G Data: nuova sede a Bologna e ampliamento dell'offerta

Pubblicato il: 09/10/2017
Autore: Claudia Rossi

Inaugurata la nuova sede di Bologna e estesa l'offerta prodotti, che aggiunge importanti tasselli nella direzione della sicurezza come processo integrato. Al via anche in Italia i servizi gestiti veicolati da un canale sempre più skillato.

Cambio di pelle per G Data. Con il varo della nuova sede bolognese, lo specialista di antivirus ha annunciato, infatti, importanti cambiamenti nel portafoglio d'offerta, candidandosi all'intera gestione della sicurezza informatica aziendale.
g data team
"Con Total Control mettiamo nelle mani dei rivenditori tutti i driver che stanno guidando la domanda del mercato security" ha esordito Paola Carnevale, Channel Development Manager di G Data Software Italia, spiegando come il nuovo concept d'offerta risponda alle esigenze di piccole e medie imprese alla ricerca di una sicurezza dai processi integrati. La suite assicura, infatti, una protezione efficace contro tutti gli attacchi esterni e un monitoraggio costante dell’infrastruttura, includendo una piattaforma di patch management e network monitoring in grado di velocizzare la chiusura di vulnerabilità come quelle recentemente sfruttate da WannaCry e Petya.
"Ulteriori tasselli sono poi rappresentati da una soluzione Mdm per la gestione dei dispositivi mobili e un modulo di back-up per il salvataggio dei dati, particolarmente utile nell'adempimento normativo al nuovo regolamento europeo per la protezione dei dati" chiarisce Carnevale. Tutti i tasselli sono oggi già disponibili, ma saranno presto affiancati da nuovi moduli che amplieranno progressivamente l'offerta nella direzione delle esigenze di mercato. A governarli un'unica console, in grado di garantire visibilità continua su ogni aspetto della sicurezza aziendale, semplificando operazioni normalmente onerose in termini di risorse.
"La seconda grande novità che annunciamo è la disponibilità dei nostri Managed Endpoint Services, una soluzione che abbiamo messo a punto per tutti i partner interessati a erogare servizi gestiti a canone mensile" aggiunge la Channel Development Manager, chiarendo che per la filiale italiana si tratta di un segmento d'offerta completamente nuovo, già disponibile invece da qualche tempo in Germania.
"Lo scarto temporale è dovuto al modello di rivendita indiretta adottato da sempre nel nostro Paese, che anche in questo caso ha voluto mantenere l'intermediazione dei distributori inserendoli nel processo di fatturazione" spiega Carnevale, una scelta che ha allungato i tempi di rilascio dei servizi. Nell'offerta, interamente gestita via console, sono inclusi, oltre all'Endpoint Protection (protezione antivirus,policy manager, controllo dei dispositivi, controllo delle applicazioni, filtro navigazione, active directory Integration, gestione dei dispositivi mobili, inventory hardware e software) e alla protezione antispam (Exchange mail security), anche alcuni moduli opzionali di Patch Management e Network monitoring.
"I vantaggi di Mes sono numerosi - commenta Carnevale -. Tra questi, la possibilità di ampliare la rosa dei clienti, creando una loro maggiore fidelizzazione, e di generare un migliore flusso di cassa, vedendosi riconosciuti margini più alti". Non solo. Scegliendo la proposta G Data, i rivenditori possono beneficiare anche di una sua caratteristica unica sul mercato: a differenza delle offerte dei competitor, Mes non obbliga infatti al preacquisto delle licenze per la creazione di un magazzino virtuale. "I nostri prezzi sono, poi, molto concorrenziali e il numero minimo di installazioni richieste all'anno per erogare i servizi gestiti G Data è assolutamente accessibile, fissato a soli 250 utenti" chiarisce la manager.

Novità anche per il partner program
Per spiegare la nuova offering ai partner, G Data ha pianificato con i suoi distributori (Attiva, Avk Italia, Econnet e Sintel) un fitto calendario di appuntamenti territoriali, affiancati da webinar a distanza che approfondiranno i diversi tasselli della proposizione a beneficio di chi non riuscirà a partecipare alle tante tappe locali. "Parallelamente abbiamo potenziato le attività di formazione dell'Academy, introducendo l’obbligo della certificazione per poter accedere ai vantaggi del programma di canale" afferma Carnevale, citando tra questi la possibilità di beneficiare di significativi rebate al raggiungimento degli obiettivi e di attivare campagne marketing declinate sulle specifiche esigenze dei dealer.
Garantito, poi, il supporto a tutte le trattative con un approccio progettuale, mentre importanti agevolazioni sono previste per le consulenze di Risk management e Risk Assessment.

Categorie: Vendor

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social