Citrix, come vediamo il 2013

Pubblicato il: 20/12/2012
Autore: Redazione ChannelCity

Esplosione delle App, anche in ambiente business, la consumerizzazione dell'IT, cloud e migrazione dal desktop saranno tra gli eventi più importanti del prossimo anno.

Citrix prevede che la crescita del fenomeno Bring-Your-Own (Byo) porterà una maggiore pressione nei reparti IT che si troveranno a gestire e monitorare molteplici piattaforme proprietarie.
Ciò avverrà in conseguenza del fatto che i lavoratori utilizzeranno sempre più anche applicazioni personali per le attività aziendali.
Il 2012 è stato contraddistinto dalla proliferazione di smartphone e tablet, seguita dall'implementazione degli strumenti necessari per l'utilizzo di tali dispositivi per la produttività aziendale.
Di conseguenza, nel 2013 molte aziende dovranno confrontarsi con un aumento del numero di applicazioni personali che i lavoratori scaricheranno per scopi aziendali, portando in primo piano la questione della loro gestione.
Una ricerca indipendente commissionata da Citrix a ottobre ha rivelato che il 62% delle organizzazioni ha definito come "difficile" la "gestione delle applicazioni su dispositivi mobili" conseguente all'introduzione di una politica Byo nella propria organizzazione.
Il mondo enterprise dovrà progressivamente gestire il crescente numero di applicazioni che i dipendenti utilizzano nell'ambiente di lavoro su molteplici dispositivi eterogenei e decidere come si integreranno nella struttura IT complessiva dell'azienda.
Fino a poco tempo fa, le aziende si sono concentrate quasi esclusivamente sulla piattaforma Windows per fornire il desktop e la maggior parte delle applicazioni, ma la proliferazione di nuovi tipi di dispositivi sta a sua volta introducendo piattaforme alternative nell'ambiente di lavoro e questa tendenza è destinata a manifestarsi con maggiore incisività nel 2013.
Inoltre, per i prossimi 12 mesi, le tendenze più importanti, correlate tra loro, saranno i servizi cloud e di networking, il concetto di mobile enterprise e la migrazione del desktop.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social