La piattaforma per workstation Nvidia Maximus di seconda generazione

Pubblicato il: 27/08/2012
Autore: Redazione ChannelCity

Supportato dalle GPU basate su Kepler, Maximus si indirizza a professionisti attivi in diversi settori, come quelli della produzione, degli effetti visivi e delle ricerche petrolifere.

Nvidia ha presentato la seconda generazione della sua piattaforma per workstation Nvidia Maximus,  basata su Kepler, architettura GPN che punta su velocità ed efficienza. La piattaforma Maximus, introdotta, nella versione di prima generazione, lo scorso novembre, consente agli utilizzatori di workstation di eseguire simultaneamente su una singola macchina complesse analisi e visualizzazioni.
Supportato dalle GPU basate su Kepler, Maximus si indirizza a professionisti attivi in diversi settori, come quelli della produzione, degli effetti visivi e delle ricerche petrolifere.
Maximus  inizialmente ha reso possibile con un unico sistema la gestione della grafica interattiva e il calcolo intensivo per le simulazioni, con una conseguente accelerazione dei flussi di lavoro. Con questa seconda generazione di Maximus, l'elaborazione dei calcoli è assegnata all'acceleratore su GPU Nvidia Tesla K20 che, liberando la nuova Gpu Nvidia Quadro K5000 da questa incombenza, consente di gestire al meglio le funzioni grafiche. La tecnologia unificata Maximus assegna, automaticamente e in modo trasparente all'utente, i compiti di visualizzazione e simulazione o rendering al processore più adatto.
Basata sull'architettura Kepler, la seconda generazione di Maximus migliora sia la visualizzazione sia le capacità di calcolo della piattaforma.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota