AMD Opteron 3200, efficienza e costi contenuti

Pubblicato il: 20/03/2012
Autore: Daniele Preda

La nuova famiglia di processori AMD Opteron 3200 è destinata all'integrazione in configurazioni server entry-level, per sistemi efficienti e flessibili a basso costo.

AMD svela i nuovi processori per il segmento server entry-level e continua lo sviluppo della famiglia Opteron. Dopo aver presentato gli Opteron 6200 e 4200, destinati alla fascia medio/alta di mercato, è ora il momento di soluzioni low cost per gli ambienti server dove è il fattore "prezzo" è tra i principali elementi di scelta.
amd-opteron-serie-3200-per-i-server-entry-level-4.jpgAMD presenta tre nuove unità della serie 3200, contraddistinte da un packaging AM3+, il medesimo già utilizzato per i processori desktop AMD FX. Le analogie con le CPU FX non si fermano al solo formato esterno, infatti questa famiglia Opteron sfrutta l'architettura Bulldozer, la stessa che ha permesso al chip maker di introdurre microprocessori a 8 core nel mese di ottobre 2011. 
Questa architettura equipaggia le attuali proposte professionali AMD, dai nuovi Opteron 3200 a salire. Se infatti i nuovi prodotti sono destinati ai server economici, la serie 4200 è indirizzata verso server/workstation a 1-2 Socket, mentre Opteron 6200 permette l'integrazione di 2-4 CPU e fino a 16 core per processore, in abbinamento a 4 canali per l'accesso alle memorie.

Nello specifico, le nuove unità vanno a soddisfare le esigenze di alcuni scenari produttivi, come per esempio l'hosting dedicato e la gestione di servizi Web. La piattaforma di riferimento comprende un solo Socket per il processore e un sistema di memoria con accesso a doppio canale
Si tratta di CPU a 4 o 8 core, con TDP compresi tra 45 W e 65 W, con prezzi indicativi tra i 99,00 Dollari e i 229,00 Dollari per unità (riferito a lotti da 1.000 pezzi). Le prestazioni e le capacità di elaborazione di questi processori consentono la realizzazione di server per lo small business e la gestione di ambienti virtualizzati, anche se di basso profilo.

[tit:Opteron 3200]Nonostante il prezzo concorrenziale e l'impiego di un'architettura di derivazione desktop, AMD intende sottolineare le doti "professionali" degli Opteron 3200. Non si tratta infatti di un re-brand di prodotti esistenti. 
Le attuali CPU presentano caratteristiche e peculiarità appositamente sviluppate per ambienti server. Tra queste, il supporto per moduli ECC DDR3, reso possibile dal controller integrato nel die. Sono inoltre disponibili numerose ottimizzazioni che hanno permesso di ottenere unità adatte per l'impiego continuo 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Le CPU Opteron 3200 hanno ottenuto la certificazione da parte degli sviluppatori di ambienti operativi server e per Windows 7 client. Si tratta di unità con un ciclo di vita esteso e superiore alla controparte desktop. Non ultimo, l'abbinamento con chipset di classe server AMD SR56x0/SP5100.

AMD Opteron 3250 rappresenta la soluzione di ingresso e si contraddistingue per una frequenza operativa di 2,5 GHz, 4 nuclei operativi e un prezzo di 99,00 Dollari.
La seconda variante a 4 core è la 3260, con un clock di 2,7 GHz e un prezzo di 125,00 Dollari. 
L'unica versione a 8 core è la 3280, che lavora a 2,4 GHz e si posiziona a 229,00 Dollari. 
amd-opteron-serie-3200-per-i-server-entry-level-3.jpgOgni CPU è stata introdotta con specifiche particolari, a partire dalla più economica 3250, contraddistinta da un costo per core inferiore ai 25,00 Dollari. Per i task intensivi in ambiente a bassa parallelizzazione, AMD propone Opteron 3260, capace di lavorare sino a 3,7 GHz sfruttando il sistema proprietario Turbo Core. Nel caso invece di scenari multi-thread, la versione 3280 offre 8 core e un TDP molto contenuto, appena 65 W (8,1 W per core). 
Il confronto diretto con il concorrente Intel viene fatto rispetto alla versione Xeon E3-12xxL, che si posiziona approssimativamente nello stesso segmento di mercato. 
A livello di specifiche, i nuovi Opteron 3200 sfruttano un controller di memorie DDR3 ECC a doppio canale, capace di supportare moduli con frequenze di 1.333 MHz, 1.600 MHz e 1.866 MHz (quest'ultima con una singola Dimm per canale). Sono supportati moduli a 1,5 V e una capacità complessiva di 32 GByte. Il chipset AMD SR56x0/SP5100 mette a disposizione sino a 42 canali PCI Express di seconda generazione, il supporto AMD-V, IOMMU e APML, oltre a sei porte Serial Ata 2 a 3 Gbps.

[tit:Roadmap e prodotti]Analizzando il mercato, AMD prevede una crescita continua per i segmenti relativi al Cloud e alla virtualizzazione, con incrementi del 15% e 13% (Compounded Annual Growth Rate - CAGR). In quest'ottica, il produttore ha investito in ricerca e sviluppo, per la produzione di soluzioni indicate per la realizzazione di strutture IT ad alta densità e basso consumo, specifiche per data center "Cloud-ready"
La nuova famiglia 3200 rientra nella logica produttiva della serie Opteron ed enfatizza il concetto di efficienza, basso costo di acquisto/esercizio e rapidità di rientro dell'investimento. Secondo AMD l'hosting su server con CPU Opteron 3200 ripaga l'investimento fatto in circa 7 mesi, il 14% più velocemente rispetto ai competitor.
amd-opteron-serie-3200-per-i-server-entry-level-2.jpgIn un unico pacchetto vengono veicolati gli strumenti per la costruzione di server efficienti, abbordabili e ideali per l'hosting e le attività web. In questo senso, saranno disponibili prodotti per l'integrazione, a partire dalle motherboard, come la MSI MS-S0231 e i sistemi Tyan FM65-B8001, fino alle configurazioni OEM, come ad esempio il server Fujitsu Primergy MX130.
amd-opteron-serie-3200-per-i-server-entry-level-1.jpgPer quanto riguarda la roadmap, AMD prevede la prima evoluzione della famiglia Opteron con la futura piattaforma Piledriver, che adotterà il medesimo Socket per le tre famiglie di prodotti. La terza e la quarta generazione di prodotti, Streamroller ed Excavator, debutteranno con tutta probabilità nel 2013, con nuove piattaforme e specifiche. 
amd-opteron-serie-3200-per-i-server-entry-level-5.jpgAMD punta in modo deciso verso i nuovi trend relativi al mondo server, tra questi, la creazione di contenuti web dinamici e il social networking. Proprio per questo ha recentemente acquisito la società SeaMicro, specializzata nella progettazione e costruzione dei cosiddetti "micro-server"
Si tratta di macchine capaci di consumi molto ridotti, circa il 75% in meno rispetto ai tradizionali server. Nonostante questo, possono vantare una potenza di elaborazione e una banda passante per core del tutto paragonabile ai sistemi standard. Il futuro sviluppo di queste piattaforme con CPU Opteron permetterà ad AMD di ampliare la propria offerta, seguendo i trend emergenti che il mercato propone.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social