione di OverNet, l’iniziativa si avvarrà del supporto strategico degli esperti durante le sessioni di training. Un progetto che vuole testimoniare l’impegno costante di Microsoft nel sostenere la competitività del proprio ecosistema di partner, elemento chiave all’interno della strategia aziendale per la diffusione del Cloud e delle nuove tecnologie tra le Pmi italiane, a supporto della crescita del Paese.fabio santini microsoft new hi res (2)
Fabio Santini, Direttore Divisione One Commercial Partner & Small, Medium and Corporate di Microsoft Italia
L’iniziativa è parte del progetto di ecosistema Ambizione Italia, avviato da Microsoft lo scorso settembre in collaborazione con The Adecco Group, LinkedIn, Fondazione Mondo Digitale, Invitalia, Cariplo Factory e CRUI, che fa leva sulle opportunità offerte dall’Intelligenza Artificiale e sulla formazione avanzata per accelerare la trasformazione digitale in Italia. Si tratta di un programma di formazione, aggiornamento e riqualificazione delle competenze, in linea con i nuovi trend tecnologici e le richieste del mercato del lavoro, che si pone l’obiettivo di raggiungere oltre 2 milioni di giovani, studenti, NEET e professionisti in tutta Italia entro il 2020, contribuendo così all’occupazione e alla crescita del Paese. 
Le aziende partner che scelgono Microsoft hanno l’opportunità di partecipare alle numerose iniziative di formazione per aggiornare le proprie competenze e rimanere al passo con l’evoluzione tecnologica in modo costante. E diventare partner Microsoft rappresenta una opportunità dal punto di vista del business: per ogni Dollaro fatturato da Microsoft, infatti, l’ecosistema di Partner genera 9,64 Dollari (IDC 2018). 

Un concorso a premi

In occasione del primo appuntamento dell’Academy parte anche un concorso a premi per ricompensare i partner più attivi: a partire dal 1° gennaio e fino al 31 maggio, i partner potranno accumulare punti grazie all’attivazione di contratti Microsoft 365 Business e partecipando ai corsi di formazione in aula, per vincere cene di lusso o un weekend in un relais a 5 stelle
“Le aziende ICT giocano un ruolo fondamentale nell’aiutare le imprese italiane a crescere al passo con i tempi e fronteggiare la competition internazionale e nel guidare il Paese nel proprio percorso di trasformazione digitale. Consapevole dell’importanza del proprio ecosistema di partner, Microsoft è da sempre impegnata a offrire formazione e opportunità di business agli operatori della filiera IT. In un’epoca di rapida evoluzione tecnologica, diventa prioritario formare professionisti qualificati, in grado di offrire competenze ad hoc per guidare le realtà italiane nella propria evoluzione, facendo leva su Cloud, Big Data, IoT, Artificial Intelligence e Machine Learning, offrendo al contempo le massime garanzie di sicurezza e privacy, in linea con le normative vigenti, prima fra tutte la GDPR”, ha commentato Fabio Santini, Direttore Divisione One Commercial Partner & Small, Medium and Corporate di Microsoft Italia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Area Social