Asus Sabertooth 990FX

Pubblicato il: 14/12/2011
Autore: Daniele Preda

Sabertooth 990FX fa parte della linea di prodotti ad alta affidabilità a marchio Asus. La motherboard, infatti, è stata sottoposta a rigidi test militari per soddisfare le criticità più esigenti.

La famiglia di motherboard Asus Sabertooth è da tempo nota per i rigidi criteri costruttivi impiegati dal costruttore in fase di realizzazione, ma anche per gli altrettanto severi test militari ai quali vengono sottoposti tutti i sample, prima di arrivare sugli scaffali. La versione Sabertooth 990FX rinnova le caratteristiche di solidità e robustezza e impiega il recente chipset composto da AMD 990 FX e SB950.
asus-sabertooth-990fx-2.jpgTutti i componenti saldati sulla scheda sono stati scelti secondo criteri di durata e sono costruiti con materiali di prima qualità.
I condensatori, i transistor e le induttanze hanno superato prove di diversa natura, tra le quali test termici, resistenza alla polvere, vibrazione, stress meccanico e molto altro. A seguito di queste prove, Asus rilascia il certificato di affidabilità, che accompagna ogni modello Sabertooth.  

[tit:Finiture ed estetica]Asus Sabertooth 990FX è realizzata con cura, a partire da un PCB ben rifinito in formato ATX standard (305x244 mm). Il primo dettaglio che si può notare è senza dubbio la particolare colorazione "militare" che sfrutta materiali metallici e plastici con diverse gradazioni di marrone e verde. Nonostante si tratti di un prodotto ad alta efficienza, non esplicitamente creato per i soli gamer (come invece accade per le versioni CrossHair Formula ROG) Asus ha comunque voluto personalizzare in modo evidente l'estetica di questa board. asus-sabertooth-990fx-1.jpgNel dettaglio, il radiatore centrale Asus CeraM!X con heatpipe.Il dissipatore centrale sfrutta un corpo radiante di medie dimensioni con heatpipe e si occupa di raffreddare i moduli VRM e il componente 990FX. Il chip SB950 è invece sovrastato da un elemento radiante a basso profilo, ideale per non creare problemi nell'installazione di board molto lunghe.
I dissipatori sono di tipo CeraM!X, come già visto in altre soluzioni di questa famiglia, e sfruttano una particolare composizione metallica e ceramica, per incrementare il potere di dispersione del calore. Il design della scheda si mantiene entro schemi classici e, in prossimità del Socket AM3+ si trovano i quattro slot per memorie DDR3 (massimo 32 GByte installabili). I quattro slot PCI Express in formato meccanico x16 fanno bella mostra di sé nel quadrante inferiore del PCB e assicurano l'installazione di configurazioni multi-GPU Nvidia SLI e AMD CrossFireX.
asus-sabertooth-990fx-3.jpgGli slot di espansione sono molti e assicurano massima flessibilità di installazione.Tutti i connettori dove risulta necessario un collegamento diretto con periferiche interne, sono stati opportunamente saldati lungo i tre profili utili della motherboard. La porta ATX 24 poli e quella a 8 pin per l'alimentazione CPU e del sistema sono sufficientemente lontani da aree critiche e permettono una disposizione dei cavi ordinata. Gli otto canali Serial Ata sfruttano prese con giunzione a 90° e garantiscono una disposizione dei fasci semplificata, anche in presenza di molte schede addizionali. Estensioni audio, USB, Firewire e seriali sono allineate nella sezione inferiore, in prossimità dei pin header frontali.  

[tit:Peculiarità]Asus Sabertooth 990FX, grazie al recente chipset AMD, permette l'integrazione di microprocessori AM3, come Phenom II e Athlon II, oltre ai più potenti AMD FX, anche nella variante a 8 core. La board supporta CPU fino a 140 W di TDP e con bus di comunicazione HyperTransport 3.0 a 5.2 GT/s.
Per quanto riguarda gli slot PCIe già citati, dei quattro disponibili, solo due possono lavorare realmente con ampiezza x16, ma è possibile realizzare anche configurazioni x16 / x8 / x8. Lo slot centrale, di colore nero lavora sempre in modalità x4 e può essere impiegato per l'installazione di controller di vario genere.
asus-sabertooth-990fx-5.jpgI sei connettori di colore marrone sono di tipo SATA3, i restanti, di colore nero, sono SATA2.Uno slot PCIe x1 è comunque disponibile per l'attivazione di schede audio o TV. L'unico canale PCI a 32 bit rappresenta l'estremo baluardo per chi deve installare schede di vecchia generazione a 33 MHz.
Il chip SB950 è particolarmente evoluto e, oltre a offrire 14 porte USB 2.0, assicura una connettività diretta per sei periferiche Serial Ata 3 a 6 Gbps, con supporto Raid. Due chip JMicron JMB362 ampliano il numero di porte, con due Serial Ata 2, una Power eSATA 3 Gbps e un eSATA.
asus-sabertooth-990fx-4.jpgIl connettore USB3_34 in evidenza riguarda le porte USB 3.0 interne, in assenza di adattatori in bundle sarà opportuno disporre di un case che disponga di porte frontale con connettore standard.Merita menzione il supporto USB 3.0 ottenuto sfruttando due controller ASMedia, per la gestione della coppia interna ed esterna di porte a 4,8 Gbps. Peccato solo che in questa versione non sia presente il box frontale da 3,5" e neppure la slitta di rimando da avvitare sul retro. Per poter sfruttare le due porte USB 3.0 interne sarà perciò necessario acquistare un case con supporto diretto per questo standard. 

Decisamente interessante la presenza di componenti TUF di alta qualità e il sistema ESD che si occupa di limitare i danni dovuti a possibili scariche elettrostatiche. Il sistema è composto da un chip dedicato, da un circuito elettrico specificamente disegnato e da uno schermo protettivo I/O che, secondo Asus, garantisce una protezione superiore di quattro volte, rispetto alle architetture tradizionali. Anche per questo modello, il produttore ha integrato i propri chip EPU+TPU, per una gestione efficiente dei carichi di lavoro, delle frequenze operative e delle tensioni applicate.
asus-sabertooth-990fx-6.jpgLe porte integrate sono davvero molte, interessante la presenza di due USB 3.0, di una Power eSATA, decisamente poco comune e di un output sonoro S/PDIF.Questo piattaforma, assieme al sistema Digi+ VRM a 8+2 assicura un'elevata stabilità operativa e consumi ottimizzati in funzione delle richieste di calcolo.
Particolarmente interessante il sistema per il rilevamento dei surriscaldamenti TUF Thermal Radar, che si occupa di monitorare le zone più critiche della motherboard e di regolare le ventole in modo intelligente, per abbassare nel più breve tempo possibile la temperatura.
Come ormai da tradizione, per le motherboard di fascia alta, Asus integra il BIOS UEFI, che consente una maggiore personalizzazione dei parametri vitali del sistema e mette a disposizione un'interfaccia grafica gradevole e di facile interpretazione. Non solo, il boot tramite ROM UEFI risulta nettamente più veloce rispetto a quello dei tradizionali sistemi basati su BIOS standard.  
Asus Sabertooth 990FX è, in definitiva, un prodotto potente e completo, ideale per assemblare workstation al passo coi tempi, per sviluppare sistemi che debbano durare nel tempo e rimanere operativi per molte ore al giorno. Il prezzo è, come lecito aspettarsi, nettamente al di sopra della media.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota