Dell-Emc: la nuova società debutta il 1° febbraio 2017

Pubblicato il: 09/05/2016
Autore: Barbara Torresani

Presentate le principali fasi dell'integrazione tra Dell ed EMC. A ottobre il closing mentre il 1° febbraio 2017 l'avvio della nuova realtà.

Emc World 2016-Las Vegas. Prende sempre più forma il processo di integrazione tra i due big dell’IT, Dell e Emc, in quello che negli intenti punta a diventare il numero 1 del mercato IT del futuro.
Se il nome Dell-Emc dell’accoppiata è stato svelato nel corso della ‘special edition’ 2016 dell’Emc World (una federazione di aziende nella quale spicca la nuova Dell-Emc, ma anche VMware, Pivotal, SecureWorks, RSA e Virtustream), speciale perché, di fatto, sarà l’ultima edizione sotto la direzione Emc e perché ha visto il passaggio di testimone della guida di Joe Tucci a Michael Dell, ancora poco si può sapere di ciò che sarà domani. Quel che è certo è che i lavori fervono affinché l’integrazione sia da subito efficace. Per far sì che ciò accada le due realtà hanno creato un team dedicato, focalizzato sull’operazione di integrazione, guidato da Rory Read di Dell e Howard Elias di Emc, che prima di dettagliare le fasi dell’integrazione descrivono i principali razionali dell’integrazione: creare la più potente realtà combinata IT con un’offerta di PC, server, storage e virtualizzazione posizionandola nelle aree tecnologie di riferimento dell’IT di prossima generazione a più alto potenziale di crescita quali infrastrutture convergenti, trasformazione digitale, cloud & security.
integrazionemario.jpg
Una realtà che fa leva sulla complementarietà delle due aziende non solo di offerta ma anche di go-to-market e che vede Dell esprimersi al meglio nel mercato del mid market e Emc in quello enterprise, la cui combinazione porterà alla copertura totale del mercato. Una base di partenza su cui fare leva capitalizzando sull’eccellenza in R&D e innovazione di Emc e sulla supply chain estesa di Dell. Un’operazione interessante sulla carta, non così semplice nell’execution, che vede coinvolti prodotti, persone ed ecosistema di partner. 

Il new deal a partire dal 1 febbraio 2017
Definiti anche gli step temporali dell’operazione, che, dovrebbe concludersi in poco più di un anno dall’annuncio dell’acquisizione di Emc da parte di Dell avvenuto l’ottobre del 2015. Da allora, dopo la chiusura della fase di possibile go-shop da parte di altre organizzazioni lo scorso dicembre e le approvazioni rispettivamente dell’Unione Europea e della Federal Trade Commission a febbraio 2016 – in attesa ancora di quella della Enti regolatori cinesi -  oggi si è in una fase di graduale avvicinamento che punta alla chiusura dell’operazione verosimilmente il prossimo ottobre (quando Joe Tucci uscirà definitivamente di scena).

emcintegrazione1.jpg
Da quella data a fine gennaio si lavorerà alla fase di integrazione più spinta
tra le due realtà mettendo a fattore comune tutto. I  manager non escludono possibili ma limitate sovrapposizioni sia a livello di prodotti sia di organico, ma nulla di pesante.
La roadmap, infine, prevede che sia tutto pronto per il 1 febbraio 2017, il primo giorno dopo la chiusura dell’anno fiscale di Dell.

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota