▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...

La CMP di Usercentrics è certificata da Google per i nuovi requisiti degli editori

Usercentrics, fornitore leader di soluzioni per la gestione del consenso e delle preferenze, sottolinea l’importanza per gli editori di implementare una piattaforma di gestione del consenso (CMP) ce...

Business Wire

MONACO DI BAVIERA: Usercentrics, fornitore leader di soluzioni per la gestione del consenso e delle preferenze, sottolinea l’importanza per gli editori di implementare una piattaforma di gestione del consenso (CMP) certificata da Google che supporti la più recente versione del Transparency & Consent Framework (TCF), la v2.2. A partire da febbraio, gli editori che pubblicano annunci pubblicitari nell’UE/SEE e nel Regno Unito devono far fronte a nuovi requisiti per non perdere le entrate pubblicitarie e assicurarsi la conformità alle normative sulla privacy dei dati.

I publisher che utilizzano Google AdSense, Ad Manager o AdMob per il pubblico dell’UE/SEE o del Regno Unito devono ora conformarsi ai requisiti di Google per poter continuare a utilizzare le funzionalità di personalizzazione e mantenere la monetizzazione. Usercentrics CMP offre un modo semplice, affidabile e scalabile per raggiungere la conformità alla privacy e soddisfare i requisiti di Google.

Come devono prepararsi gli editori:

  • Adottare una soluzione che supporti il TCF v2.2: L'utilizzo del TCF v2.2 consente di standardizzare la collaborazione con i fornitori, riducendo al minimo i rischi per la privacy dei dati e rispettando i requisiti in materia di privacy.
  • Utilizzare una CMP certificata da Google: Entro il 16 gennaio 2024, tutti gli editori che utilizzano Google AdSense, Ad Manager o AdMob nell'UE/SEE o nel Regno Unito dovranno adottare una CMP certificata da Google che supporti il TCF v2.2 per poter continuare a pubblicare annunci pubblicitari e ad accedere alle funzionità di personalizzazione.
  • Supportare il consenso aggiuntivo di Google: La CMP certificata da Google dovrebbe anche essere in grado di segnalare il consenso raccolto dagli utenti ai fornitori di tecnologia pubblicitaria che non fanno parte dell'elenco dei fornitori del TCF v2.2, ma che sono elencati nell'elenco degli Ad Tech Providers (ATP) di Google.
  • Donna Dror, CEO di Usercentrics, ha dichiarato: “Google fornisce servizi fondamentali per raggiungere il pubblico e generare fatturato a milioni di aziende in tutto il mondo. Questi nuovi requisiti danno un enorme impulso alla privacy dei dati, rendendo la necessità del consenso degli utenti uno standard nei mercati digitali, come lo è la pubblicità online”

    Usercentrics

    Usercentrics è leader di mercato a livello globale nel campo delle soluzioni per la gestione del consenso e delle preferenze (CMP). Permettiamo alle aziende di raccogliere, gestire, documentare e segnalare il consenso degli utenti su siti web, app e altre piattaforme connesse, per raggiungere la piena conformità alle normative globali sulla privacy. Cookiebot CMP è il nostro SaaS plug-and-play per le aziende più piccole, App CMP gestisce il consenso degli utenti sulle app mobili e Usercentrics CMP serve alle aziende con requisiti personalizzati di livello aziendale. Aiutando clienti come Daimler, ING e Konica Minolta a raggiungere la conformità alla privacy, Usercentrics è attivo su oltre 1,4 milioni di siti web in più di 180 paesi. Per saperne di più, visita usercentrics.com.

    Fonte: Business Wire

    Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ChannelCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

    Notizie correlate

    Iscriviti alla nostra newsletter

    Mantieniti aggiornato sul mondo del canale ICT

    Iscriviti alla newsletter