Kroll Ontrack, ecco la nuova camera bianca

Pubblicato il: 08/11/2012
Autore: Daniele Preda

Kroll Ontrack ha allestito la nuova camera bianca presso la propria sede di Gallarate. La nuova struttura offre maggiore spazio e strumenti dedicati per il recupero dei dati.

Kroll Ontrack è un’azienda che opera a livello mondiale nel campo del recupero dati e della gestione delle informazioni. La società vanta la propria presenza in più di 20 Paesi e, dal 2002, può contare su una divisione italiana. Kroll Ontrack ha un’esperienza maturata in 25 anni di attività ed è oggi particolarmente nota per i servizi di ripristino dei dati digitali da supporti danneggiati e per lo sviluppo di strumenti per il recovery dei dispositivi di storage che hanno subito un guasto o un evento particolarmente traumatico, che ha reso i dati inaccessibili
kroll-ontrack-la-nuova-camera-bianca-di-gallarate-2.jpgLe strutture e i laboratori specializzati sono in grado di intervenire in modo mirato e di recuperare le informazioni andate perse per un errore umano, a causa di virus, per via di un guasto hardware e persino in caso di eventi naturali.
Kroll Ontrack non è solo recupero dei dati, ma fornisce soluzioni evolute per la gestione delle informazioni digitale (ESI – Electronically Stored Information), capaci di soddisfare gli standard più severi e di rispondere ad esigenze di tipo legale e di ricerca. Oltre all’impiego di specifiche camere bianche, l’azienda si serve di personale costantemente aggiornato e dotato di qualifiche specifiche, nonché di una grande esperienza nel settore. Il pacchetto dei servizi comprende inoltre soluzioni software sviluppate per supportare il cliente nella risoluzione di differenti problematiche.
kroll-ontrack-la-nuova-camera-bianca-di-gallarate-3.jpgAlcuni supporti sottoposti ad apertura e verifica funzionale.Per il Data Recovery è possibile utilizzare Ontrack EasyRecovery, sia in ambienti Windows, sia Mac, mentre per la cancellazione sicura dei supporti è disponibile Ontrack Eraser. Tra le soluzioni, anche Ontrack PowerControls destinato al segmento dell’Information Management, per la migrazione e il recupero dati in ambiente Microsoft Exchange e SharePoint. Completano il pacchetto, la piattaforma Verve e le soluzioni Ontrack Engeniun, Advanceview e Inview, per l’ambito E-Discovery.  

[tit:Kroll Ontrack in Italia]Come anticipato, l’azienda annovera una sede sul territorio italiano dal 2002 e si è recentemente trasferita da Fenegrò (Como), a Gallarate, in provincia di Varese. I nuovi uffici vantano una rinnovata camera bianca, l’unico ambiente professionale a livello italiano per il recupero dei dati.
Grazie a questa aggiornata e moderna struttura, Kroll Ontrack Italia è in grado di offrire servizi di recupero dati, cancellazione sicura e computer forensics ad aziende di qualsiasi dimensione e ai privati. 
kroll-ontrack-la-nuova-camera-bianca-di-gallarate-4.jpgUn particolare del laboratorio, la sezione di disassemblaggio e analisi dei supporti.Alla base del service offerto ai clienti c’è un preciso iter lavorativo, dall’accoglienza, passando alle fasi di analisi e reportistica, fino al recupero vero e proprio dei file utente
Nella fase di “prognosi” avviene il ritiro del supporto danneggiato tramite corriere e una prima analisi in camera bianca. Al termine di questo processo, il cliente sarà in grado di constatare quali e quanti dati si potranno recuperare e riceverà una stima esatta dei costi di recupero.
I tempi di elaborazione e il prezzo riportato nel preventivo dipendono inoltre dal grado di urgenza, valutato secondo una scala composta da tre livelli. Il servizio Business prevede la riconsegna entro 5/7 giorni lavorativi, mentre la variante Business+ restringe questi tempi a 2/4 giorni. 
Se l’intervento di recupero deve essere avviato immediatamente ed essere risolto nel più breve periodo possibile, è disponibile il service “Emergenza”, attivo tutto l’anno, 24 ore su 24, tramite il quale è garantito il recupero dei dati leggibili entro poche ore, compatibilmente con la mole di informazioni da estrapolare dal supporto
kroll-ontrack-la-nuova-camera-bianca-di-gallarate-5.jpgGli operatori dispongono di differenti macchine per poter gestire più clienti contemporaneamente.Per garantire la massima privacy e il rispetto dei dati utente, Kroll Ontrack restituisce i file ripristinati su supporti nuovi, opportunamente crittografati, utilizzando una password univoca inviata al cliente separatamente.
Le lavorazioni annuali comprendono centinaia di migliaia di interventi, soprattutto per quanto riguarda aziende e società che hanno perso informazioni a causa di eventi inaspettati.
kroll-ontrack-la-nuova-camera-bianca-di-gallarate-12.jpgCiononostante, nel panorama italiano, è possibile constatare come, la maggior parte del personale IT non sia informata adeguatamente a riguardo dei servizi di recupero e circa il 60% dei gestori aziendali consideri il servizio solo come una remota e costosa possibilità. Come invece abbiamo potuto constatare, grazie agli strumenti hardware e software sviluppati internamente, Kroll Ontrack è in grado di operare su drive danneggiati e su intere configurazioni Raid illeggibili, assicurando ampi margini di ripristino.

[tit:La camera bianca]La nostra visita alla camera bianca di Gallarate è stata interamente illustrata dai tecnici specializzati e dal Country Director di Kroll Ontrack Italia, Paolo Salin
kroll-ontrack-la-nuova-camera-bianca-di-gallarate-1.jpgPaolo Salin, Country Director di Kroll Ontrack ItaliaCome ci ha spiegato, la nuova struttura vanta uno spazio operativo nettamente più ampio rispetto alla precedente ed è affiancata da un capiente magazzino, indispensabile per lo stoccaggio dei circa 10mila componenti di ricambio a disposizione del personale, per riparazioni e interventi di ogni genere. La nuova filiale Kroll Ontrack è ora in grado di soddisfare al meglio le esigenze dei clienti e di seguire i trend di mercato, attualmente in crescita del 7% rispetto all’anno passato. 
La camera bianca è un’apposita struttura che permette di recuperare i dati direttamente dai dischi, effettuando operazioni di smontaggio, pulizia e ripristino di componenti. Kroll Ontrack impiega camere bianche di Classe 100, ambienti appositamente studiati per ridurre al minimo possibili danneggiamenti dei dispositivi magnetici.
Oltre al pavimento interamente interconnesso con la messa a terra, per evitare possibili scariche di corrente elettrostatica, questa camera dispone di specifiche aree destinate all’apertura del supporto dati. 
kroll-ontrack-la-nuova-camera-bianca-di-gallarate-7.jpgUn particolare degli aspiratori dedicati alle aree di smontaggio dei drive.In questa porzione di laboratorio, sono in funzione particolari aspiratori, capaci di minimizzare la presenza di polvere, pulviscoli e ogni altro genere di elemento volatile, normalmente presente in un comune ambiente da ufficio.
In questo modo si creano le condizioni ideali per disassemblare drive e altri dispositivi di memorizzazione, per poter operare in una situazione di neutralità, senza introdurre elementi che potrebbero danneggiare ulteriormente i dischi rovinati.
kroll-ontrack-la-nuova-camera-bianca-di-gallarate-8.jpgLa vasca per la pulizia delle testine tramite ultrasuoni.L’azienda sviluppa internamente i tool software per il recupero e l’analisi, durante le fasi di lavorazione viene inoltre osservata una scrupolosa serie di procedure
Oltre alla pulizia dei piatti interni, è possibile analizzare e sostituire, almeno in parte, alcuni componenti elettronici, per arrivare direttamente alle operazioni di controllo delle testine. 
kroll-ontrack-la-nuova-camera-bianca-di-gallarate-11.jpgNella maggior parte dei casi, una pulizia preliminare del piatto deve essere operata prima di poter proseguire con le fasi di lettura della superficie.Per poter operare su numerosi dispositivi, non solo drive, ma anche supporti di memoria e unità mobile, Kroll Ontrack può contare sull’appoggio di numerosi produttori hardware e su specifici accordi di collaborazione.
kroll-ontrack-la-nuova-camera-bianca-di-gallarate-9.jpgLa testina di un drive da 3,5" sottoposta ad analisi.La nuova sede di Gallarate, vanta inoltre una maggiore capacità operativa e permette di gestire il doppio dei casi contemporaneamente, rispetto al precedente impianto. Le lavorazioni che possono essere seguite dai tecnici sono ora 60, in virtù dell’aumentato spazio destinato alle postazioni di apertura dei dispositivi di storage e alla disponibilità di numerose macchine per il backup. 
Anche lo spazio destinato allo stoccaggio temporaneo delle immagini disco è aumentato, grazie a nuovi e più capienti server. 
kroll-ontrack-la-nuova-camera-bianca-di-gallarate-10.jpgNel particolare il banco per la verifica ottica dei drive, dalla superficie magnetica al lato componenti.Nel complesso, il servizio offerto e la professionalità tecnica Kroll Ontrack ne fanno il principale service a livello italiano, ma non solo, per quanto riguarda il recupero e la gestione dati. 
La visita alla camera bianca ha messo in evidenza la particolare attenzione ai dettagli e le competenze del personale addetto. Il recupero avviene in modo continuo, tramite operazioni pratiche e lunghe procedure di accesso alla superficie dei dischi, operate in modo congiunto dai tecnici in sala e dai colleghi, per via remota. In questo modo, i clienti, vengono seguiti dal preventivo iniziale, sino al ripristino completo o parziale delle informazioni personali, in un ciclo di lavorazione che garantisce chiarezza ed efficienza.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social