Intel e Micron rafforzano la propria partnership

Pubblicato il: 29/02/2012
Autore: Daniele Preda

Intel e Micron intendono ampliare il programma comune per lo sviluppo di Flash Memory NAND, includendo il segmento delle nuove tecnologie emergenti.

Intel e Micron hanno recentemente annunciato il raggiungimento di un accordo per ampliare la joint venture relativa alla produzione di moduli Flash NAND. Il patto di collaborazione tra le due società è stato pensato per migliorare la flessibilità e l'efficienza dei rapporti Intel/Micron. In questo caso è prevista una fornitura di moduli Flash da parte di Micron a Intel e la possibilità di cessione di alcune attività direttamente a Micron. Nel dettaglio, Intel cederà una quota di due fabbriche dove vengono prodotti i wafer, per un valore di 600 milioni di dollari. Metà di questa cifra verrà trasferita in contati, mentre la restante parte sarà depositata presso Micron, che potrebbe decidere di conteggiarla negli accordi di fornitura con Intel.  

Come parte di questi accordi, Micron aumenterà la propria quota produttiva generale di moduli NAND Flash e ottimizzerà la rete di produzione globale con l'acquisizione  delle attività di IM Flash Singapore (IMF) e della IM Flash Technologies (IMFT). Quest'ultima, operante a Lehi, nello Utah, dispone di una fabbirca leader nel settore delle memorie a 20 nm.

Secondo Robert Crooke, Corporate Vice President e General Manager del Gruppo Non-Volatile Memory Solutions Intel, la partnership Intel-Micron ha permesso di creare un leader del settore delle memoria NAND Flash e di sviluppare una solida rete di produzione globale. Non solo, il nuovo contratto di fornitura di NAND Flash con Micron offre a Intel maggiore flessibilità per soddisfare la crescente domanda di dispositivi SSD.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota