Sistri, slitta al 30 novembre il pagamento per il 2012

Pubblicato il: 24/04/2012
Autore: Redazione ChannelCity

Scatta il differimento al 30 novembre 2012 del termine per il pagamento dei contributi per l'anno in corso, che sarebbe scaduto il 30 aprile prossimo.

Il Ministero dell'Ambiente sta procedendo ad una revisione del sistema Sistri in modo da semplificare e rendere più efficienti le procedure.
Nell'ambito di questo lavoro, d'accordo con la società che ha fornito il sistema, la Selex Elsag del gruppo Finmeccanica, è stato concordato un differimento al 30 novembre 2012 del termine per il pagamento dei contributi per l'anno in corso, che sarebbe scaduto il 30 aprile prossimo. 
Il ministro Corrado Clini ha proposto al nuovo presidente di Confindustria e ai presidenti delle associazioni delle categorie interessate di valutare insieme le modalità per rendere finalmente operativo il sistema, senza aggiungere oneri amministrativi alle già complesse procedure cui le imprese sono sottoposte per rispettare gli adempimenti ambientali ed in particolare quelli in materia di rifiuti.
Ricordiamo che il progetto Sistri ha ricevuto già da tempo parecchie critiche, soprattutto dalle associazioni delle imprese minori.
E' nota la posizione di Giorgio Guerrini, Presidente di Confartigianato, che in un intervento per conto di Rete Imprese Italia (Casartigiani, Cna, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti) aveva già da tempo dichiarato che "Per non ripetere gli errori commessi finora prima della sua entrata in vigore è indispensabile correggere tutti gli aspetti critici che ne hanno ostacolato la funzionalità".
"Serve – ha sottolineato il rappresentante di Rete Imprese Italia - una revisione profonda e strutturale del sistema, da realizzare d'intesa con le organizzazioni imprenditoriali, per semplificare il quadro normativo e le procedure, modificare la piattaforma hardware e software. Tutto ciò con l'obiettivo di rendere il Sistri uno strumento di semplice utilizzo, realmente efficace per contrastare le ecomafie, fondato su criteri di trasparenza ed efficienza".

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota