Da Konica Minolta hub digitali per ottimizzare i workflow documentali

Grazie a una value proposition sempre più orientata all’integrazione tra stampanti multifunzione e soluzioni e servizi di gestione documentale, lo specialista giapponese mette a disposizione di partner e clienti tutti gli strumenti necessari per la digitalizzazione dei workflow aziendali. In piano, l’apertura al canale di Workplace Hub, la soluzione all-in-one per la gestione delle infrastrutture It

Autore: Claudia Rossi

“Il ricorso forzato al lavoro da remoto ha obbligato le aziende a ripensare la propria organizzazione del lavoro, il che è avvenuto in maniera decisamente drammatica presso tutte quelle organizzazioni legate a flussi documentali ancora completamente gestiti in cartaceo” afferma Davide Rebosio, Channel Marketing Manager Konica Minolta Italia, pronto a evidenziare come i recenti eventi abbiano dato una forte spinta a ragionare sull’implementazione di processi documentali digitali e di piattaforme smart di condivisione e archiviazione. Da questo punto di vista, corrono in aiuto le stampanti multifunzione, ormai diventate dei veri propri hub digitali, integrati da soluzioni capaci di garantire maggiore efficienza a tutto il wokflow aziendale.

“La strategia che Konica Minolta persegue con convinzione da anni prevede un’integrazione sempre più evoluta di soluzioni e servizi di gestione documentale e It con l’offerta di stampanti multifunzione per l’ufficio. Da questo punto di vista, siamo in grado di offrire un portfolio completo per aiutare le aziende a digitalizzare le proprie attività: dalla semplice acquisizione e archiviazione efficiente di documenti fino ad interi processi, come per esempio la gestione dei contratti con firma elettronica, e tutti i flussi autorizzativi interni” spiega Rebosio. Una value proposition in cui il canale distributivo rappresenta un asset fondamentale per Konica Minolta, che mantiene da sempre un rapporto diretto con i propri rivenditori certificati. Nei loro confronti l’attenzione è stata massima fin dai primi giorni in cui è scoppiata l’emergenza sanitaria causata dal coronavirus, andandosi a concretizzare nell’erogazione del massimo supporto alle attività dal punto di vista organizzativo, finanziario e logistico. Una task force è stata, poi, immediatamente istituita per cogliere e gestire gli input in arrivo dal mercato, con l’obiettivo di offrire un ventaglio di proposte che potessero soddisfare tutte le esigenze espresse.

“Il periodo di blocco totale delle attività durante il lockdown è stato impiegato per coinvolgere il nostro ecosistema di partner in un fitto calendario di webinar formativi sulle soluzioni dedicate al lavoro digitale. Parallelamente, abbiamo attivato una serie di promozioni, tra cui la prova gratuita per tre mesi delle nostre principali piattaforme di gestione e condivisione da remoto dei documenti, e contributi economici sulle stampanti acquistate in combinazione con i software” dichiara il Channel Marketing Manager. Nello stesso periodo sono state presentate alcune soluzioni innovative di realtà aumentata per il supporto tecnico da remoto e, in partnership con Mobotix, società del gruppo Konica Minolta attiva nel mercato security, è stato lanciato un sistema completamente automatico di rilevamento della temperatura corporea grazie ai più evoluti algoritmi di Intelligenza artificiale.
davide rebosioDavide Rebosio, Channel Marketing Manager Konica Minolta Italia“In prospettiva, l’obiettivo è continuare ad aiutare i nostri partner a sviluppare business sul territorio in modo altamente remunerativo e difendibile dai competitor, puntando sull’innovazione dell’offerta e sulla qualità del servizio” conclude Rebosio, anticipando che nei prossimi mesi Konica Minolta amplierà ulteriormente il portafoglio di soluzioni per i workflow aziendali e andrà ad estendere al canale l’offerta di Workplace Hub, un prodotto unico sul mercato, in grado di integrare l’intera infrastruttura IT di una piccola e media impresa in una singola periferica di stampa.


Leggi sulla rivista
Come cambia il printing nell’era della pandemia

Puoi trovare la versione completa dello speciale sulla rivista "ChannelCity Magazine"

Leggi sullo sfogliabile

statistiche