AEG cambia il nome ma non la pelle

Pubblicato il: 08/06/2014
Autore: Ernesto Sagramoso

Nuovo nome e nuovi prodotti da AEG Power Solutions, azienda tedesca leader nel settore della protezione dell’energia, che lancia il gruppo statico di continuità trifase Protect Blue, progettato per garantire l’alimentazione ai grandi data center.

AEG Power Solutions, società italiana controllata dal gruppo tedesco AEG, ha annunciato di aver cambiato la ragione sociale in 3W Power S.p.A. Per quanto riguarda invece i prodotti non cambia nulla, infatti mantengono il logo originale.
Ricordiamo che la corporation, leader nel settore delle soluzioni per la protezione dell’energia e per la produzione di energia da fonti rinnovabili, è stata fondata nel lontano 1887 da Emil Rathenau. Attualmente conta di una struttura commerciale world wide e di una serie di siti produttivi, di cui i più importanti sono in Francia e Germania. Il portafoglio prodotti annovera sistemi di alimentazione industriali/commerciali e Advanced Power Systems. La filiale italiana, che si avvale di uno staff di 40 persone, comprende una struttura per la vendita diretta ai grandi clienti e un ufficio tecnico in grado di progettare soluzioni personalizzate in funzione delle esigenze dei singoli clienti. La distribuzione dei piccoli UPS è invece affidata ai rivenditori di materiale elettrico e di informatica.
"Gli elementi cardine della nostra organizzazione rimangono gli stessi”, ha sottolineato Giancarlo Battini, Managing Director di 3W Power. “L’azienda continuerà a fornire i prodotti facilmente espandibili di AEG garantendo consegne affidabili e servizi di assistenza e supporto adeguati alle esigenze del mercato italiano. Inoltre, continueremo a introdurre sul mercato italiano tutte le nuove gamme di prodotti sviluppate da AEG Power Solutions Group, rafforzando le nostre consolidate partnership con i principali attori che operano in questo mercato".
Contemporaneamente al cambio di ragione sociale è stato annunciato la disponibilità nel nostro paese del gruppo statico di continuità trifase Protect Blue, progettato per garantire l’alimentazione ai grandi data center.
aeg1.jpgQuesto sistema, che offre un rendimento energetico superiore al 96%, permette un significativo risparmio sulla bolletta elettrica, specialmente in Italia dove il costo dell’energia è elevato. Protect Blue si basa su un’architettura modulare che consente di accoppiare fino a 16 moduli da 250 kVA collegati in parallelo ed è dotato di un circuito di protezione
per la linea di bypass che garantisce la medesima affidabilità di un dispositivo con due linee di alimentazione d’ingresso. Si tratta inoltre di un prodotto senza trasformatori che sfrutta la più recente tecnologia di conversione a 3 livelli mediante rettificatori bidirezionali a IGBT (Insulated Gate Bipolar Transistor) collegabili a reti elettriche smart/micro grid che lo rendono compatibili con tutte le fonti di energia rinnovabili.
Protect Blue è una soluzione duratura e di semplice manutenzione per garantire la continuità elettrica ottimizzata al fine di minimizzare i costi operativi e di ridurre gli interventi di manutenzione", afferma ancora Giancarlo Battini,  “In Italia ci sono molti data centre che possono sfruttare i vantaggi offerti dalle tecnologie avanzate integrate in Protect Blue”.
Per finire ricordiamo che l’azienda è in grado di offrire contratti di manutenzione che garantiscono tempi di intervento ridottissimi 7 giorni su 7.

Categorie: Enterprise

Tag: Hardware

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota