Milano, lunedì 7 novembre sciopero tram, bus e metropolitana

Pubblicato il: 06/11/2011
Autore: Redazione ChannelCity

Lunedì 7 novembre a incrociare le braccia saranno i lavoratori di USB Lavoro Privato. L'agitazione è prevista (a Milano) dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio e durante queste fasce orarie saranno possibili disagi, come sottolina ATM in un comunicato.

Inizio settimana con un po' du problemi per chi decide di spostarsi con i mezzi pubblici. Infatti, lunedì 7 novembre è previsto uno sciopero di 24 ore a livello nazionale dei lavoratori del trasporto pubblico.
A Milano lo sciopero dei mezzi pubblici ATM è previsto a macchia di leopardo. Lo si legge in un comunicato rilasciato dall'ATM nel quale si precisano i tutti i dettagli e le fasce orarie interessate.
Lunedì 7 novembre a incrociare le braccia saranno i lavoratori di USB Lavoro Privato. L'agitazione è prevista (a Milano) dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio e durante queste fasce orarie saranno quindi possibili disagi, come sottolina ATM in un comunicato.
milano-lunedi-7-novembre-sciopero-tram-bus-e-metro-1.jpgUSB lavoro privato aveva già indetto uno sciopero anche a inizio ottobre; i disagi lunedì prossimo non dovrebbero essere "totali" ma, appunto, come precisato precedentemente "a macchia di leopardo".
In alcune città, però, la situazione sarà differente: oltre allo stop nazionale si svolgerà anche uno sciopero locale, della durata di 4 ore.
Questo accadrà ad esempio a Roma (stop dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio) e a Torino, dove il servizio sarà garantito dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15, per quanto riguarda metropolitana e mezzi che circolano in città e nell'area suburbana; ferrovie locali e autolinee extraurbane, invece, si fermeranno alle ore 8 del mattino e riprenderanno dalle ore 14:30 alle ore 17:30. A Bologna trasporti non garantiti dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio mentre a Napoli stop dalle ore 8 alle ore 16:30 e ancora dalle ore 19:30 al termine del servizio.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social