▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...

Standard Power sceglie la tecnologia SMR approvata di NuScale ed ENTRA1 Energy per la somministrazione di energia ai centri dati

Standard Power, fornitore di infrastrutture come servizio alle società avanzate di elaborazione dati, ha annunciato i piani di sviluppo di due impianti alimentati da mini reattori modulari (SMR) che,...

Business Wire

Progetti di realizzazione di due avanzate centrali di generazione dell'energia nucleare di Standard Power nell'Ohio e nella Pennsylvania, per fornire quasi 2GW di energia pulita ai centri dati

Standard Power prevede la messa in funzione entro il 2029

Partecipa agli ItalianSecurityAwards 2024 ed esprimi il tuo voto premiando le soluzioni di cybersecurity che reputi più innovative

NEW YORK e PORTLAND, Ore.: Standard Power, fornitore di infrastrutture come servizio alle società avanzate di elaborazione dati, ha annunciato i piani di sviluppo di due impianti alimentati da mini reattori modulari (SMR) che, congiuntamente, produrranno quasi 2GW di energia pulita e a zero emissioni di carbonio. A supporto dei due progetti, Standard Power ha scelto di cooperare con NuScale Power Corporation (NuScale) (NYSE: SMR), a tutt'oggi il solo fornitore di tecnologia e produttore di SMR ad aver ottenuto l'autorizzazione normativa negli Stati Uniti, e con ENTRA1 Energy (ENTRA1), azienda globale indipendente di sviluppo e produzione energetica.

Le centrali saranno situate nell'Ohio e nella Pennsylvania. Standard Power prevede di utilizzare l'energia a zero emissioni per alimentare i centri dati della zona. In qualità di fornitore di tecnologia, per questi progetti NuScale offrirà la sua tecnologia SMR approvata, l'unica ad aver ricevuto dalla Commissione di regolamentazione nucleare degli Stati Uniti, un'autorità di regolamentazione internazionale per la sicurezza nucleare, l'approvazione di progetto.

La creazione di una centrale elettrica SMR commerciale rappresenta un passo estremamente importante nella transizione verso un futuro energetico sostenibile che non solo aiuterà i centri dati tecnologici a centrare gli obiettivi di contenimento delle emissioni di carbonio, ma supporterà anche lo sviluppo di una nuova fonte di energia pulita per rispondere alle esigenze diversificate della transizione energetica. Le centrali elettriche basate sulla tecnologia SMR certificata di NuScale sono in grado di fornire una flessibilità impareggiabile a servizi pubblici, industrie e governi che puntano a ridurre le emissioni di carbonio conservando l'energia di un carico di base efficiente.

"Stiamo assistendo alla dismissione di molta della capacità della rete preesistente, a cui si accompagna la mancanza di nuove opzioni sostenibili disponibili sul mercato per la generazione di carico di base, soprattutto a fronte della crescente domanda di energia per l'elaborazione dell'intelligenza artificiale (IA) e dei centri dati. Siamo pronti a collaborare con ENTRA1 e NuScale per implementare la collaudata tecnologia SMR di NuScale e fornire elettricità con carico di base a zero emissioni di carbonio per colmare questa significativa lacuna nel settore della generazione energetica", ha commentato Maxim Serezhin, fondatore e Chief Executive Officer di Standard Power. "Grazie all'unione del forte potenziale nello sviluppo e finanziamento di progetti di ENTRA1 con la collaudata tecnologia SMR di NuScale, i consumatori avranno l'opportunità di ridurre la propria impronta di carbonio e contribuire agli obiettivi di decarbonizzazione, e al contempo potranno contare su una fornitura energetica stabile 24 ore su 24, 7 giorni su 7".

Nel 2022 NuScale ha stretto un partenariato globale esclusivo con ENTRA1 Energy per portare sul mercato la sua tecnologia SMR. Questa partnership concede ad ENTRA1 Energy i diritti per realizzare, organizzare, possedere e gestire centrali elettriche basate sulla tecnologia SMR approvata di NuScale.

"ENTRA1 Energy dispone di una solida pipeline globale di progetti per la produzione di diversi gigawatt di energia tramite la collaudata tecnologia di NuScale", ha commentato Clayton Scott, direttore commerciale di NuScale. "Insieme possiamo rispondere ancora più efficacemente alla crescente domanda di soluzioni energetiche rinnovabili e a zero emissioni di carbonio. A fronte della richiesta sempre più forte di energia nei settori dei semiconduttori, dell'IA, dei dati e di altri comparti tecnologici, ENTRA1 e NuScale vantano una posizione esclusiva per la fornitura stabile di carico di base e di energia".

L'innovativo, ma semplice, design della tecnologia SMR di NuScale offre una soluzione competitiva dal punto di vista dei costi, sicura e scalabile per un'ampia gamma di esigenze energetiche, tra cui la generazione di elettricità, il teleriscaldamento urbano, la desalinizzazione, la produzione di idrogeno su scala commerciale e altre applicazioni legate al riscaldamento di processo. I Power Modules™ di NuScale sono realizzati internamente al 100%, senza necessità di costruzione sul campo, e vengono alimentati a combustibile nucleare convenzionale, ampiamente disponibile e soggetto a un quadro normativo consolidato. In questo modo i costi risultano contenuti, coerenti e prevedibili, e si riduce l'impatto economico per la costruzione, il funzionamento e la manutenzione delle centrali elettriche basate sulla tecnologia NuScale.

"NuScale è entusiasta di collaborare con il nostro partner strategico ENTRA1 e di fornire la sua tecnologia SMR sicura e conveniente per rispondere alle esigenze di Standard Power in materia di energia a zero emissioni di carbonio", ha dichiarato John Hopkins, presidente e Chief Executive Officer di NuScale President. "Portando la nostra innovativa tecnologia SMR a un maggior numero di consumatori a livello globale, NuScale compie un passo importante verso la risoluzione delle enormi esigenze di decarbonizzazione in tutto il mondo".

In base ai progetti di Standard Power per entrambe le centrali, NuScale completerà la fornitura di 24 unità di moduli da 77 MWe che, congiuntamente, produrranno 1.848 MWe di energia pulita dai due siti dell'Ohio e della Pennsylvania. I due progetti rappresenteranno un significativo stimolo economico per le comunità di entrambe le regioni; secondo le stime di Standard Power, ogni proposta di progetto relativo ai centri dati basato sulla tecnologia SMR darà lavoro a numerosi addetti qualificati, con una particolare attenzione alle organizzazioni sindacali. Mettendo a frutto le collaborazioni in atto con le comunità locali, Standard Power promuoverà programmi di formazione e di impiego rivolti specificamente alla manodopera locale.

Informazioni su Standard Power

Standard Power è un fornitore leader nei servizi di hosting rivolti alle aziende di high performance computing (HPC) dagli inizi del 2019. Standard Power sfrutta la propria competenza nella gestione delle infrastrutture per sviluppare centri dati modulari; tra le prime aziende ad adottare la tecnologia di raffreddamento a liquido, nel quadro dei suoi progetti di centri dati Tier III+ si concentra sulle tecnologie che supportano l'HPC, sviluppando strutture e sistemi robusti per fornire ai clienti istituzionali le infrastrutture destinate all'HPC.

Per ulteriori informazioni visitare il sito web di Standard Power.

Informazioni su NuScale Power

NuScale Power Corporation (NYSE: SMR) è leader di settore nella tecnologia nucleare avanzata e innovativa dei mini reattori modulari (SMR) e si impegna per contribuire alla transizione energetica globale fornendo energia sicura, scalabile e affidabile a zero emissioni di carbonio. La sua rivoluzionaria tecnologia SMR è alla base del mini reattore sicuro ad acqua pressurizzata NuScale Power Module™, ciascuno in grado di generare 77 megawatt di energia elettrica (MWe) o 250 megawatt di potenza termica (lorda), con opzioni di scalabilità per rispondere alle esigenze dei clienti grazie a un'ampia gamma di configurazioni flessibili, per una produzione massima di 924 MWe (12 moduli) di potenza in uscita.

Essendo il produttore del primo e unico SMR con approvazione di progetto ottenuto dalla Commissione di regolamentazione nucleare degli Stati Uniti, NuScale è ben posizionato per servire un'ampia gamma di clienti in tutto il mondo, fornendo energia nucleare per la generazione di elettricità, il teleriscaldamento urbano, la desalinizzazione, la produzione di idrogeno su scala commerciale e altre applicazioni legate al riscaldamento di processo.

Fondata nel 2007, NuScale ha sede a Portland, Ore. Per ulteriori informazioni visitare il sito web di NuScale Power oppure seguire l'azienda su LinkedIn, Facebook, Instagram, X e YouTube.

Informazioni su ENTRA1 Energy

ENTRA1 Energy LLC è un produttore globale di energia americano indipendente che sviluppa, finanzia e possiede un portafoglio diversificato di centrali per la produzione di elettricità, idrogeno, riscaldamento di processo e acqua desalinizzata. ENTRA1 Energy è il partner strategico globale esclusivo di NuScale che si occupa della commercializzazione della tecnologia SMR di NuScale. In base a questa collaborazione, ENTRA1 sviluppa, finanzia, possiede e gestisce impianti di produzione energetica basati sulla tecnologia SMR di NuScale. Poiché in diverse regioni del mondo vengono adottate nuove modalità per affrontare la transizione energetica e implementare infrastrutture sostenibili, ENTRA1 Energy con le sue competenze vuole contribuire allo sviluppo, alla gestione, alla messa in opera e alla gestione di centrali su larga scala.

Per ulteriori informazioni visitare il sito web di ENTRA1 Energy oppure seguire l'azienda su X.

Dichiarazioni a carattere previsionale

Questo comunicato stampa può contenere dichiarazioni a carattere previsionale ai sensi delle disposizioni (incluse, ma non a titolo esaustivo, dichiarazioni in cui la società o il suo management "farà", "ritiene", "prevede", "anticipa", "programma" o altre espressioni simili). Queste dichiarazioni a carattere previsionale includono dichiarazioni relative a piani strategici e operativi, distribuzione di capitali, crescita futura, nuovi appalti, backlog, utili e prospettive per l'attività dell’azienda.

I risultati effettivi possono risultare sostanzialmente diversi a seguito di numerosi fattori, tra cui, tra l'altro, la gravità e la durata della pandemia da COVID-19 e le azioni intraprese da governi, aziende e individui in risposta alla pandemia, compresa la durata e la gravità delle difficoltà economiche; l'incapacità della Società di aggiudicarsi nuovi appalti; il superamento dei costi, ritardi nei progetti o altri problemi derivanti dalle attività di esecuzione dei progetti, incluso il mancato rispetto di preventivi e tempistiche stimate; la concorrenza intensa nei settori in cui operiamo; il mancato adempimento dei loro obblighi da parte dei nostri partner; le violazioni della sicurezza informatica; l'incertezza dell'economia e della politica degli stati esteri; revoche da parte dei clienti o adeguamenti dell'ambito dei contratti esistenti; incapacità di mantenere la sicurezza sui luoghi di lavoro e i rischi alla sicurezza internazionali; rischi o incertezze associati a eventi al di fuori del nostro controllo, tra cui condizioni meteorologiche, pandemie, crisi della sanità pubblica, crisi politiche o altri eventi catastrofici; l'uso di stime e ipotesi nella predisposizione dei rendiconti finanziari dell'azienda; ritardi o inadempienze dei clienti nell'esecuzione dei pagamenti; l'incapacità di fornitori, subappaltatori e altre terze parti di adempiere adeguatamente ai servizi nell'ambito dei nostri contratti; incertezze, limitazioni e normative che influiscono sui nostri contratti governativi; l'impossibilità di assumere e conservare presso l'azienda personale qualificato; il potenziale impatto di determinate questioni fiscali; possibili interruzioni delle tecnologie IT; la capacità della Società di garantire un'adeguata copertura assicurativa; le responsabilità associate all'esecuzione dei servizi nucleari; i rischi legati alla valuta estera; la perdita di uno o alcuni clienti che generano una quota significativa dei ricavi della Società; danni alla nostra reputazione; incapacità di tutelare adeguatamente i diritti di proprietà intellettuale; la compromissione degli asset; i cambiamenti climatici e le relative questioni ambientali; l'aumento del controllo delle pratiche di sostenibilità; la disponibilità di credito e le restrizioni imposte dalle linee di credito per i nostri clienti, fornitori, subappaltatori o altri partner; l'incapacità di ottenere risultati favorevoli in procedimenti legali e normativi, in procedimenti di risoluzione delle controversie o reclami in corso o futuri, comprese richieste di rimborso per costi aggiuntivi; l'inosservanza della conformità alle leggi da parte nostra o dei nostri dipendenti, agenti o partner; requisiti legali nuovi o modificati, inclusi quelli pertinenti a questioni ambientali, sanitarie e di sicurezza; incapacità di attuare con successo le nostre iniziative strategiche e operative; rischi relativi alle disposizioni delle azioni convertibili privilegiate dell'azienda; e limitazioni su possibili transazioni imposte dai documenti costitutivi dell'azienda e dalle leggi del Delaware. Occorre prestare cautela quando si fa affidamento su queste e altre dichiarazioni a carattere previsionale. A seguito di rischi noti e non noti, i risultati ottenuti dalla Società potrebbero differire sostanzialmente diversi dalle sue previsioni e proiezioni.

Ulteriori informazioni su questi e altri fattori sono riportati nelle relazioni pubbliche della Società depositate periodicamente presso la Securities and Exchange Commission, tra cui le condizioni economiche generali e altri rischi, incertezze e fattori (a) specificati nelle sezioni "Risk Factors" (Fattori di rischio) e "Cautionary Statement Regarding Forward-Looking Statements" (Dichiarazione cautelativa sulle dichiarazioni a carattere previsionale) riportate nel prospetto della Società, emesso e depositato presso la Securities and Exchange Commission ("SEC") il 1 luglio 2022, parte della dichiarazione di registrazione riportata sul Modulo S-1 dichiarata in vigore dalla SEC il 30 giugno 2022, nella sezione "Risk Factors" (Fattori di rischio), (b) indicati nelle sezioni "Risk Factors" (Fattori di rischio) e "Special Note Regarding Forward-Looking Statements" (Nota speciale sulle dichiarazioni a carattere previsionale) nella relazione annuale della Società riportata sul Modulo 10-K e depositata presso la SEC il 15 marzo 2023, e con diciture simili su documenti precedentemente depositati presso la SEC, e (c) associate ad aziende come la Società che operano nel settore energetico. I documenti depositati presso la SEC a cui si fa riferimento sono disponibili pubblicamente, oppure su richiesta presentata all'ufficio Rapporti con gli investitori di NuScale all'indirizzo ir@nuscalepower.com. La Società declina qualsiasi intenzione od obbligo di aggiornare le proprie dichiarazioni a carattere previsionale a seguito di nuove informazioni o eventi futuri, a eccezione di quanto stabilito a norma di legge.

Contacts

Contatto Standard Power con i media
Maxim Serezhin, Chief Executive Officer di Standard Power
contact@standardpwr.com

Contatto NuScale Power con i media
Diane Hughes, vicepresidente marketing e comunicazioni di NuScale Power
dhughes@nuscalepower.com
(503) 270-9329

Contatto NuScale Power con gli investitori
Scott Kozak, direttore dei rapporti con gli investitori di NuScale Power
skozak@nuscalepower.com
(541) 452-7583

Fonte: Business Wire

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter