Sapphire Radeon HD 5770 Vapor-X

Pubblicato il: 03/03/2010
Redazione ChannelCity

La GPU, munita di ben 800 Stream Processor compatibili con le API DirectX 11 rappresenta un'ottima soluzione per poter eseguire fluidamente i giochi di nuova generazione. Il sistema di raffreddamento Vapor-X assicura ridotta rumorosità e massima efficienza.

Come di consueto, Sapphire propone la propria versione personalizzata delle più recenti schede video con GPU appartenenti alla famiglia HD 5000. Il modello in prova fa parte della fascia media di mercato e si propone come interessante alternativa per i gamer attenti alle proprie spese. Le funzionalità complete, che la accomunano ai modelli più potenti, consentono di eseguire applicativi e giochi secondo le API DirectX 11 e OpenGL 3.2.
sapphire-radeon-hd-5770-vapor-x-2.jpgIl grande supporto offerto dai rinnovati Catalyst serie 10 consente di personalizzare a proprio piacimento le impostazioni della scheda, sia sul fronte dei videogiochi, tramite pacchetti ad hoc, sia per quanto riguarda gli applicativi e l'esecuzione del sistema operativo. La GPU, realizzata con processo costruttivo a 40 nm, incorpora ben 800 Stream Processor e lavora alla frequenza di 860 MHz, la medesima adottata da AMD ATI sin dal lancio di questo modello. Non si tratta dunque di un modello overclockato, anche se Sapphire dispone di un campione HD 5770 Vapor-X con frequenze maggiorate in fabbrica. La memoria installata è di 1 GByte di tipo SDRAM GDDR5 e interfacciata tramite bus dedicato a 128 bit.

[tit:Vapor-X]Al di là delle pure specifiche, che non si discostano dal modello standard, il vero punto di forza di questa scheda Sapphire è il sistema di raffreddamento a camera di vapore, che ha rivoluzionato il mondo dei radiatori per schede grafiche. Grazie infatti all'adozione di una sottile camera stagna a contatto con la GPU, il calore viene smaltito in modo molto più efficiente rispetto ai tradizionali dissipatori in alluminio o rame. All'interno, questo circuito stagno è realizzato con un particolare materiale poroso che consente al liquido contenuto di passare rapidamento dallo stato liquido a quello gassoso e viceversa. In questo modo l'evaporazione interna consente di decentrare il calore prodotto sulla superficie del processore e di portarlo sul lato opposto, dove verrà dissipato dal radiatore lamellare e dalla ventola tachimetrica.  
sapphire-radeon-hd-5770-vapor-x-1.jpgQuesto sistema consente di mantenere temperature inferiori, rispetto ai dissipatori normali. Dalle prove effettuate abbiamo rilevato una temperatura inferiore di 5°C a riposo e di 8°C sotto stress (65°C), rispetto a una scheda con pari GPU e radiatore reference AMD. Allo stesso tempo la rumorosità si riduce drasticamente, dato che la ventola integrata può lavorare con regimi di rotazione inferiori ai 1.500 rpm. Nelle nostre prove di overclock, inoltre, il sistema di raffreddamento ha dimostrato le proprie potenzialità, assicurando un aumento di frequenza stabile di quasi 100 MHz per la GPU Radeon HD 5770.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social