Cloud, la strategia Microsoft per i Partner italiani

Pubblicato il: 30/01/2015
Autore: Redazione ChannelCity

Microsoft annuncia le nuove strategie di formazione e commerciali per tutti i partner, dai più piccoli ai grandi, con un occhio di riguardo allo sviluppo del business cloud.

Microsoft Italia fa ancora una volta squadra con i propri Partner e presenta l’organizzazione e le iniziative utili per supportarli nel rinnovamento del proprio modello di business e nell’aggiornamento delle proprie competenze, alla luce dei nuovi trend tecnologici, per consentire loro di rispondere al meglio alle esigenze delle aziende italiane.
Oggi sono 25mila i partner Microsoft nel nostro Paese e con loro l’azienda riesce a raggiungere capillarmente le Pmi e ad accompagnarle nel proprio processo d’innovazione.
E proprio per rispondere in modo puntuale alle esigenze delle imprese italiane, Microsoft non fa leva su un unico ‘Canale’, bensì su più ‘Canali’, poiché collabora con una pluralità di operatori con caratteristiche diverse e in grado di offrire consulenza su misura ad aziende piccole e medie.

vincenzoespositomicrosofitalia.jpgIl numero di Partner che punta sul Cloud è in costante crescita: al momento rappresenta il 30% del nostro ecosistema, ma ci attendiamo un ulteriore incremento di 10 punti percentuali nel corso dell’anno. Un segnale positivo per la filiera è l’intenzione che mostrano i più di ampliare ulteriormente il proprio organico per arricchire l’organizzazione con competenze nuove ed in questa direzione intendiamo supportarli con programmi concreti”, precisa Vincenzo Esposito, Direttore della Divisione Piccola e Media Impresa e Partner di Microsoft Italia.




Microsoft al servizio di grandi e piccoli partner

L’organizzazione dedicata alla gestione dei partner segue la tassonomia con cui Microsoft ortalli-microsoft-italia.jpgsegmenta le aziende: Massimiliano Ortalli (a sinistra) è responsabile dei Partner che seguono aziende di grandi dimensioni, con oltre 250 postazioni, un numero ben identificato di aziende ICT che vengono seguite in maniera diretta mentre Fabrizio Fassone (qui sotto) è responsabile dei rivenditori, ISV e distributori che seguono le piccole e medie imprese, seguiti sia in maniera diretta e telefonica, sia indiretta.fabrizio-fassone-microsoft-italia.jpg
Queste due realtà e i diversi canali coesistono, contribuendo all’unico obiettivo di portare innovazione alle imprese attraverso adozione tecnologica e consulenza progettuale.


Categorie: Vendor

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota