Wildix, più partner certificati per il 2012

Pubblicato il: 24/01/2012
Autore: Redazione ChannelCity

Far crescere il canale, anche grazie a iniziative di formazione, è uno degli obiettivi dell'azienda che ha organizzato nei pressi di Treviso la propria Business Partner Convention.

La formazione ha giocato un ruolo strategico nella strategia di canale di Wildix; accrescere il numero di partner certificati e puntare su nuove iniziative in ambito formativo sono tra gli obiettivi dell'azienda per il 2012.
Sono questi alcuni degli elementi emersi incontrando il management della società nel corso della Business Partner Convention che Wildix ha organizzato nei giorni 18 e 19 gennaio a Monastier, alle porte di Treviso, con l'obiettivo di riunire clienti e partner per delineare lo stato attuale del mercato, lo scenario tecnologico della comunicazione unificata e descrivere le novità in ambito marketing, tecnico e commerciale previste per l'anno da poco iniziato.
wildix-piu-partner-certificati-per-il-2012-1.jpgCome ha raccontato Cristiano Bellumat, direttore commerciale di Wildix, in un mercato in fase di evoluzione era necessario aiutare il canale ad accrescere le proprie competenze, con velocità, vincendo la sfida costituita  dal saper condurre gli operatori telefonici a lavorare con l'Ict, in un'ottica di unified communication. Questa sfida è stata vinta, dal momento che sono 174 le società certificate in tre anni. "Abbiamo acquisito nuovi partner giorno per giorno e abbiamo puntato sull'essere innovativi sia nelle tecnologie sia nelle competenze", ha spiegato Bellumat.
Design e facilità d'uso sono, secondo il direttore commerciale di Wildix, i punti di forza dei prodotti resi disponibili dall'azienda che si è posta l'obiettivo di proporre soluzioni VoIP e di Unified Communication basate su tecnologie all'avanguardia, ma anche facili da usare e dal design accattivante.
"Accanto a tutto questo è stato importante credere nella vendita indiretta, per poter portare il marchio Wildix su tutto il territorio nazionale, costruendo un network di competenze", ha affermato Bellumat. Per concretizzare questo progetto Wildix ha puntato molto sulla formazione dei propri partner sia sul versante tecnologico, sia su quello della comunicazione e della collaborazione. "Portare la tecnologia, invece di un semplice brand o di un telefono è il nostro obiettivo", ha proseguito il manager. "Importante è che i clienti possano capire che la nostra è una tecnologia facile da configurare e da usare".
Nata nel 2005, Wildix ha sede a Trento, una filiale a Parigi e un centro di ricerca in Ucraina, con oltre 30 sviluppatori. Dopo essersi indirizzata inizialmente al mercato delle Pmi, l'azienda si è rivolta anche all'area delle grandi imprese.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota