Windows 7 per molti PC ma non per tutti. L'analisi delle Cpu Amd e Intel

Pubblicato il: 13/05/2009
Redazione ChannelCity

XP Mode, l'emulazione di Windows Xp, per far funzionare le "vecchie" applicazioni, presente in alcune versioni del prossimo Windows 7, richiede la presenza nelle Cpu del supporto in hardware per la virtualizzazione, funzionalità non disponibile in tutte le Cpu: ecco i dettagli.


La modalità di emulazione Xp di Windows 7 (chiamata XP mode), disponibile nelle versioni Professional, Enterprise o Ultimate del prossimo sistema operativo di Microsoft, è utilizzabile soltanto su computer (desktop o notebook) con processori dotati del supporto per la virtualizzazione. Questo supporto nell'hardware non è però disponibile in tutti i processori.
La maggioranza infatti dispone di questa caratteristica, ma altri no. Per le Cpu Intel, i processori devono disporre della tecnologia VT (Virtualization Technology ), mentre per le Cpu  Amd la tecnologia è definita Amd-V (Amd Virtualization). Una lista dei processori Core 2 Duo di Intel, quelli attualmente più diffusi, che integrano la funzionalità VT è disponibile a questo indirizzo http://www.intel.com/products/processor_number/chart/core2duo.htm mentre per altre Cpu Intel occorre visitare questa pagina http://processorfinder.intel.com/Default.aspx, selezionare la famiglia e il modello di Cpu e verificare se è presente la dicitura "Intel Virtualization Technology " fra le caratteristiche (sezione "supported features").Per il processori Amd, a parte i Sempron e poche altre versioni, tutti supportano la tecnologia Amd-V per l'Xp Mode. Per la precisione, per i notebook sono esclusi solo i processori Sempron e le Rev. E dei Turion K8.
Per i processori per PC desktop, sono esclusi sempre i Sempron e le versioni degli Athlon prima della Rev. F. Per le workstation, infine, per trovare Cpu Opteron che non supportano l'Amd-V occorre arrivare prima dell Rev. F di queste Cpu.
Per poter funzionare, come evidenziato da un apposito documento di Microsoft (Windows Virtual PC Evaluation Guide) scaricabile a questo indirizzo http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?displaylang=en&FamilyID=62cd2e63-52f8-4cf5-a7d5-7abaab270451  occorre inoltre che la virtualizzazione "hardware assisted" sia abilitata correttamente dal Bios del Pc.
La funzionalità Xpm permette di far funzionare le vecchie applicazioni anche su Windows 7, cosa particolarmente apprezzabile per molte aziende che magari hanno investito parecchio in software che funziona ancora perfettamente. Con Windows Virtual Pc diventa possibile eseguire le applicazioni di Windows Xp con un singolo click, direttamente dal desktop di Windows 7.

Categorie: Notizie

Tag:

Area Social