Corsair Flash Voyager, USB 3.0 e capacità sino a 256 GByte

Pubblicato il: 04/09/2013
Autore: Daniele Preda

Corsair rinnova la propria offerta per quanto riguarda i dispositivi di storage compatti, annunciando versioni aggiornate delle famiglie Flash Voyager GS, Flash Voyager Mini e Flash Voyager LS.

I dispositivi pendrive Corsair si distinguono da tempo per l’elevata qualità e robustezza, nonché per le prestazioni di buon livello. Il produttore intende mantenere il livello di qualità dimostrato negli anni e svela le caratteristiche di tre nuovi modelli di unità flash USB 3.0: Flash Voyager GS, Flash Voyager Mini e Flash Voyager LS.
corsair-flash-voyager-usb-3-0-e-capacit-sino-a-256-2.jpgLa famiglia Flash Voyager GS, con interfaccia USB 3.0, offre capacità di 64 GByte, 128 GByte e 256 GByte oltre a uno chassis in metallo spazzolato, resistente ai graffi. In questo caso le performance raggiungendo velocità di lettura fino a 285 MB/s e di scrittura fino a 180 MB/s. I prezzi suggeriti sono di 89,99 USD, 125,99 USD e 249,00 USD, rispettivamente, in base alla capacità.
corsair-flash-voyager-usb-3-0-e-capacit-sino-a-256-1.jpgPer chi desidera dispositivi più compatti, Corsair propone le unità Flash Voyager Mini USB 3.0, con una lunghezza di appena 32 mm e dotate di anello portachiavi. Anche in questo caso l’involucro è in metallo spazzolato, elegante e resistente. Le capacità di 16, 32 e 64 GByte, saranno disponibili a un prezzo di 15,99 USD, 29,99 USD e 49,99 USD, rispettivamente.
corsair-flash-voyager-usb-3-0-e-capacit-sino-a-256-3.jpgTra le novità anche i modelli Flash Voyager LS, dispositivi dal design moderno, con connettore USB 3.0 retrattile e perciò privi di cappuccio protettivo. Anche in questo caso le dimensioni sono minime e la compatibilità con il precedente standard USB 2.0 è garantita. Le unità sono disponibili nei tagli da 16, 32, 64 e 128 GByte, al prezzo di 16,99 USD, 26,99 USD, 46,99 USD, 89,99 USD, rispettivamente. Tutte i modelli della serie Flash Voyager di Corsair sono garantiti 5 anni.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota