Nell’ HPE Innovation Lab di Sistemi HS pulsa Synergy

Pubblicato il: 29/05/2017
Autore: Barbara Torresani

Inaugurato il laboratorio di innovazione che porta la tecnologia sul territorio vicino alle aziende clienti. All’interno il primo HPE Synergy implementato da un partner, gioiello tecnologico di HPE che abilita l’infrastruttura componibile per l’IT moderna. Gli executive aziendali raccontano questo viaggio di innovazione. La testimonianza di valore di Gruppo Mediaset

Nel 2016 Sistemi H.S., system integrator appartenente al Gruppo Sistemi UNO, ha celebrato i 30 anni di attività. Una storia trentennale di system integration volta a garantire al cliente l’allineamento dei servizi IT agli obiettivi di business, soddisfacendo esigenze di diversa natura e complessità  attraverso un approccio consulenziale di alto livello.
Oggi, nel 2017, la nuova sfida di Sistemi H.S. passa dall’apertura dell’HPE Innovation Lab, inaugurato nella sede di Collegno (alle porte di Torino) per continuare a servire al meglio i propri clienti.
DSC_0277taglionastro.jpg
La cornice si riempie di valore

“Dopo aver celebrato nel 2016 i 30 anni di storia del Gruppo Sistemi UNO di Torino, nel 2017 Sistemi H.S. inaugura l’HPE Innovation Lab che qualifica la propria presenza sul territorio e la partnership con Hewlett Packard Enterprise”, afferma Alberto Tenderini, Amministratore Delegato di Sistemi H.S., nel dare il via all’inaugurazione dell’HPE Innovation Lab. “Specializzatasi dapprima sul software applicativo, infatti, nel tempo la naturale evoluzione di Sistemi H.S. è stata quella di abbracciare l’intera IT, dal software applicativo alle infrastrutture - server, storage e networking, e, HPE, di fatto, è il vendor tecnologico che sta connotando questo percorso da almeno 20 anni; una partnership che nel tempo si è evoluta, trasformata e qualificata fino a portarci a essere un Platinum Partner, il livello più alto di relazione con il vendor. In questa processo di crescita si inserisce oggi l’HPE Innovation Lab, un segno di continuità verso l’innovazione e un progetto molto significativo per qualificarci ulteriormente sul territorio e differenziarci sul mercato. Siamo inoltre il primo partner che nell’Innovation Lab porta a bordo HPE Synergy, la ‘composable infrastructure’ per guidare l’IT moderna, frutto di anni di lavoro dei laboratori HPE, con la possibilità di farlo vedere e toccare ai clienti e di installare su di esso applicazioni per accrescere il nostro valore e quello dei clienti. Nel prossimo futuro la volontà di Sistemi H.S. è quella di continuare a investire nella tecnologia, grazie anche alla partnership con HPE”, prosegue Alberto Tenderini. 

La tecnologia sbarca sul territorio  
E’ Paolo Delgrosso, HPE Channel Service Provider, Smb Sales Director, a presentare il progetto di partnership tra HPE e i suoi partner con l’obiettivo di portare la tecnologia di HPE a chilometro zero insieme i partner vicino alle aziende clienti: “E’ un’idea tutta italiana nata su richiesta dei partner, che sono l’anello di congiunzione fondamentale con le aziende sul territorio attraverso cui scaricare a terra il valore delle tecnologie, sapendo di  poter fare leva sulla loro esperienza e le loro competenze al fine di sviluppare soluzioni rispondenti alle necessità specifiche dei clienti di cui conoscono processi e bisogni, basate sulla tecnologia HPE e su quella dei partner alleati con essa”. Due le modalità lungo cui si declina il progetto: Workshop - momento di incontro tra clienti su tematiche specifiche tecnologiche e di business al fine di condividere esperienze fatte con le tecnologie HPE di clienti e altri partner tecnologici e studiare scenari futuri; Lab - momento ad hoc per singoli clienti per rispondere in modo puntuale alle esigenze di questi attraverso la possibilità di sperimentare la tecnologia toccandola con mano”.
synergybella.jpg
HPE Synergy, la composable infrastructure

