Westcon distribuisce le soluzioni Extreme Networks

Pubblicato il: 11/06/2009
Autore: Redazione ChannelCity

La nuova divisione Westcon Convergence Italy avrà il compito di far aumentare significativamente le quote di mercato di Extreme Networks nel nostro paese sfruttando anche strumenti di formazione e specializzazione online. Con questo accordo i distributori italiani raggiungono quota tre.

Extreme Networks e Westcon Group, distributore specializzato nella commercializzazione di soluzioni di networking, convergenza, sicurezza e mobilità, annunciano di aver esteso anche al mercato italiano gli accordi commerciali  già in vigore in molti altri paesi. Westcon Group, già considerato tra i più importanti distributori Extreme Networks in Europa, si pone ora come obiettivo di aumentare significativamente le quote di mercato di Extreme Networks nel nostro paese, forte anche della nascita nel Novembre 2008 della nuova divisione Westcon Convergence Italy.
In collaborazione con  Westcon, Extreme Networks potrà ulteriormente estendere il canale grazie al Channel Partner Program, inaugurato lo scorso anno, che prevede l'ampliamento e il potenziamento delle relazioni commerciali esistenti e  la ricerca di strategici accordi multi-vendor.  L’obiettivo di Extreme Networks è di incrementare la sua quota di mercato in Italia, lavorando a stretto contatto con il partner, ha dichiarato Alberto Braghieri, Channel Manager di Extreme Networks Italia. “Nei primi mesi del 2008, la nostra azienda ha deciso di aumentare gli investimenti destinati al canale e si è focalizzata sulla creazione di un ristretto ma altamente qualificato gruppo di partner. La partnership con Westcon Convergence rappresenta un importante passo verso il raggiungimento del nostro obiettivo”.
Per approfondire le offerte al canale, gli obiettivi di mercato, i nuovi corsi di formazione e molto altro è online una nuova sezione dedicata all'argomento a questo indirizzo.
In Italia le soluzioni Extreme Networks sono anche distribuite da Xerity e Ingram Micro.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social