WD: nuovi My Passport, nuovo team italiano e partnership con Huawei

Pubblicato il: 07/07/2017
Autore: E.S,

L’azienda americana ha completato la propria gamma di dispositivi portatili con i device Ultra e SSD, ha svelato il nuovo team italiano e la partnership con Huawei.

La diffusione dei laptop ultraleggeri dotati di dischi allo stato solido con una capienza ridotta ha favorito la diffusione delle unità esterne USB. Per sfruttare questa opportunità WD ha ampliato la famiglia My Passport con il device Ultra e SSD. Il primo si avvale di un’estetica elegante nata dalla collaborazione con il designer Yves Behar, possiede finiture metalliche satinate ed è disponibile con interfaccia USB 3.0 in due combinazioni di colori: grigio-nero e oro-bianco. Per garantire la sicurezza dei dati, il dispositivo è dotato del software WD Backup che consente di effettuare facilmente dei salvataggi automatici. Dispone inoltre di un sistema di crittografia hardware AES a 256-bit sviluppato per proteggere la privacy in caso di furto o smarrimento. Poiché gli utenti oggi dispongono di numerosi account social e utilizzano i servizi di cloud pubblico, WD ha poi sviluppato WD Discovery, un’utility in grado di effettuare automaticamente il backup dei contenuti personali pubblicati on line.

Secondo Luca Marazzi, Country Manager Consumer Channel Sales di SanDisk e WD per Italia, Grecia, Cipro e Malta: “Il nuovo My Passport Ultra si distingue per la facilità d’uso, il design, la massima efficienza dal punto di vista operativo e la massima fruibilità”.
marazzi wd.JPG
My Passport Ultra ha una garanzia di 3 anni ed viene commercializzato con una capacità di 1/2/3/4 TeraByte a un prezzo consigliato (IVA inclusa) rispettivamente di 99,90/139,90/199,90 e 219,90 euro.
new wd.JPG

My Passport SSD
My Passport SSD è la soluzione WD più veloce della sua categoria. È stato progettato appositamente per i computer di ultima generazione con porta USB Type-C e USB 3.1 Gen-2 (10Gb/s), è compatibile con Mac e offre la crittografia hardware AES a 256-bit.
Luca Marazzi ha sottolineato che “oggi WD ha lanciato la sua prima unità esterna SSD. È piccolissima, è la più veloce di sempre e resiste a cadute da 2 metri di altezza. Quindi massima flessibilità, massima velocità e massima resistenza. Grazie alla porta Type-C è già pronta per il futuro, poiché dall’autunno di quest’anno le nuove line up di PC avranno questo tipo di interfacce”.
My Passport SSD è disponibile per ora presso un numero selezionato di retailer online al prezzo suggerito (IVA inclusa) di 149,99/249,99/489,99 euro per le unità da 256 GB, 512 GB e 1 TB.

Chiavette Sandisk che espandono la memoria degli smartphone e tablet
Il vendor ha anche presentato alcune interessanti chiavette SanDisk dotate di doppia interfaccia in grado di espandere la memoria degli smartphone e dei tablet oppure di scaricare velocemente le foto o i video dai dispositivi. Tra queste ricordiamo la SanDisk Ultra Dual Drive USB Type-C dotata di interfaccia micro USB da un lato e Type-C dall’altro.

Nuovo team italiano
Luca Marazzi ha inoltre ufficializzato il nuovo team italiano frutto dell’integrazione con SanDisk, che comprende Fabrizio Keller (Channel Marketing Manager), Davide Vento (Business Manager Storage Devices), Ileana Maino (‎Regional Marketing Manager), Eleonora Santi (Marketing Specialist SanDisk), Camila Lopes (National Strategic Account Manager SanDisk) e Gianluca Gigli (Sales Manager Retail Western Digital).

Partnership con Huawei
Durante la presentazione è intervenuta Sara Pupin, M&H Marketing & Retail Manager presso Huawei Italia, che ha ricordato come “Oggi tutto si concentra tendenzialmente su un unico device mobile. Ormai il tablet sta diventando il first screen poiché ci sono sempre più servizi che offrono musica e video in mobilità". Inoltre ha sottolineato l'importanza della partnership con SanDisk. "Gli utenti richiedono sempre più memoria per i propri dispositivi mobile, così come molti servizi di streaming consentono infatti di memorizzare i file multimediali sui device, file che occupano molto spazio”.
huawei pupin.JPG
Luca Marazzi ha concluso affermando che “lo smartphone è ormai diventato il centro nevralgico dei dati, con questo device si gestisce infatti la posta, si fanno le foto, si va sui social media e così via. Noi abbiamo una serie completa di prodotti che interagiscono con smartphone e tablet”.

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota