L'innovazione presente e futura secondo HP

Pubblicato il: 23/05/2016
Autore: Ernesto Sagramoso

HP Italia presenta l’Innovation Center, un punto d’incontro per i partner e gli utenti finali nel quale è possibile vedere e provare l'innovazione e le soluzioni a firma HP.

Dopo pochi mesi dall’ufficializzazione di HP Inc, società nata dalla scorporazione di Hewlett-Packard in due realtà distinte (l'altra ora si chiama HPE), è stato presentato l’Innovation Center di Cernusco sul Naviglio (MI). A fare le presentazioni Tino Canegrati, Vice President e Managing Director di HP Italia, che ha ricordato come “l’Innovation Center nasce per poter vivere a 360 gradi l’esperienza HP, a partire dalla nostra tecnologia, la cui innovazione si può apprezzare appieno solo utilizzandola direttamente".
canegrati-hp.jpg"La tecnologia rappresenta tuttavia ‘solo’ un abilitatore, che va contestualizzato e adattato alle esigenze del quotidiano, siano esse lavorative o personali. Per questo l’Innovation Center è anche un ‘laboratorio’, uno spazio aperto ad aziende, ISV, partner, sviluppatori e start-up, in cui condividere esperienze ed opportunità, sperimentando e creando attorno alla tecnologia”
Questo approccio continua Canegrati - è in linea con la nostra storia di garage company e con il nostro profilo di ingegneri, ha come obiettivo di accompagnare i clienti nel percorso di trasformazione digitale, favorendo la crescita di un ecosistema innovativo sul territorio. “Inoltre, in questa struttura i partner possono portare i loro clienti e fare riunioni interne, testare i prodotti”, conclude Canegrati.
L’Innovation Center si sviluppa su due piani di 600 mq ciascuno ed è la seconda struttura in Europa per grandezza, dopo quella di Barcellona, che però ospita anche le soluzioni per il grandissimo formato e la stampa di riviste e quotidiani.
hp-innovation-center.jpgAl piano inferiore possono essere provate centinaia di soluzioni anche non recenti, mentre a quello superiore, oltre all’esposizione dei prodotti più significativi si trovano tre sale, identificate con il nome di importanti inventori italiani. La Galileo è in grado di contenere fino a 99 persone ed è dotata di pareti mobili per dividerla all’occorrenza in tre aree indipendenti. La Marconi e la Leonardo da Vinci sono invece ambienti più piccoli per riunioni, meeting e videoconferenze.
Non poteva poi mancare una cafeteria e un auditorium da utilizzare per incontri informali all’inizio o alla fine di una sessione di business.
Come ci ha confermato Canegrati “chiunque può utilizzare le sale, è infatti sufficiente prendere accordi con il proprio referente HP che deve solo controllare le disponibilità”.
L’area più importante è quella dedicata alle innovazioni tecnologiche, dove sono esposte le soluzioni più significative. È presente infatti uno spazio con i notebook, compresi i nuovi Spectre e i bellissimi sistemi All-in-one con schermo curvo, uno con le stampanti di pagina sia laser sia ink jet e l’ultimo con i plotter di grande formato.

hp-spectre.jpg

hp-envy.jpg
hp-printer.jpg
Parlando di futuro, Canegrati ha ricordato che “HP ha investito ingenti risorse nella stampa 3D ed entro fine anno presenterà i primi modelli commerciali. Si tratterà di dispositivi innovativi, basati su una speciale testina di stampa in grado di realizzare più oggetti contemporaneamente”.


Categorie: Vendor

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota