NFON, un biennio italiano all’insegna del canale

L’azienda paneuropea di origini tedesche, che offre servizi di comunicazione in cloud, festeggia due anni in Italia con un team di 15 persone e un modello di go-to market indiretto. Le peculiarità e novità del programma di canale e le prossime iniziative studiate per i partner

Vendor
A due anni dall'avvio della filiale italiana di NFON, operatore paneuropeo specializzato nel mercato delle Unified Communication in Cloud, Marco Pasculli, Managing Director della filiale italiana, fa un bilancio di questo biennio italiano vissuto intensamente, in cui l'azienda è riuscita a farsi spazio e costruire una solida posizione nel Belpaese, potendo contare su un modello di go-to-market completamente indiretto : "Sono stati due anni molto intensi; abbiamo lanciato una nuova società che ha portato in Italia i servizi di comunicazione in cloud del Gruppo NFON, con  headquarter in Germania. Un biennio in cui abbiamo creato un team di una 15ina di persone organizzate per gestire la fornitura dei nostri servizi ad aziende di ogni dimensione e settore merceologico, nonché di sviluppare un canale commerciale partendo da zero, elemento fondamentale tenendo conto che il nostro modello di business è al 100% indiretto."
Prosegue Pasculli: "Un biennio che si è contraddistinto per la situazione pandemica che ha influenzato e impattato l'intera economia nazionale in tutti i settori verticali; una situazione che, data la strategicità delle tecnologie IT, ci ha permesso di relazionarci con aziende intenzionate ad accelerare il proprio processo di trasformazione digitale e adottare servizi e soluzioni per abilitare il lavoro da remoto, oggi diventata una situazione permanente o che comunque fa parte del nuovo scenario economico aziendale. Sono aziende che hanno accelerato la propria digitalizzazione passando al cloud, fatto che ci ha permesso di crescere rapidamente e di ingaggiare un elevato numero di partner".

Il Partner Program NGAGE: semplicità e flessibilità
NGAGE 
è il nome del Partner Program di NFON e che si contraddistingue per due principali elementi, la semplicità e la flessibilità: "Diventare partner NFON è davvero molto semplice:  il nostro programma non comporta costi di partecipazione o investimenti di alcun genere. Al partner è sufficiente certificare le proprie persone mediante sessioni formative erogate da NFON stessa senza alcun costo. In relazione alla flessibilità, il nostro modello di canale offre molteplici opportunità di collaborazione, a partire dalla rivendita tradizionale, passando per il modello a subscription,  agendo in qualità di distribuzione, nonché di segnalatore. In questo modo, NFON è in grado di rispondere ai diversi profili di partner offrendo sempre la soluzione migliore, più adatta alle loro esigenze", spiega Pasculli.
All'interno del programma va segnalata l'introduzione del Fidelity Partner Program: "Un'iniziativa speciale che va a premiare la qualità e la fedeltà dei partner. Con esso NFON intende infatti motivare le aziende a generare nuove opportunità e a formare le proprie persone attraverso premi tangibili e particolarmente efficaci. Oltre a ciò, prossimo al lancio, vi è un ricco ventaglio di nuove iniziative dedicate ai partner, relative a nuovi servizi pronti per essere disponibili al mercato".
In particolare, da segnalare un servizio SIP trunk dedicato ai clienti Microsoft Teams per offrire loro la migliore e più conveniente interconnessione alle reti telefoniche; inoltre NFON sta per abbracciare con i propri servizi di Cloud PBX l'esteso mondo dei CRM aziendali per integrare i due ambienti e rendere l'esperienza dei clienti davvero efficace, e punta altresì ad estendere ulteriormente i propri servizi UCC per infrastrutture di dimensioni più grandi, con l'obiettivo di rendere possibili sessioni multimediali multi-partecipante: "Tutti servizi che permetteranno di indirizzare un maggior numero di clienti di aziende di dimensioni sempre più grandi", enfatizza Pasculli.

I vantaggi di essere partner NFON
Ad oggi NFON conta circa una cinquantina di partner sul territorio italiano; una numerica destinata a crescere a breve, grazie all'inserimento di nuove risorse a Roma per fornire una maggiore capillarità in questa zona e seguire più da vicino i partner.
Secondo Pasculli oggi risulta particolarmente stimolante e quasi doveroso essere partner o comunque entrare nel mercato della comunicazione e collaborazione in cloud, un segmento ancora poco sviluppato in Italia ma destinato ad accelerare nei prossimi anni: "Oggi essere partner di NFON può essere davvero molto stimolante, ed è una grande opportunità. Siamo una realtà solida e seria con un parco di oltre 40 mila clienti che lavora esclusivamente con il canale; per i partner abbiamo messo a punto un programma molto semplice che fa leva su un modello molto remunerativo. In sintesi, essere partner di NFON conviene!"
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche