Corero Network Security, come crescere in Italia grazie al Canale

Pubblicato il: 10/07/2012
Autore: Lorenza Peschiera

L'azienda, che nell'ottobre scorso ha aperto i propri uffici in Italia e successivamente ha siglato un accordo di distribuzione con Asit, sta selezionando system integrator con competenze nell'area della sicurezza per accrescere la propria presenza sul territorio italiano.

La costruzione del canale è una delle priorità per Corero Network Security in Italia; l'azienda, fondata nel 1997, specializzata nell'area della network security e in particolare nella difesa DDoS (Distributed Denial of Service) e nelle soluzioni IPS (Intrusion prevention system), che ha la propria sede operativa principale ad Hudson, nel Massachusetts, nell'ottobre scorso ha aperto i propri uffici in Italia.
corero-1.jpg"Per prima cosa abbiamo cercato un distributore in grado di adattarsi alle nostre esigenze", ci ha spiegato Franco Caterino, country manager per l'Italia di Corero Network Security. "L'abbiamo trovato in Asit, società torinese che ha uffici su tutto il territorio italiano. Ora stiamo selezionando system integrator con un'organizzazione tecnica adeguata, competenze in ambito security, in grado di raggiungere un livello di preparazione ottimale sui nostri prodotti in breve tempo". In particolare, Corero Network Security si sta orientando su system integrator che hanno dimestichezza con clienti delle aree telco, del mondo bancario e assicurativo, del settore pubblico e in ambito gaming, tutte aree in cui le soluzioni proposte dall'azienda sono strategiche. Al momento sono sei i system integrator che lavorano con Corero Network Security, ma il loro numero è destinato a salire a breve. È iniziata anche un'azione diretta sulle imprese utenti, per far conoscere meglio le soluzioni di Corero Network Security.
"I mercati Uk e Usa sono quelli in cui le problematiche DDoS sono più sentite", ha dichiarato Luca Profico, system engineer e responsabile tecnico dell'azienda per l'Italia. Sul mercato italiano, fino a poco tempo fa non esisteva una vera e propria conoscenza su questo problema che è in crescita e sul quale è importante fare cultura, ma, a distanza di soli nove mesi di attività la sensazione è che l'interesse verso questa tematica stia aumentando, anche grazie alle attività di comunicazione che Corero Network Security sta facendo verso le aziende.
"Stiamo notando attenzione anche da parte dei vendor attivi nel settore della sicurezza in altri ambiti", afferma Franco Caterino. "C'è un mercato di riferimento che attende soluzioni, noi abbiamo il vantaggio di essere pionieri nel settore DDoS".
Intenzione di Corero Network Security è anche quella di crescere in Italia anche internamente, ampliando il proprio personale.
[tit:Combattere gli attacchi alla sicurezza informatica]
La Core Platform di Corero, che integra i processori multi-core di Tilera Corporation con CoreOS, il sistema operativo proprietario di Corero, è il fondamento su cui gli sviluppatori e gli ingegneri dell'azienda creano prodotti di network security che hanno l'obiettivo di combattere gli attacchi alla sicurezza informatica e rispondere rapidamente alle nuove minacce e alla mutazione degli ambienti IT aziendali. corero-2.jpgQuesta piattaforma rende disponibile una suite di funzionalità necessarie ai processi di network security, tra cui gestione e ispezione dei pacchetti, gestione delle policy. I prodotti DDS e IPS costruiti Core Platform combinano tre tecnologie di protezione (rate limiting, stateful inspection, deep inspection), che hanno la finalità di consentire una difesa completa ed efficace contro le moderne tecniche di attacco basate su malware e vulnerabilità e contro gli attacchi DDoS, sia di tipo massivo sia di tipo applicativo.
I prodotti Corero sono disponibili in una  gamma di apparecchi che puntano su bassa latenza e affidabilità, anche se sotto attacco. Combinando hardware e software focalizzato sulla sicurezza, Corero punta a creare nuovi prodotti in risposta delle esigenze di network security dei clienti. L'azienda si avvale anche della collaborazione di partner tecnologici quali eiQnetworks, Kaspersky, Webroot, Netronome, RSA e Tilera. Nel mondo usano le soluzioni Corero aziende attive in ambito finanziario e bancario, energia, education, difesa, online gaming ed e-commerce.
"Corero punta molto su ricerca e sviluppo", afferma Luca Profico. "Oggi circa la metà delle risorse umane dell'azienda, a livello mondiale, è attiva in questo ambito. Corero Network Security si sta impegnando anche per realizzare una nuova generazione di prodotti, prestando particolare attenzione al problema delle Botnet".

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota