googletag.pubads().definePassback('/4143769/channelcity-sfondo', [1, 1]).display();

Arcserve: indipendente, più flessibile e votata al canale

Chiusa la fase di assestamento seguita allo spinoff da CA Technologies, la nuova società punta ad allargare il raggio d’azione nella data protection e fa leva soprattutto sui partner di canale, come precisa Gianpaolo Sticotti, sales director per Italia e Penisola Iberica di Arcserve.

Vendor
Dallo scorso 1° agosto, Arcserve è ufficialmente una società indipendente, controllata dal fondo Marlin Equity Partners, dopo lo spinoff concordato con Ca Technologies.
arcserve-logo.jpg
I primi effetti, stando al management internazionale e locale, già si vedono.
christophe-bertrand-arcserve.jpgEravamo un gruppo già piuttosto staccato dal core business del precedente proprietario – puntualizza Christophe Bertrand, vicepresidente product marketing di Arcserve -. Ora possiamo contare su una maggiore flessibilità nell’impostazione delle strategie e delle azioni collegate”.
L’offerta della nuova società resta ancorata al tema della protezione dei dati, con il software all-in-one Unified Data Protection (Udp), che era stato presentato poco tempo prima della separazione da CA
L’evoluzione rappresentava allora, e oggi ancor più, la volontà di Arcserve di affrancarsi dalla pura proposta di una soluzione di backup & recovery, per estendere il raggio d’azione verso funzioni come deduplica, replica continua, alta disponibilità e disaster recovery, tutti riuniti sotto una stessa interfaccia.
L’offerta è indirizzata soprattutto verso la fascia delle medie aziende: “Sappiamo che si tratta di un mercato competitivo – ammette Bertrand – dove sono presenti realtà come Ibm, Hp, Emc e Symantec. Rispetto a loro, possiamo vantare una soluzione più integrata e completa, mentre in rapporto a Commvault, un vendor specializzato come noi, i nostri costi dei servizi sono più competitivi”.
Unified Data Protection 
è un prodotto già adottato da circa 500 clienti nel mondo, ma la base installata è più estesa e è probabile che la migrazione sarà totale nel medio e lungo termine. Tuttavia, l’autonomia conquistata e la disponibilità di Marlin Equity Partners a investimenti tesi a rafforzare il business porterà Arcserve ad allargare l’offerta per puntare a una crescita tanto organica quanto frutto di acquisizioni.



Appliance, versioni gratuite e future acquisizioni

Il primo passo sarà l’annuncio di un’appliance hardware basata su Udp: “Si tratta di un’evoluzione naturale – spiega Bertrand – che sfrutta la logica unificata del software e semplifica ulteriormente la gestione della protezione dei dati”.
Le prime versioni di Udp 7000 (questo il nome ufficiale) arriveranno all’inizio del 2015 e avranno capacità da 2 a 8 Tbyte, per indirizzarsi a un target medio-piccolo, con meno di 100 server o 20 Tbyte di capacità. In seguito, sarà la volta di modelli che saliranno fino a 50 Tbyte
Arcserve ha anche iniziato a distribuire una versione gratuita di Udp Workstation, che utilizza come target di backup i dischi locali o remoti e include il supporto per la deduplica. Il prodotto è utilizzabile liberamente per trenta giorni, per poi richiedere l’upgrade alla versione “business” in caso di implementazione aziendale, mentre l’uso gratuito rimarrà consentito a livello individuale.
Nel 2015, la società dovrebbe procedere anche a qualche acquisizione, per completare l’offerta in aree oggi scoperte, come l’e-mail archiving, la gestione di infrastrutture e dati o la protezione degli end-point.
Stiamo valutando alcune opportunità offerte dal mercato – anticipa Bertrand – ma è ancora presto per fare nomi”.

A tutto Canale
sticotti-arcserve.jpgL’esecuzione della strategia commerciale di Arcserve è affidata soprattutto al canale IT, che sarà gestito in modo più attento e flessibile rispetto al passato.
L’autonomia ci consente di decidere in modo più libero le azioni di supporto e incentivazione dei partner", conferma Gianpaolo Sticotti, sales director per Italia e Penisola Iberica.
"Stiamo già implementando promozioni costruite su una scontistica incrementale in base al valore degli ordini; offriamo voucher Amazon anche a chi porta semplicemente nuovi contatti. Inoltre, continuiamo a puntare molto sulla formazione e sulla continuità di rapporto garantita dal fatto che il gruppo prima dedicato ad Arcserve in CA è integralmente confluito nella nuova società”.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Come costruire un’azienda sicura? La guida definitiva nel cuore della ripartenza

Speciale

Cybersecurity 2020, la sicurezza dei dati si estende allo smart working

Speciale

Security digital tour, come costruire una "nuova" sicurezza a prova di "nuova" normalità

Speciale

World Backup Day 2020

Speciale

Un approccio sostenibile per il benessere del pianeta

Calendario Tutto

Ago 25
Bitdefender TECH Tuesday #4 Quick Summer Session: Integrated Solutions – Q2 2020 Features
Set 09
SSL-VPN - Strumenti di configurazione avanzati
Set 11
Zyxel Discovery: la panoramica su Soluzioni e Programma di Canale
Set 15
Certificazione DCSA di DataCore
Set 15
Webinar Kaspersky - La protezione Endpoint: scoprite l'efficacia e i vantaggi della nostra soluzione dal livello “ Select” al più esteso “Advanced”
Set 16
Certificazione DCSA di DataCore - parte 2
Set 16
La soluzione Fortinet alla gestione degli eventi e delle informazioni sulla sicurezza
Set 16
Come costruire un’azienda sicura? La guida definitiva nel cuore della ripartenza
Set 17
Webinar Kaspersky - Il valore aggiunto dei Managed Service Provider (MSP) in un mercato in continua evoluzion

Magazine Tutti i numeri

ChannelCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter

statistiche