Business in deep 2009: Strhold vara un portale e nuovi strumenti finanziari per i partner di canale

Pubblicato il: 25/10/2009
Redazione ChannelCity

Un portale dedicato ai partner in grado di erogare finanziamenti e l'acquisizione di due nuove aziende, MKS e GreenVulcano, sono le novità presentate dal distributore.

L'edizione 2009 di Business in deep, l'evento annuale di Strhold, è stato anche l'occasione per Strhold di annunciare il suo portale dedicato ai partner per i finanziamenti, e l'acquisizione di due nuove aziende, MKS e GreenVulcano.
business-in-deep-2009-strhold-vara-un-portale-e-nu-1.jpgSecondo Marco Colli, direttore commerciale di Strhold, il nuovo portale permetterà ai rivenditori di disporre di un nuovo strumento, per offrire formule di finanziamento specifiche attraverso il noleggio. Di fatto l'azienda conferma la sua attenzione verso gli ISV e quanti integrano soluzioni software.
Il portale è stato realizzato da B2f e si tratta di una novità in grado di semplificare molte attività e di risolvere alcuni problemi tipici degli scenari attuali, come per esempio quello delle dilazioni dei termini dei pagamenti che molte grandi aziende stanno effettuando, uno dei problemi più sentiti dalle piccole aziende e dalla distribuzione.
Quella del noleggio del software è un'attività relativamente recente, dato che per motivi legislativi è diventata possibile solo da poco tempo. A oggi sono sei le finanziarie che hanno aderito al progetto, ma si prevede che il numero sia destinato a crescere. Il portale è di tipo self service e soprattutto assicura dei tempi molto brevi se confrontati con quelli classici: la risposta sull'accettazione del finanziamento si può avere nell'arco di una giornata per importi fino a alcune decine di migliaia di euro.
Il portale permette anche di avere direttamente i documenti da sottoporre ai clienti finali riducendo ulteriormente i tempi. Uno dei vantaggi del sistema di noleggio, ha precisato Mombelli di B2f, è legato sia alla fiscalità che agli indicatori di fattori di rischio. La formula del noleggio, infatti, contrariamente ad altre non viene segnalata alla centrale rischi.
Di fatto questa formula deve comunque essere spiegata correttamente ai clienti, e in tutti i numerosi dettagli, per esempio anche solo nella differenza fra noleggio e leasing, come ha precisato anche Colli.

strhold-business-in-deep-2009-1.jpg

fonte NetConsulting
Uno degli interventi più interessanti di business in deep 2009 è stato quello di Annamaria di Ruscio, Direttore Generale di NetConsulting, intitolato “Sinergie per creare valore nella crisi e nel dopo crisi”. Nell'intervento sono stati analizzati i i trend tecnologici e di mercato, il particolare momento che sta attraversando il mercato IT con l'obiettivo di capire quali potranno essere i settori trainanti sui quali gli ISV italiani potranno investire.
L'attuale situazione, secondo Netconsulting, vede timidi segnali di miglioramento, ma permangono comunque le difficoltà e quello che preoccupa è la parte occupazionale. Lo scenario è quello in cui gli investimenti, per quanto limitati, comunque esistono, ma i soldi devono essere spesi a fronte di un valore aggiunto che occorre prima di tutto spiegare e motivare. L'immagine forse più significativa usata per descrivere la situazione (presa da Time) è quella di un barattolo chiuso ermeticamente con dentro i soldi, che di fatto ci sono e si vedono, ma il problema è quello di convincere il proprietario ad aprirlo.
Fra le opportunità, Netconsulting individua il territorio, o meglio l'ecosistema in cui si trovano le aziende che è in grado di favorire lo sviluppo, come accade, per esempio in alcuni distretti tecnologici. Un altro elemento è la business intelligence, che permette di trasformare i dati in un elemento di valore. Una ulteriore osservazione fatta dalla manager di Netconsulting è quella che in pratica tutti vanno sugli stessi clienti, strategia pericolosa visto che il clienti sono poche centinaia, mentre le aziende fornitrici arrivano a diverse migliaia.

Categorie: Notizie

Tag:

Area Social