Innovation Lab in cui le competenze messe in campo dai partner fanno la differenza: Sistemi H.S., in particolare, è il Platinum Partner attraverso cui HPE copre l’area Nord-Ovest di Italia; il più elevato livello di partnership, valutato sia per fatturato generato sia per competenze sviluppate sulle nostre tecnologie, con cui HPE stringe una relazione  che prevede un percorso di crescita congiunta. E’ inoltre il primo partner a implementare HPE Synergy, la composable infrastructure, un’infrastruttura componibile fluida e agile che risponde all’istanze tecnologiche e di business delle aziende moderne”, afferma Delgrosso.
Matteo Broglio, Direttore Commerciale Sistemi H.S. interviene per rimarcare l’aspetto della prossimità al cliente: “Potere portare la tecnologia vicina all’utente finale è un fatto molto sentito nel nostro territorio; le aziende piemontesi non sempre riescono a spostarsi verso l’area lombarda dove ha sede HPE per testare le nuove tecnologie. Avere quindi in casa il meglio delle tecnologie HPE permette di mostrare ai clienti le soluzioni innovative per aiutare le aziende a intraprendere un percorso di crescita nel mondo Industry 4.0 e a seguire un’evoluzione tecnologica verso il futuro. Nel nostro HPE Innovation Lab, inoltre pulsa Synergy, l’ultimo ritrovato tecnologico di HPE, che a differenza di ciò che si può pensare, non è una proposta solo ad appannaggio delle realtà enterprise, ma, al contrario si adatta perfettamente a alle necessità dei clienti di fascia Pmi, tanto da poterlo definire realmente il ‘data center in a box’ anche per questa tipologia di aziende. Siamo fermamente convinti che possa essere un veicolo interessante per noi ma soprattutto per i clienti per velocizzare il loro approccio innovativo al business”. 

HPE Synergy: l’IT flessibile, modulare e componibile
Come illustra Paolo Delgrosso, HPE Synergy è un’infrastruttura componibile per abilitare la Digital Transformation delle aziende, prima tassello di una serie di macchine con rilasci futuri: Un’infrastruttura in grado di rispondere dinamicamente a richieste applicative sempre più esigenti, adattabile e in grado di ridurre la complessità operativa di workload di diversa natura, caratterizzata da una gestione e automazione semplificata in grado di incrementare la velocità delle operazioni per applicazioni e servizi di nuova generazione".
Come spiega Delgrosso, nell’Innovation Lab si possono trovare prodotti HPE in abbinata con prodotti di altri vendor o soluzioni tecnologiche native sviluppate dal partner; la tecnologia HPE quindi come base su cui innestare una serie soluzioni verticali per abilitare scenari differenti: VDI, sicurezza, mobile engagement, facendolo in modalità ‘sharing’ .
synergy.jpgC’è entusiasmo in Andrea Tenderini, Responsabile HPE Innovation Lab Sistemi H.S. nel presentare le potenzialità di Sinergy ai clienti: E’ una soluzione fortemente modulare e componibile – con moduli computazionali, storage e networking  - per approcciare soluzioni diverse e trasferire le funzionalità via software, con un unico ambiente di gestione HPE OneView. Consente di aggregare e sganciare moduli in molteplici combinazioni per rispondere a necessità differenti, con la possibilità di mappare tutta l’infrastruttura in modo estremamente flessibile e veloce, in relazione a workload classici e a quelli più emergenti di iperconvergenza, big data e in memory computing”.
Come racconta Andrea Tenderini, oggi l’HPE Innovation Lab di Sistemi HS ospita alcune soluzioni innovative – per esempio tecnologia VMware integrata in una soluzione di iperconvergenza basata su moduli integrati storage e computazionale in HPE Synergy; una soluzione VDI  che integra prodotti Citrix con quelli VMware e Synergy, nonché tecnologia Aruba Network, Wi-fi basato su Clearpass e la componente di management Airwave. Nel laboratorio di innovazione si possono toccare con mano: server management, data center automation, virtualizzazione, storage, virtual desktop, backup, soluzioni di geolocalizzazione, management structure network, sistemi iperconvergenti, serice automation tools. 

La trasformazione digitale passa da qui
Un’iniziativa fondamentale per quelle aziende alle prese con i processi di trasformazione digitale in atto: La Digital Transformation è un’onda che toccherà tutte le tipologie di aziende; un tema nelle agende di tutti i clienti. Da parte sua HPE, al di là della infrastruttura abilitante atta a favorirla, mette in campo una serie di competenze, fa leva sulle alleanze stabilite toccando differenti settori merceologici – non solo il manufacturing - e ha la capacità di costruire l’ecosistema. Niente di precostituito e codificato, ma un percorso da costruire di volta in volta con i partner e i solution provider per mettere a punto soluzioni che aderiscono alle necessità specifiche. Infatti, si riuscirà a rimanere competitivi come sistema Paese solo se tutti i soggetti del Sistema riusciranno a mettersi in gioco: vendor, partner, clienti, istituzioni locali e centrali, associazioni”, afferma Rosalba Agnello, Country Sales Manager Smb HPE.
DSC_0270.jpg
Un laboratorio tecnologico innovativo ma anche agorà di incontro e confronto: I competitor oggi non sono solo quelli tradizionali, ma anche nuove realtà con idee innovative. Per questo la velocità dell’idea e la creatività sono alla base della Trasformazione Digitale da fare tutti insieme creando ecosistema, condividendo le esperienze ed esaltando le specificità di ciascuno. HPE Innovation Lab, quindi non solo come polo tecnologico ma luogo di confronto e scambio a disposizione del territorio per sviluppare soluzioni. Non ci interessa solo fare vedere l’ultimo modello della tecnologia, ma soluzioni a 360 gradi”, rimarca.

Gruppo Mediaset innova con HPE e Sistemi H.S.
Nel Gruppo Mediaset sono implementate una pletora di tecnologie HPE e Sistemi H.S. è il partner di riferimento. Filippo Todaro, Direzione Tecnologie Gruppo Mediaset,  Responsabile Architettura e Sicurezza, afferma: “L’Innovazione per il Gruppo Mediaset è vitale perché il mondo del broadcaster deve sempre innovare soprattutto per i servizi che vengono sempre più erogati da dispositivi mobili attraverso Internet. E prosegue: “Oggi è il mercato che detta le regole. La prima trasformazione digitale la fanno le persone, non le aziende e quindi è normale che la punta di diamante è il mass market, quindi i nostri comportamenti e gli atteggiamenti e Gruppo Mediaset che fa contenuti televisivi deve tenere conto di questo mondo che evolve, a prescindere da ciò che si produce e ciò che si vuole produrre. La tecnologia cambia tutti i giorni e noi dobbiamo stare al passo dell’innovazione. Non è facile, i brodcaster stanno attraversando un momento delicato, non c’è una strategia unica e chiara da seguire. L’esperienza è quella del momento, il passato non conta. Bisogna essere creativi esattamente in questo momento anche perché la competizione supera i confini nazionali e diventa globale: prima esisteva il territorio oggi esiste il mondo. I nostri competitor non sono più quelli tradizionali, ma diventano Netflix, Youtube, Google e altri attori internazionali. C’è quindi bisogno di una visione più strategica che porti innovazione e creatività non solo nei programmi ma anche nel modo in cui si fa usufruire i servizi agli utenti. In questo senso la tecnologia non è solo quella dei contenuti ma anche quella della fruizione di questi. E HPE è un vendor di riferimento da anni per la parte tecnologica in una visione di architettura di sistema e non di singola prodotto – il cui valore è quello del fornitore globale”.
L’idea seguita dal Gruppo Mediaset spiegata da Todaro è quella di sposare un’architettura il più integrata possibile e che dia meno problemi in termini di servizi, per consentire di non perdere tempo e risorse sulle singole tecnologie ma potersi dedicare al business coi clienti: “Credo che questo tipo di tecnologia e quelle più innovative in generale ci consentiranno di ripensare il modo di come oggi si fanno le cose, per esempio le applicazioni. Il tutto richiede cambiamento ovviamente, ma il futuro è li. Il paradigma infatti di prendere ciò che si ha e trasformarlo non regge più. E’ un’opportunità per rivedere il modo in cui si erogano i servizi in modo completamente diverso in cui è l’applicazione che governa. Un cambiamento che acquista valore se si individua come la tecnologia aiuta a fare ‘saving importanti E in questo senso HPE Synergy sembra particolarmente adatto per fare cose diverse: una soluzione architetturale vicina al cloud ma on premise, in cui molto interessante appare il tema Flexible Capacity. E poi c’è la carica innovativa portata dalla tecnologia Aruba Network, sia in termini di connettività sia per i temi di security legati alla rete che abilita, facendo cose complicate in modo semplice per rispondere a tematiche di smart working. Il valore dell’HPE Innovation Lab sta proprio nella capacità del partner di spiegare la carica innovativa della tecnologia ma ancora di più nell’evidenziare come Synergy consente di operare nella logica di un mondo ibrido. E il ruolo di un partner come Sistemi H.S. è quello di rispondere alle domande del cliente in termini di impatti operativi ed economici, nuove modalità di licensing piuttosto che fare toccare con mano l’idea di fare girare contesti applicativi live per accorciare i tempi di apprendimento, costruire business case e di fattibilità molto reali evitando errori e dimensionamenti non corretti”.
Tra il Gruppo Mediaset  e Sistemi H.S. è in essere un partnership solida basata su fiducia e stima: “Sistemi H.S. è una realtà che esercita molto bene la partnership con elevate competenze tecnologiche in aree specifiche che, oltre ai valori tecnici, mette in campo competenze trasversali, come la capacità di armonizzare  l’architettura ma anche quella di ascolto – una qualità rara - e altri valori meno tangibili ed etici come la trasparenza, la correttezza, la fiducia. Non è solo un fornitore di tecnologia, è un partner fidato che lavora con il Gruppo da diversi anni, fornendo supporto adeguato alla complessità dell’azienda. E’ altresì un partner importante visto il coinvolgimento in contratti rilevanti di erogazione di servizi con cui risulta fondamentale instaurare ‘un’amicizia professionale’ che poggia sulla comprensione reciproca di problemi su grossi volumi”, conclude Todaro. 

Sinergie di gruppo e attività future
In questo disegno collaborativo il progetto HPE Innovation Lab di Sistemi H.S. è destinato inoltre a innescare e amplificare la collaborazione con le altre realtà del Gruppo Sistemi UNO: “Il piano strategico che abbiamo individuato con HPE Innovation Lab è quella di definire soluzioni all’interno delle nostre aziende divise per competenze su specifici mercati e quindi ci auguriamo di creare opportunità che sfocino in nuove soluzioni/realizzazioni per poi fare leva sulla logica del ‘riuso’, in modo da innescare un processo di produzione industriale delle soluzioni e aprire ulteriori opportunità”, dichiara Alberto Tenderini.
DSC_0260talkshow.jpgIl talk show

“Stiamo mettendo a punto con HPE una serie di attività a calendario, durante le quali verranno ripetute una serie di demo pre-impostate nel tempo e sessioni dedicate su temi da sviluppare per i clienti sia su architettura Synergy – capire quali i vantaggi nell’utilizzo di questa tecnologia per agevolare il business – sia sulle soluzioni innestate su essa, quali VDI, IoT, Industry 4,0, soluzioni per vertical facendo leva sulle altre aree del Gruppo. Applicazioni da indirizzare per tutte le tipologie di aziende ma soprattutto per il mercato Smb. Oggi, dopo un periodo di stasi del mercato, ci sono tutte le condizioni per accelerare la crescita e tenere il Sistema Paese al passo. Occorre farlo”,
conclude Matteo Broglio.  

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social