Freddie Mercury, il genio dei Queen omaggiato da Google

Pubblicato il: 05/09/2011
Autore: Redazione ChannelCity

Chi ha ascoltato la musica pop e rock tra gli anni settanta e ottanta non può che essersi imbattuto nella musica dei Queen, nella voce di Freddie Mercury. Oggi Google festeggia proprio Freddie a sessantacinque anni dalla nascita e lo fa dando vita a un logo musicale in tecnologia HTML5: cliccando sul pulsante "play", che si vede al centro del logo, si può ascoltare la canzone "Don't stop me now".

Chi ha ascoltato la musica pop e rock tra gli anni settanta e ottanta non può che essersi imbattuto nella musica dei Queen, nella voce di Freddie Mercury, il leader carismatico dei Queen che ha riscosso un successo planetario e vanta nel mondo ancora oggi decine di migliaia di fan.
Ancora oggi rimangono storici i concerti a Wermbley o brani come Under Pressure, Bohemian Rhapsody o la più commerciale Radio Ga Ga. 
Oggi Google festeggia proprio Freddy a sessantacinque anni dalla nascita e lo fa dando vita a un logo musicale in tecnologia HTML5: cliccando sul pulsante "play", che si vede al centro del logo, si può ascoltare la canzone "Don't stop me now". Il brano fa parte dell'album Jazz del 1978 ed è una delle più conosciute nel mondo.
freddy-mercury-il-genio-dei-queen-omaggiato-da-goo-1.jpgMercury è stato cantante, ma anche compositore nonché musicista e i suoi brani continuano ancora oggi ad accompagnare la vita di molti fan. Oltre all'attività con i Queen, negli anni ottanta intraprese anche per un breve tempo la carriera da solista che lo portò a pubblicare due album quali Mr. Bad Guy, nel 1985, e Barcelona, nel 1988.
Ancora oggi Freddie Mercury lo si ricorda per le sue esibizioni dal vivo, tenute solitamente negli stadi, in cui riusciva a far interagire il pubblico con la sua teatralità e l suo modo di porsi davanti a enorme platee di fan scatenati.

Mercury è stato un artista che ha lasciato il "segno". La sua carriera è stata brillante, anche se alla fine ha dovuto cedere a qualcosa di più grande. Si è infatti ammalato di AIDS ed è deceduto a seguito di una broncopolmonite sviluppatasi per via della deficienza immunitaria legata alla malattia.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota