googletag.pubads().definePassback('/4143769/channelcity-sfondo', [1, 1]).display();

HP Discovery 2014, focus sull’high performance computing

Dall'evento HP di Las Vegas arrivano novità sul fronte Hpc, con un rinnovamento del brand Apollo e servizi on demand sulla piattaforma cloud Helion.

Tecnologie & Trend
Hp sposta l’attenzione sulle medie e grandi imprese, con diverse novità, presentate al Discover 2014 di Las Vegas, orientate all’high performance computing (Hpc)
Sul fronte dei sistemi, gli aggiornamenti riguardano la gamma dei sistemi Apollo e il costruttore parla di prestazioni quattro volte superiori a quelle dei server rack standard. Il portafoglio prodotti, in particolare, è stato esteso con il sistema 6000, raffreddato ad aria e con il sistema 8000, raffreddato ad acqua.
Il primo può usare 160 server per rack, mentre il secondo si differenzia per il sistema di raffreddamento, ma può ospitare fino a quattordici rack. Hp ritiene che i nuovi Apollo possano essere complementari all’offerta rack già disponibile e ai convergenti Moonshot (basati su Intel e Arm).
apollo-8000.jpgAccanto alle soluzioni hardware, è stata presentata anche una strategia cloud sempre legata al segmento Hpc. In particolare, il vendor californiano ha lanciato Helion Self-Service, una soluzione di private cloud basata sulla piattaforma cloud Helion OpenStack, che fornisce un portale self-service nel quale sono integrate risorse Hpc con accessibilità attraverso un’interfaccia applicativa user-friendly.
La strategia Hpc annunciata a Las Vegas fa da apripista a un insieme più ampio di proposte per il potenziamento e l’ottimizzazione dei data center. Oltre ai sistemi Apollo, Hp ha presentato anche novità in ambito storage, del software-defined networking, della virtualizzazione su sistemi convergenti e dei servizi pay-as-you-go.
Sempre nel corso di Discovery 2014 HP ha presentato l'offerta 3Par StoreServe 7450, Sul versante del networking ecco la nuova Virtual Cloud Networking Sdn Application e la serie FlexFabric Datacenter 7900 per virtualizzare il datacenter, consentendo ai clienti di realizzare e ottimizzare reti cloud sicure e isolate nel giro di pochi minuti.
hp-discovery1.jpgFra le altre novità, si segnalano ConvergedSystem 300 e 700, per la virtualizzazione in ambienti OneView, e Flexible Capacity, un modello pay-as-you-go, che integra cloud pubblici e privati, ma anche data center tradizionali, in un singolo pool.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche