Adata al Computex, lo storage dal vivo

Pubblicato il: 04/06/2013
Autore: Daniele Preda

Al Computex, Adata mette in mostra le proprie soluzioni per quanto riguarda memorie, SSD, NAS e flash storage, tra demo live e prove di overclock.

Per il Computex, Adata ha previsto numerose dimostrazioni e test pratici per il pubblico di appassionati ed esperti. Per mostrare le performance e i nuovi prodotti, sono esposti i più recenti moduli DRAM, le unità Solid State in formato NGFF (Next Generation Form Factor), NAS e sistemi di storage flash On-The-Go.
adata-la-tecnologia-si-tocca-con-mano-2.jpg
Per quanto riguarda le memoria fanno bella mostra di sé i modelli XPG Chameleon e XPG Carbon, due serie dotate di dissipatori di calore dal design innovativo e dotati di elevate performance. Oltre a queste versioni sono disponibili le veloci XPG V2 e specifiche piattaforme per condurre test e verificare direttamente le capacità di lettura e scrittura dei moduli. Come evento speciale, domani, l’overclocker di fama mondiale, Nick Shih, abbinerà le memorie XPG V2 DDR3-3000 alla scheda madre ASRock Z87 presso lo stand ASRock, per tentare di raggiungere nuovi limiti di performance.  
adata-la-tecnologia-si-tocca-con-mano-1.jpgAdata mostra inoltre le unità solid state drive ADATA M.2 e i modelli NGFF 2242, 2260, e 2280. Stiamo parlando di SSD estremamente compatti, pensati per l’integrazione in sistemi di alto livello, con schede madri Haswell, oltre che per piattaforme mobile Ultrabook e tablet. I moduli NGFF possono essere adottati come soluzione di storage principale nel sistema, ma anche come memoria cache ad elevate prestazioni. Presso lo stand Adata è esposta una variante M.2 installata sulle più recenti schede madri ASUS ROG.  

Tra le primizie dell’evento, le nuove chiavette USB di tipo OTG, in grado di fornire a smartphone e tablet compatibili elevate velocità di trasferimento dei dati in abbinamento a una capacità estesa. Adata mostrerà inoltre le novità nella famiglia di soluzioni NAS, con dimostrazioni delle differenti modalità di utilizzo in ambiti multimediali e per l’intrattenimento domestico, passando ai sistemi di download assistiti sino all’utilizzo di tecnologie peer-to-peer per l’accesso da remoto.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social