HP EliteBook 8760w

Pubblicato il: 11/11/2011
Autore: Daniele Preda

EliteBook 8760w è una workstation grafica per i professionisti che necessitano di un'elevata potenza di calcolo per completare i propri progetti, anche in mobilità.

La serie HP EliteBook si arricchisce del modello 8760w, tra i più versatili e completi offerti dal produttore. Si tratta di un notebook molto robusto e concepito per assecondare le richieste dei professionisti che necessitano di elevata potenza, anche quando si trovano lontani dall'ufficio. Per poter garantire performance in mobilità, HP ha dotato questo sistema dei più recenti componenti offerti dal mercato.
hp-elitebook-8760w-4.jpgNon solo, i criteri costruttivi alla base della progettazione di questo notebook privilegiano la solidità e la robustezza di ciascun elemento, per assicurare affidabilità e durata nel tempo.
Il guscio esterno è realizzato a partire da stampi di alta qualità ed è composto da una lega metallica con finitura spazzolata, elegante e moderna. I profili smussati e l'attenzione nell'assemblaggio delle diverse parti rendono il 8760w piacevole da vedere e comodo da usare. Anche la cerniera di giunzione dello schermo è realizzata esclusivamente con componenti metallici e risulta precisa e stabile nelle regolazioni. Il posizionamento dei perni e la quasi totale assenza di porte sul profilo posteriore, consentono di reclinare lo schermo con un'apertura di 180° rispetto alla base.
Questa versione è stata costruita e certificata secondo le rigide normative militari MIL-STD 810G, che sottolineano l'ottima resistenza dell'8760w in caso di cadute, vibrazioni, presenza di polvere o nel caso di impiego ad alte temperature e ad elevate altitudini.
hp-elitebook-8760w-3.jpgL'uso quotidiano ci ha permesso di apprezzare la solidità di questo notebook e l'effettiva capacità di gestire senza problemi eventuali "maltrattamenti". Ad esempio, la tastiera è resistente ai liquidi, alle gocce e agli spruzzi accidentali che potrebbero ricadere sul piano di lavoro.  

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota