Intel: la crisi si abbatte sui processori

Pubblicato il: 13/11/2008
Autore: Redazione IT Channel

Intel ha ridotto del 14% le stime dei ricavi per il quarto trimestre 2008 a causa della debole domanda a livello globale per tutti i propri prodotti e anticipando che la crisi economica dovrebbe penalizzare le vendite di computer nella stagione natalizia e anche più avanti.

Intel ha ridotto le stime dei ricavi per il quarto trimestre 2008 del 14%, a causa della debole domanda a livello globale per tutti i propri prodotti e anticipando che la crisi economica dovrebbe penalizzare le vendite di computer nella stagione natalizia e anche più avanti.
L'allarme è arrivato questa notte, scatenando le vendite sui titoli azionari tecnologici: Intel è crollata del 7% ai minimi degli ultimi 12 anni e Microsoft è scesa del 2%, ai minimi di 10 anni e mezzo.
Intel ha previsto ricavi per 9 miliardi di dollari nel quarto trimestre 2008, con un margine di errore di 300 milioni. A ottobre le stime aziendali prospettavano ricavi compresi fra 10,1 e 10,9 miliardi di dollari.
Drastico ridimensionamento anche per le stime di profit margin, rivisto al 55% dal 59% precedente (con un margine di errore di un paio di punti). Inoltre, per la prima volta, è prevista una riduzione degli investimenti."Se i ricavi scendono così tanto significa che di fatto i consumatori hanno chiuso in vista delle vacanze", ha commentato John Dryden, analista di Charter Equity Research.
L'allarme anticipato è stato peggiore di quello che molti si aspettavano, alimentando il timore che la contrazione della spesa in tecnologia sarà più pronunciata del previsto e potrebbe durare più a lungo.  

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social