Western Digital My Book Live Duo 4 TB

Pubblicato il: 13/07/2012
Autore: Daniele Preda

La versione Live Duo della famiglia My Book di Western Digital e' costituita da un compatto chassis, due capienti hard disk da 2 TByte e un'interfaccia di rete Gigabit.

Western Digital My Book Live Duo è un NAS estremamente compatto e facile da configurare, espressamente concepito per l'integrazione nella rete aziendale dei piccoli uffici e degli ambienti SOHO. L'estetica riprende quella delle convenzionali unità esterne della famiglia My Book, con una forma arrotondata per il frontale e un'ampia zona traforata per il lato superiore e inferiore, indispensabile per favorire il passaggio dell'aria, in assenza di una ventola dedicata.
western-digital-my-book-live-duo-5.jpgLive Duo è infatti molto silenzioso, adatto anche per uffici molto piccoli e può essere posizionato in prossimità della postazione di lavoro. Il calore in eccesso prodotto dai dischi e dalla circuiteria interna viene smaltito sfruttando il moto convettivo dell'aria più calda e il continuo ricircolo di aria fresca dal basso.
Si tratta di una delle poche postazioni NAS a due dischi in grado di funzionare senza una ventola che ne regoli la temperatura interna.
Il sistema adotta una CPU Applied Micro APM82181 a 800 MHz, affiancata da 256 MByte di memoria DDR2 e un Ethernet PHY Broadcom BCM54610 a 1 Gbps.
western-digital-my-book-live-duo-6.jpgLa versione che abbiamo ricevuto è quella da 4 TByte, contraddistinta dalla presenza di due hard disk da 2 TByte ciascuno, configurabili in modalità mirror (Raid 1), per la protezione dei dati o in spanning (JOB), per sfruttare l'intera capacità complessiva dei dischi.
Per questa unità, WD ha scelto di integrare drive a basso consumo Caviar Green WD20EARX, con interfaccia Serial Ata e 64 MByte di buffer. I dischi sono facilmente raggiungibili, aprendo il lato superiore e svitando il cestello centrale. Le unità da 3,5" possono essere sfilate semplicemente tirando l'apposita linguetta in plastica, questo consente un facile upgrade e un rapido intervento di sostituzione a causa di un malfunzionamento del Raid interno. Il NAS dispone di un connettore LAN Gbit posteriore, oltre a una porte USB 2.0 host per la connessione di un disco secondario, non sono invece supportate eventuali stampanti, per la condivisione in rete. L'alimentatore è esterno, molto compatto, mentre in caso di problemi potremo resettare il dispositivo tramite il pulsante dedicato.
western-digital-my-book-live-duo-8.jpgOgni tipo di attività è segnalata dall'unico LED frontale, in grado di cambiare colore e gestito dalla piccola board interna, in base alle esigenze specifiche del momento. Se l'indicatore è verde, il sistema è pronto e sta eseguendo attività (lettura/scrittura), alla prima accensione e in stato di standby, il LED diventa blu, mentre si colorerà di rosso in caso di problemi relativi ai dischi, ai volumi logici Raid.
Un'ultima tonalità, il giallo, segnala invece il caricamento del sistema operativo (luce fissa), oppure un possibile problema relativo alla connessione di rete o alla temperatura operativa dei dischi (luce lampeggiante).
Una volta comprese tutte queste eventualità è possibile codificare i messaggi del NAS, anche se probabilmente sarebbe stato più semplice adottare più LED o un display per le differenti segnalazioni.

[tit:Funzionalità e utilizzo]My Book Live Duo può essere connesso alla rete molto facilmente, collegando il cavo LAN allo switch o al router e ricercando il NAS una volta completata la procedura di acquisizione dell'indirizzo IP, via DHCP.
L'interfaccia operativa, basata su AJAX, è stata sviluppata e disegnata per garantire la messa in funzione del dispositivo nel minor numero di passaggi, anche se non si è degli esperti.
western-digital-my-book-live-duo-1.jpgOltre alle impostazioni prettamente tecniche, dall'indirizzo, al nome del dispositivo, è presente uno specifico menu per la creazione di utenti e gruppi, oltre all'area dedicata alla condivisione e alla generazione di cartelle pubbliche e private.
Live Duo è un dispositivo per piccole realtà operative, è studiato per l'inserimento in gruppi di lavoro con pochi utenti e non supporta l'aggregazione a domini Microsoft AD. Per l'accesso alle risorse multimediali immagazzinate nel NAS è possibile utilizzare dispositivi certificati DLNA e apparati Apple, sfruttando le modalità di condivisione uPnP e iTunes Server.
Ogni passaggio è guidato, a scelta, anche tramite una guida online che offre soccorso tecnico per i meno avvezzi. Tra le numerose funzioni, è possibile scegliere di abilitare il controllo automatico degli aggiornamenti della piattaforma, per mantenere sempre protetto e veloce il proprio NAS. In aggiunta è possibile selezionare una modalità per il power saving e la riduzione dei consumi, capace di spegnere l'unità dopo un timeout massimo di 1 ora. Per gli scenari più impegnativi, dove è richiesta una disponibilità permanente è invece consentita un'operatività continua, senza pause tramite stand-by.  
western-digital-my-book-live-duo-2.jpgL'interfaccia per la creazione degli utenti permette di generare profili muniti di password, con credenziali specifiche.WD Live Duo consente un accesso da remoto tramite FTP o utilizzando i servizi di personal cloud. Per l'accesso in mobilità, Western Digital mette a disposizione l'App WD 2go, pensata per dispositivi Apple, Android e Windows. Scaricando l'apposita applicazione gratuita viene garantito l'accesso alle risorse condivise, se il NAS si trova in una rete con accesso Web. Diversamente da altre soluzioni che abbiamo provato, questa variante si è dimostrata molto semplice.
Una volta creato un utente locale sul NAS, è sufficiente inviare una richiesta dall'interfaccia del NAS. Successivamente una volta eseguita l'App su smartphone o tablet, ci verrà richiesto l'inserimento di una password di sicurezza, per accedere al nostro account. A questo punto potremo scorrere i file archiviati nello storage di rete (l'applicazione è compatibile anche con altri apparati WD, come My Net N900 Central e My Book Live).
Se le funzioni base di WD 2go non vi bastassero, è possibile utilizzare la versione Pro, che consente di spostare in locale intere cartelle, per poter lavorare in modalità offline. Non solo, questa versione consente di sincronizzare in modo continuo i dati tra i diversi apparati WD connessi alla rete, permette di proteggere l'accesso con una password a quattro caratteri e assicura l'apertura di mail, file e allegati, tramite software di terze parti.
Per chi ama fare foto e filmati, WD propone l'App Photos, che consente l'upload immediato dei video e degli scatti personali sul NAS. Non solo, l'intero archivio digitale risulta facilmente sfogliabile, senza dover conservare neppure una foto in locale. È inoltre possibile caricare le immagini appena catturate su Facebook, inviarle per posta e generare slideshow dedicati. Per l'accesso all'area cloud direttamente da PC e MAC è invece possibile registrare un profilo, tramite l'interfaccia interna del NAS e successivamente recarsi al sito www.wd2go.com per l'inserimento di ID/password, necessari per il collegamento.  

[tit:Backup e integrazione]Western Digital My Book Live Duo è infine un potente strumento per il backup quotidiano e programmato. Il sistema è compatibile con Apple Time Machine e il protocollo di backup di Windows 7 e Windows Vista.
Tuttavia, per consentire un accesso diretto alla funzioni di salvataggio e per semplificare la procedura di archiviazione, WD propone SmartWare per Windows, in bundle con il NAS. Il software vanta un'interfaccia semplice e lineare.
western-digital-my-book-live-duo-4.jpgCon SmartWare, la sincronia dei dati tra client e NAS è molto semplice e quasi del tutto automatizzata.Con semplici procedure guidate è possibile programmare il salvataggio mirato dei file più critici del sistema e organizzare, in questo modo, una copia permanentemente sincronizzata. Il backup viene gestito come task di background e non appesantisce le normali attività lavorative.
L'installazione del software su differenti postazioni permette il salvataggio continuo delle informazioni più preziose e mette al riparo l'ufficio da possibili perdite dati. L'accesso al NAS, il controllo rapido dello stato di salute e la modifica delle impostazioni di backup, possono essere operate direttamente anche tramite WD Quick View. Si tratta di un pratico tool che viene caricato all'avvio del sistema operativo e può essere richiamato tramite icona dalla tray area.
La configurazione del software su PC, come l'inserimento in un contesto di rete preesistente, non ha comportato particolari problemi. My Book Live Duo non richiede conoscenze tecniche troppo avanzate e può essere messo in funzione da parte di utenti con una minima preparazione.
western-digital-my-book-live-duo-3.jpgIl software integrato assiste l'utente in caso di problemi o malfunzionamenti del Raid interno.La guida in linea e il costante supporto delle finestre di aiuto permettono di gestire eventuali problemi o configurazioni, in modo molto semplice. Abbiamo apprezzato la disponibilità di un'interfaccia intuitiva, che va di pari passo con il software dedicato, tramite il quale è possibile proteggere rapidamente i dati più importanti dell'ufficio o di casa. L'accesso ai dischi è semplice, forse troppo. Qualsiasi utente non autorizzato può facilmente sfilare i drive, dato che non sono previsti blocchi, viti o fermi di protezione.

Nel complesso, Western Digital My Book Live Duo 4 TB costituisce un'interessate soluzione già pronta all'uso, per l'archiviazione dei dati e il backup. Il prezzo è particolarmente interessante, considerando la disponibilità di due drive da 2 TByte, già inclusi nella configurazione.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota