Epson EcoTank ET-5150 (TEST PRODOTTO)

Un nuovo multifunzione 3-in-1, compatto grazie a una ingegnerizzazione molto efficace, che offre caratteristiche interessanti come una velocità di stampa da 23 pagine al minuto, basso costo copia ed elevata autonomia. Una pagina costa infatti circa 0,0022 euro (IVA esclusa), sia a colori che in monocromatico mentre la produzione di stampa e di circa di 7.500/6.000 pagine prima di ricaricare.

Prodotti
Il mondo della stampa business propone da un lato soluzioni veloci ma ingombranti e dispendiose che si rivolgono alle corporation o ai centri stampa, dall’altro modelli compatti e relativamente economici adatti al singolo professionista o a una PMI. La nuova EcoTank ET-5150 di casa Epson è un multifunzione che può essere la scelta giusta per un piccolo gruppo di lavoro, per uno studio professionale oppure per completare un home office. Si tratta infatti di una soluzione 3-in-1 compatta che offre delle caratteristiche interessanti come una velocità di stampa che raggiunge le 23 pagine al minuto, un’elevata autonomia e un basso costo copia grazie all’adozione di serbatoi d’inchiostro ad alta capacità.
apertura

Scopriamo la EcoTank ET-5150

Le dimensioni di questo modello sono decisamente contenute, grazie a una ingegnerizzazione molto efficace.
La parte inferiore della macchina, occupata dalla meccanica di stampa e dal cassetto di alimentazione, è sovrastata dallo scanner completo di un ADF in grado di contenere fino a 35 originali. Per quanto riguarda la gestione della carta, frontalmente è presente un cassetto a scomparsa con una capacità di 250 fogli oppure 20 supporti fotografici, mentre sul retro è a disposizione un alimentatore a foglio singolo studiato per media particolari come le buste. Molto comoda la possibilità di stampare automaticamente in fronte/retro e di realizzare immagini senza bordi.
pannello (1)Il pannello di controllo si basa su un touchscreen da 6,1 centimetri di diagonale che consente, in modo semplice, di governare tutte le funzioni del device.Il pannello di controllo si basa su un comodo touchscreen da 6,1 centimetri di diagonale che consente di gestire tutte le funzioni del device Epson.
Il modus operandi è simile a quello degli smartphone, di conseguenza risulta facile da utilizzare anche per l’utente inesperto. Molto comodo il pulsante “?” che mostra le possibili soluzioni nel caso di problemi. Come per tutti i modelli inkjet di Epson anche l’ET-5150 adotta la tecnologia piezoelettrica "Heat Free" proprietaria dell'azienda giapponese, che non usa calore
Ogni ugello è infatti accoppiato a un attuatore ceramico che, quando viene percorso da una corrente si muove e lancia una goccia di inchiostro sul foglio.
scansmartScanSmart permette di digitalizzare documenti e foto in modo semplice e veloce.Questo multifunzione adotta le testine PrecisionCore (www.epson.it/verticals/precisioncore) di ultima generazione che sfruttano degli elementi piezoelettrici in grado di attivarsi circa 50.000 volte al secondo e offrono una densità tripla rispetto alle tradizionali testine Epson. Questi ugelli hanno un diametro di circa 20 micron e creano gocce tonde di forma regolare con un volume di 3,3 picolitri. In più sfruttano la tecnologia Epson Variable Sized Droplet (https://global.epson.com/technology/printer_inkjet/vsdt.html) che consente di modulare la dimensione delle gocce per ottenere testi e immagini estremamente nitidi.
Per garantire un’elevata velocità di stampa la testina per il nero è dotata di 400 ugelli mentre quelle dei tre colori primari di 128 ugelli ciascuna. La risoluzione di stampa è di ben 4.800 x 1.200 dpi. Parlando di inchiostri, l’ET-5150 fa parte della famiglia EcoTank, nata più di dieci anni fa, che adotta serbatoi molto capienti. Per esempio quello per il nero ha un’autonomia di 7.500 pagine mentre quelli dei colori 6.000 ciascuno. Questa caratteristica si riflette anche nel basso costo copia, poiché le ricariche costano, IVA compresa, 19,81 euro quella del nero da 7.500 pagine e 15,75 quella dei colori da 6.000. Poiché la velocità di stampa di un modello a getto d’inchiostro dipende sensibilmente dal tipo di documento realizzato, Epson dichiara correttamente 17 pagine al minuto in monocromatico e 9,5 a colori secondo lo standard ISO/IEC 24734. La velocità massima si attesta invece sulle 37 ppm in monocromatico e le 23 ppm a colori. Il ciclo di funzionamento consigliato è di 1.600 pagine al mese, mentre il tempo di uscita della prima pagina, valore importante quando si realizzano frequentemente brevi documenti è di soli 7 secondi in nero.
La sezione scanner è dotata di un sensore CIS (Contact Image Sensor) che offre una risoluzione ottica di 1.200 x 2.400 dpi ed è in grado di leggere una pagina monocromatica in 14 secondi circa. Grazie al portale Epson Connect è possibile memorizzare la scansione sui cloud più diffusi (box, Dropbox, Evernote, Google Drive e OneDrive), oppure inviarla automaticamente a un indirizzo email. L’ET-5150 in modalità fotocopiatrice garantisce una risoluzione massima di 600 x 600 dpi. Non poteva mancare lo zoom (dal 25% al 400 %) e la capacità di riprodurre fino a 999 copie.
Tra le funzioni più interessanti ricordiamo la possibilità di riportare due originali su un unico foglio in fronte/retro, di ridurre automaticamente una pagina nel formato desiderato (ad esempio da A4 a A5) e la fascicolazione. Il collegamento con i computer può essere effettuato tramite porta USB, interfaccia di rete 10Base T/100Base TX oppure sfruttando il controller wireless 802.11b/g/n a 2,4 GHz che permette anche il collegamento diretto senza router/access point.
inchiostri (1)Il rabbocco degli inchiostri risulta molto semplice

Epson ET-5150: utilizzo

Come per tutti i multifunzione dell’azienda giapponese, l’installazione è facilitata dalla guida rapida in dotazione che spiega in pochi passi come attivare la periferica. Per prima cosa bisogna scegliere la lingua del pannello di controllo e riempire i serbatoi degli inchiostri.
Questa operazione risulta veramente semplice e “pulita”, poiché le boccette con i liquidi hanno un sistema automatico di apertura/chiusura ben studiato. Basta infatti inserirle nell’apposita fessura (è diversa per i vari colori in modo da evitare errori) e attendere che il liquido scenda nei serbatoi per gravità.
Questi ultimi sono semitrasparenti e consentono quindi di conoscere facilmente la quantità di inchiostro disponibile. A questo punto bisogna inserire il CD di installazione e attendere l’attivazione automatica della procedura di setup che facilita anche il collegamento della macchina ad un computer o alla rete tramite porta USB, Ethernet oppure WiFi.
Scegliendo la LAN cablata è sufficiente inserire il cavo RJ-45 e attendere che la funzione DHCP del router assegni un indirizzo IP alla periferica. Per collegarsi in wireless è possibile utilizzare temporaneamente la porta USB, scegliere da pannello di controllo del multifunzione l’SSID desiderato e inserire quindi la password di protezione oppure sfruttare il sistema WPS (Wi-Fi Protected Setup) ormai presente in tutti i router.
La terza alternativa è sicuramente quella più semplice poiché richiede solo la pressione dell’omonimi tasto del router per attivare la connessione. È inoltre possibile impostare manualmente l’indirizzo IP. Per finire si devono scaricare i classici driver di stampa e scansione, utili per sfruttare il multifunzione con qualsiasi applicativo, e alcune utility interessanti come ScanSmart ed Epson Photo+. La prima è un software che permette di digitalizzare e salvare documenti o foto in modo semplice e veloce. Consente inoltre di modificare le immagini utilizzando un’ampia scelta di impostazioni di colore. È inoltre possibile inviare i documenti a un servizio cloud. Epson Photo+ è un’applicazione che consente di gestire, modificare e stampare le foto.

serverwebCome si può notare è possibile gestire il multifunzione tramite browserLa macchina possiede un server web che può essere raggiunto tramite browser (al primo login viene richiesto di impostare una password per evitare accessi indesiderati). Grazie a questo software è possibile controllare lo stato della macchina, compreso il livello degli inchiostri e il collegamento in rete. Il driver di stampa, molto versatile, offre numerose funzionalità che semplificano l’uso della periferica. Può ad esempio gestire delle impostazioni predefinite da richiamare velocemente (come Documento - Rapido, Alta qualità, Doppio lato oppure Scala di grigi), oppure inserire una filigrana e un motivo anti copia. Grazie alle app Epson iPrint e Epson Smart Panel è possibile gestire il multifunzione tramite smartphone o tablet. Questi software consentono sia di stampare, digitalizzare e copiare i documenti sia di verificare lo stato della macchina: primo tra tutti il livello dei consumabili.
epsonconnect1Tramite il portale Epson Connect è possibile sfruttare il multifunzione tramite smartphone, tablet o computer portatile.

Conclusioni

Fermo restando che le performance di questo multifunzione sono più che adeguate al professionista o al piccolo gruppo di lavoro, le caratteristiche più significative sono il basso costo copia e l’elevata autonomia. Una pagina costa circa 0,0022 euro (IVA esclusa), sia a colori che in monocromatico, e l'autonomia dei serbatoi è di 7.500/6.000 pagine (nero/colori).
Da non dimenticare poi l’elevata risoluzione di stampa che consente di realizzare anche brochure o immagini in alta risoluzione. Ricordiamo inoltre che, nel valutare il prezzo dell’TT-5150 (416,66 euro IVA esclusa) bisogna considerare anche la presenza di due flaconi da 7.500 pagine di nero e uno ciano/magenta/giallo da 6.000 copie ciascuno.

Pro
  • Basso costo copia
  • Elevata autonomia
  • Interfaccia USB/Ethernet e WiFi
  • Stampa tramite dispositivi mobile
Contro
  • Capacità ridotta vassoio uscita carta
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche