googletag.pubads().definePassback('/4143769/channelcity-sfondo', [1, 1]).display();

VMware, arriva la certificazione Cloud Native Master Services Competency

Il programma Partner Connect del vendor si cotinua ad arricchire per tenere il passo dell’innovazione ed eseguire e gestire le applicazioni moderne

Vendor Programmi di canale
VMware continua a innovare il proprio programma Partner Connect per aderire alle evoluzioni del mercato e alle richieste dell’ecosistema di partner. La novità più recente del nuovo programma di canale riguarda l'introduzione della nuova VMware Cloud Native Master Services Competency (MSC), la prima certificazione pensata per il portafoglio VMware Tanzu. Una certificazione che offrirà ai partner attuali e futuri la possibilità di progettare una piattaforma basata su Kubernetes con il supporto di tecnologie complementari dell'ecosistema cloud-native per la delivery continua delle applicazioni. L’obiettivo è riconoscere le competenze dei partner specializzati nelle operations di Kubernetes, nel site reliability engineering e nel DevOps.  

Largo alle certificazioni
VMware Cloud Native MSC è la prima Master Service Competencies a essere introdotta dopo l'annuncio di VMware Partner Connect a marzo (a questo link potete leggere un approfondimento).
VMware Partner Connect è il nuovo programma flessibile e semplificato che consente ai partner di fare business con VMware in modo da allineare i loro modelli di business. 
“La nuova Cloud Native MSC di VMware è stata progettata per aiutare i partner a espandere le proprie capacità di servizio e riconoscerne le competenze su Kubernetes e sulle operations della piattaforma", ha dichiarato Teri Bruns, Vice President, Tanzu Ecosystem Partners, VMware.
"Questa certificazione aiuterà i partner VMware ad abbracciare il passaggio a Kubernetes e alle moderne applicazioni, permettendo loro di incrementare i ricavi quando l'utilizzo dei container sarà molto diffuso". 
I principi Cloud Native definiscono le moderne applicazioni fondamentali per il successo del business - l'uso di container, microservizi e API è ormai diffuso. Questo fa sì che le organizzazioni debbano abbracciare nuovi metodi per lo sviluppo di applicazioni e processi replicabili per il re-factoring e il re-platforming delle applicazioni esistenti. È importante infatti che anche le infrastrutture sottostanti evolvano rapidamente per supportare le esigenze delle moderne applicazioni.
Ecco perché Dimensional Research (The State of Kubernetes 2020, febbraio 2020) ha rilevato che tra le imprese che stanno eseguendo Kubernetes, il 59% lo sta già facendo in produzione. I partner che abbracciano questi principi possono guidare i loro clienti e accelerare le iniziative di modernizzazione delle applicazioni. 
La Cloud Native MSC si basa sulla formazione e sulle certificazioni di base introdotte all'inizio del 2019 e fornisce ai partner le capacità di offrire e consegnare ai loro clienti i servizi della piattaforma VMware Tanzu. La certificazione convalida la comprensione dell’offerta di Kubernetes da parte dei partner e fornisce loro gli strumenti per supportare le aziende a eseguire e gestire le Applicazioni moderne.
La certificazione riguarda le offerte principali del portafoglio VMware Tanzu, tra cui VMware Tanzu Kubernetes Grid e VMware Tanzu Mission Control, senza dimenticare che i principi sono rilevanti anche per il più ampio ecosistema cloud native. 
All'inizio di quest'anno, VMware ha annunciato la disponibilità di vSphere 7 con Kubernetes, innovando la sua piattaforma di punta per supportare macchine virtuali e container. Poiché i clienti continuano a desiderare soluzioni basate su Kubernetes per supportare la delivery delle applicazioni moderne su piattaforme multi-cloud, le competenze ottenute con Cloud Native MSC permetteranno ai partner di suppportare i clienti vSphere a gestire una moderna piattaforma applicativa.   
"Le soluzioni VMware Tanzu stanno rivoluzionando la modalità con cui le applicazioni vengono costruite, eseguite e gestite e questo crea anche un'opportunità per i partner", ha aggiunto Bruns. "Il successo dei propri clienti dipende dalla loro capacità di fornire più velocemente applicazioni in grado di generare profitti e di gestire tali applicazioni e servizi in modo affidabile e su larga scala. Questa MSC è l'ideale per i partner che hanno già esperienza nelle infrastrutture esistenti e desiderano espandere il proprio business per fornire servizi professionali attraverso DevOps, e guidare lo sviluppo di nuove applicazioni moderne attraverso il portafoglio Tanzu".   

I requisiti necessari
I requisiti richiesti ai singoli individui e all'organizzazione dei partner per ottenere la Cloud Native MSC sono i seguenti: tre persone devono completare la Certificazione "Certified Kubernetes Administrator" (CKA) e il VMware Cloud Native Master Specialist Badge; il partner deve presentare una Customer Reference che confermi di aver completato con successo l'installazione del prodotto.
A dimostrazione dell'importanza della Cloud Native MSC, nove partner hanno già ottenuto la certificazione: AHEAD, Altoros Boxboat Technologies, Data Essential, EngineerBetter, Huco, ITQ, Metanext, TeraSky
Le Master Services Competencies (MSCs) sono pensate per confermare le competenze nella distribuzione di servizi correlati a specifiche tecnologie VMware. Queste certificazioni permettono ai partner di differenziarsi in sei aree tecnologiche: Cloud Management and Automation, Cloud Native, Data Center Virtualization, Digital Workspace, Network Virtualization and VMware Cloud on AWS.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche