TP-Link, un mondo di soluzioni a misura di service provider

Pubblicato il: 10/09/2019
Redazione ChannelCity

Lo specialista di prodotti Wi-Fi ha potenziato la propria BU dedicata ai service provider, mettendo a punto una gamma di soluzioni ad hoc, scrupolosamente progettate in ogni dettaglio per garantire la migliore qualità e flessibilità di utilizzo

Per i service provider la qualità dei servizi offerti è imprescindibile dall'utilizzo di soluzioni efficienti  a livello di performance e di costo. Per questo TP-Link, azienda di riferimento nella fornitura di prodotti Wi-Fi, ha potenziato la propria Business Unit dedicata a questi operatori, sviluppando prodotti ad hoc. La gamma delle soluzioni progettate per il mercato dei Service Provider comprende, in particolare, una selezione di modelli curati scrupolosamente in ogni dettaglio, sia nelle caratteristiche hardware che software, per assicurare la migliore qualità e flessibilità di utilizzo. Tutti i dispositivi della gamma integrano, infatti, la funzionalità Agile Config, che semplifica notevolmente le operazioni di configurazione e di gestione dei dispositivi installati.

Agile Config, configurazioni semplici e costi post-vendita più bassi
La funzionalità Agile Config nasce per permettere ai provider una configurazione semplice di tutti gli apparati e abbattere i costi dei servizi post-vendita. Attraverso questa feature tutti i nuovi dispositivi TP-Link consentono il salvataggio delle configurazioni di rete e la scrittura automatica su più router in maniera massiva, utilizzando semplicemente un pc e uno switch. Questa funzionalità rende, inoltre, possibile riconfigurare in maniera semplice e veloce i device anche in caso di reset da parte del cliente, riportando le configurazioni precedentemente salvate in pochi secondi, il che permette di abbattere i costi del servizio post-vendita. Infatti, non sarà necessario inviare un tecnico per riconfigurare il dispositivo, che potrà essere ripristinato in modo semplice e veloce da remoto. È inoltre possibile personalizzare alcuni parametri del router come l’SSID e le password wireless delle connessioni internet.
tp linkPer offrire un servizio ancora migliore ai propri partner, TP-Link ha poi iniziato i primi beta test della soluzione proprietaria Agile ACS, disponibile dall’inizio del 2020. Grazie al protocollo TR069, Agile ACS rende possibile amministrare da remoto il router, consentendo di avviarne la configurazione automatica, l’aggiornamento dei servizi, l’aggiornamento automatico del firmware e la diagnosi di performance di rete e del wireless.
tp link (3)

Archer VR1200V, il prodoto TP-Link più diffuso

Ad oggi il prodotto TP-Link più utilizzato dai Service Provider è Archer VR1200v, il modem router VDSL che racchiude in sé tutte le funzionalità più richieste da questo mercato. La soluzione supporta, infatti, connettività FTTCfino a 100Mbps oltre che la tradizionale ADSL.
La porta Gigabit WAN dedicata consente l’utilizzo della CPE su connettività FTTH o di tipo FWA, mentre il Wireless Dual Band AC1200 e l’utilizzo di antenne integrate ad alto guadagno permettono una copertura wireless stabile e performante. Completa la soluzione il supporto VoIP con 2 porte FXS dedicate al collegamento di telefoni e fax.

Dal punto di vista software è stato fatto un lavoro molto approfondito per racchiudere nel firmware di default le principali funzionalità richieste dal mercato. Infatti, oltre ai già citati vantaggi dell’Agile Config, è stata implementata la funzione multi level administration, che permette di gestire l’accesso all’interfaccia di configurazione del router attraverso 2 livelli utente: il livello amministrativo che consente la configurazione di tutti i parametri della CPE e un livello utente con accessi limitati.
Altri plus sono la possibilità di gestire diversi circuiti di accesso Internet contemporaneamente differenziando anche classi di indirizzi IP e la capacità di gestire scenari business tramite un set completo di funzionalità NAT, tra cui one-to-one, many-to-one e many-to-many. Una particolare attenzione è stata dedicata, poi, all’implementazione della funzionalità di backup da VDSL a WAN a 4G. Completano le funzioni software il supporto TR-069 CWMP standard per la gestione centralizzata tramite ACS.

Archer VR1210v, funzionalità più avanzate

Feature ancora più avanzate sono offerte dal nuovo Archer VR1210v, che si configura come una delle CPE più performanti, versatili e complete all’interno del panorama dell’offerta italiana. Il modem router racchiude tutte le funzionalità software del VR1200v, ma offre caratteristiche superiori in termini di hardware. Uno dei vantaggi principali è il supporto EVDSL, che grazie al profilo supervectoring 35b consente di raggiungere velocità fino a 300Mbps. Il wireless con supporto MU-MIMO permette la trasmissione dati a più dispositivi contemporaneamente e offre una copertura ancora più estesa.

TL-WR850N, il prodotto entry level

Completa la gamma il dispositivo entry level TL-WR850N, evoluzione per il mondo Service Provider del modello best seller TL-WR841N. Questo router è particolarmente indicato per il mercato dei provider grazie alla connettività Ethernet e ilwireless N300. Le differenti modalità operative, tra cui Wireless Router e Access Point, permettono ampie possibilità di utilizzo del dispositivo in ambienti domestici e small office.

GPON XR500v, in fase di sviluppo

Un discorso a parte merita il nuovo dispositivo GPON XR500v, attualmente in fase di sviluppo e scouting. Questo router permette di supportare collegamenti in fibra ottica diretti, senza necessità di utilizzare un convertitore ONT. Il Wireless Dual Band AC1200 garantisce performance ottimali ed è presente il supporto VoIP con 2 porte FXS dedicate.

Potete trovare  maggiori  informazioni  su questi  prodotti  al  seguente  link: Soluzioni su misura per i Service Provider

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Vendor

Tag:

Area Social