▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...

REPLY: lo studio di Lünendonk conferma la posizione di leader di Reply nei “Digital Experience Services” ed evidenzia una crescente importanza della Generative AI

Reply è uno dei principali fornitori di servizi di Digital Experience nello studio pubblicato della società di ricerche Lünendonk "The Market for Digital Experience Services in Germany 2023". Lüne...

Business Wire

TORINO, Italia: Reply è uno dei principali fornitori di servizi di Digital Experience nello studio pubblicato della società di ricerche Lünendonk "The Market for Digital Experience Services in Germany 2023".

Lünendonk ha analizzato il portafoglio servizi e lo sviluppo di business di 28 società di consulenza informatica e aziendale, e di agenzie digitali. La valutazione ha preso in considerazione i ricavi generati nel 2022 in tre categorie: servizi di consulenza digitale, servizi di agenzia digitale e servizi tecnologici digitali. La valutazione ha incluso anche l’opinione ricevuta da fornitori e utenti di servizi di digital experience.

Partecipa agli ItalianSecurityAwards 2024 ed esprimi il tuo voto premiando le soluzioni di cybersecurity che reputi più innovative

Secondo lo studio di Lünendonk, i servizi di digital experience stanno diventando sempre più importanti per i provider di servizi. Secondo le previsioni, il fatturato del segmento dei digital experience services continueranno a crescere del 14,7% nel 2024. Per questo motivo, Reply continua a investire in competenze e servizi di Digital Experience come assistenti digitali, pop-up store olografici e soluzioni di iper-personalizzazione, per supportare le aziende nei loro progetti di DX e per sviluppare esperienze digitali olistiche attraverso la creatività, i dati e la tecnologia.

Lo studio condotto da Lünendonk ha confermato che la Generative AI sta diventando sempre più importante. Il 78% delle aziende ha dichiarato che applicazioni come Chat GPT rivestono attualmente un'importanza elevata o addirittura molto elevata per loro. Questo fa della Generative AI il trend tecnologico in più rapida crescita, con un aumento del 36% rispetto all'anno scorso.

Reply ha ampliato la propria offerta nel campo della Generative AI con nuovi elementi, come gli assistenti digitali, che consentono di elaborare e analizzare grandi quantità di dati, di apprendere da essi per poi prendere decisioni informate. Le conoscenze necessarie per fornire risposte specifiche in tempo reale si basano su una combinazione di modelli di Generative AI come GPT-3, ChatGPT, i framework LangChain e LlamaIndex e tecniche di fine-tuning sui modelli di OpenAI. Grazie a queste funzionalità, gli assistenti digitali sono in grado di comprendere pattern complessi, adattarsi a nuove situazioni e creare così una customer experience unica sia online che negli store fisici.

L'84% delle aziende e il 96% dei provider di servizi intervistati si aspettano che la Generative AI automatizzi le attività ripetitive, consentendo così ai dipendenti di concentrarsi maggiormente su attività a valore aggiunto. Circa due terzi degli intervistati prevedono un aumento della creatività in ambito DX. Reply utilizza l'intelligenza artificiale e la Generative AI per creare contenuti testuali e visivi, oltre a definire strategie di brand, design di servizi e prodotti per i clienti e per i canali di comunicazione aziendali.

Le aziende intervistate da Lünendonk confermano che gli investimenti effettuati negli ultimi anni stanno dando i risultati attesi e la maturità delle soluzioni di digital experience sta incrementando. Inoltre, altre tendenze tecnologiche, come IIoT, VR e piattaforme di data analytics, stanno diventando sempre più importanti.

Thomas Hartmann, membro del consiglio di amministrazione di Reply Deutschland SE, aggiunge: "I nostri clienti richiedono applicazioni di AI, in particolare soluzioni di Generative AI nelle aree del marketing data-driven e della personalizzazione, oltre a soluzioni di digital experience cloud-native. Queste attività sono cresciute significativamente di recente. Gli investimenti in nuove tecnologie e in modelli di business supportati dall'AI sono attualmente al centro dell'attenzione dei nostri clienti. La progettazione di esperienze personalizzate per i clienti non è più possibile senza l'uso dell'AI che può essere utilizzata per automatizzare i processi, analizzare i dati e sviluppare esperienze moderne per i clienti".

Maggiori informazioni disponibili qui.

Reply
Reply [EXM, STAR: REY] è specializzata nella progettazione e nella realizzazione di soluzioni basate sui nuovi canali di comunicazione e media digitali. Costituita da un modello a rete di aziende altamente specializzate, Reply definisce e sviluppa modelli di business abilitati dai nuovi paradigmi dell’AI, Big Data, Cloud Computing, Digital Media e Internet degli Oggetti. Reply fornisce servizi di consulenza, system integration e digital services ai principali gruppi industriali appartenenti ai settori Telco & Media, Industria e Servizi, Banche e Assicurazioni e Pubblica Amministrazione. www.reply.com

Lünendonk
Lünendonk & Hossenfelder, con sede a Mindelheim (Bavaria), analizza i mercati europei dei servizi business-to-business (B2B) dal 1983. I suoi ricercatori si concentrano sulla consulenza aziendale e informatica, sulla revisione contabile, sulla consulenza fiscale e legale, del facility management e della manutenzione, oltre che sui servizi per il personale (lavoro a tempo determinato, staffing). Da decenni la società pubblica i rapporti "Lünendonk® lists and studies", considerati veri e propri barometri di mercato. www.luenendonk.de

Contacts

Contatti media:

Reply
Fabio Zappelli
f.zappelli@reply.com
Tel. +390117711594

Sandra Dennhardt
s.dennhardt@reply.com
Tel. +49 170 4546229

Fonte: Business Wire

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

Iscriviti alla newsletter