Huawei, risultati consistenti nel primo semestre 2019

Pubblicato il: 30/07/2019
Redazione ChannelCity

Alla fine del primo semestre 209 il gigante cinese può mettere a consuntivo una crescita globale del 23,2% anno su anno. Bene tutti i comparti sia quelli che fanno riferimento alle soluzioni di apparecchiature Tlc, sia per quanto riguarda le soluzioni Cloud, Iot, AI. Infine il comparto consumer, deputato in primis alla vendita di smartphone, ha performato più della media chiudendo il primo semestre 2019 con un +24 percento.

I forti contrasti con l'Amministrazione Trump non sembrano infastidire più di tanto la roadmap del gigante cinese Huawei che ha annunciato risultati brillanti e consistenti finanziari per il primo semestre del 2019.
Nei primi sei mesi dell'anno solare in corso Huawei ha generato un fatturato complessivo di 58,34 miliardi di dollari, registrando un incremento del 23,2% rispetto all'anno precedente. Secondo il Presidente di Huawei, Liang Hua, le operazioni procedono senza intoppi e l'azienda è più solida che mai.
huaweiGrazie a una gestione efficace e prestazioni eccellenti secondo tutti gli indicatori finanziari, l'attività di Huawei si è confermata solida nella prima metà del 2019.

Il fatturato del primo semestre 2019 relativo alle vendite del Carrier Business Group di Huawei ha raggiunto 21,3 miliardi di dollari, con una costante crescita nella produzione e spedizione di apparecchiature per reti wireless, trasmissione ottica, comunicazioni dati, IT e prodotti correlati. Ad oggi, Huawei ha sottoscritto 50 contratti commerciali 5G e consegnato oltre 150.000 stazioni base nei mercati di tutto il mondo.
Anche il comparto Enterprise Business Group di Huawei è cresciuto ulteriormente registrando un fatturato pari a 4,59 miliardi di dollari. Huawei continua ad arricchire il proprio portafoglio ICT in più settori, tra cui cloud, intelligenza artificiale, reti campus, data center, Internet of Things ed elaborazione intelligente dei dati. Huawei rimane un fornitore di fiducia per i clienti della pubblica amministrazione e dei servizi pubblici, nonché per i clienti nei settori commerciali come finanza, trasporti, energia e nell’industria automobilistica.

In ambito Consumer, nel primo semestre dell’anno, Huawei ha generato un fatturato pari a 32,1 miliardi di dollari. Le spedizioni di smartphone Huawei (inclusi i telefoni Honor) hanno raggiunto i 118 milioni di unità e si è registrato un incremento del 24% anno su anno anche nelle spedizioni di tablet, PC e dispositivi indossabili. Huawei sta iniziando a espandere il proprio ecosistema di dispositivi per offrire un'esperienza utente sempre più fluida e intelligente.
Ad oggi, l'ecosistema Huawei Mobile Services conta più di 800.000 sviluppatori registrati e oltre 500 milioni di utenti in tutto il mondo. “Il fatturato è cresciuto rapidamente fino a maggio", ha detto Liang. "Grazie alle solide basi che abbiamo posto nella prima metà dell'anno, continuiamo a registrare una crescita anche dopo esser stati inseriti nella black list USA. Questo non vuol dire che non ci saranno difficoltà che potrebbero influenzare il nostro ritmo di crescita nel breve termine". Il Presidente ha poi aggiunto: "Manterremo la rotta: siamo pienamente fiduciosi in ciò che il futuro ha in serbo per noi e continueremo a investire come previsto. Quest’anno investiremo un totale di 17,45 miliardi di dollari in attività di Ricerca e Sviluppo. Affronteremo queste sfide e siamo sicuri che Huawei entrerà in una nuova fase di crescita quando avrà superato questo periodo".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Area Social