Windows 7 cresce a ritmi sostenuti

Pubblicato il: 03/11/2009
Autore: Redazione ChannelCity

Secondo i dati di Net Applications, la quota di mercato di Windows 7 è cresciuta del 40% nella settimana successiva al lancio ufficiale. Grande successo nell'est europeo, nonostante le alte percentuali di pirateria software.

Secondo i dati di Net Applications la quota di mercato del nuovo Windows 7 è cresciuta del 40% nella settimana successiva al lancio ufficiale. Globalmente, sempre secondo Net Appplications, Windows ha continuato a perdere terreno, con un calo dello 0,23% in ottobre, mentre Mac OS X ha guadagnato lo 0,15% per stabilirsi al 5,3%, percentuale record per l’Os di Apple. Nella settimana seguente al lancio di Seven, avvenuto il 22 ottobre, il sistema operativo è cresciuto in media del 2,66%, con una perfomance del 39% rispetto all’1,91% di media relativo al periodo precedente alla disponibilità del sistema operativo Microsoft.
Il picco del 3,48% raggiunto sabato, 31 ottobre, ha rappresentato una crescita ancora maggiore, pari all’82%, rispetto al precedente periodo 1 ottobre-21 ottobre. I dati relativi al mese intero registrano una performance del 2,15%, ovvero una crescita del 41% rispetto all’1,52% di settembre: le cifre di Net Applications indicano che, nel mese di ottobre 2009, già un PC su 44 aveva adottato Seven.
Alcune nazioni hanno visto un aumento ancora maggiore. Net Application riporta che "...Dopo l’analisi della percentuale di utilizzo globale di Windows 7 abbiamo notato un andamento distinto. Una percentuale significativa dell’area est europea uropa già usava Windows 7. Siamo sicuri che si tratti di utenti con licenza autentica”.
Il commento sembra coerente: tra i 25 paesi maggiori utilizzatori di Windows 7, ben 17 sono nell'est Europa o appartenenti. Riguardo al mese di ottobre, la Slovenia si situa al primo posto con il 7,8% dei computer dotati di Windows 7, seguita dalla Lituania al terzo posto (6,5%), Romania al quarto (6%) e Lettonia al quinto (6%). La Russia è invece al 21esimo posto, con il suo 4,2% dei PC dotati di Windows 7.
Il concetto sottointeso da Net Applications – cioè che la crescita sia stata "aiutata" da copie contraffatte – è sostenuto dai risultati di un report, datato marzo 2009, effettuato dalla Business Software Alliance (BSA) e IDC. Nel 2008, la percentuale di pirateria informatica nel Centro ed Est Europa è stata la più alta delle sette zone monitorate dalle due organizzazioni.
La percentuale slovena - ossia la stima di tutto il software in uso senza una legale licenza - era del 47% nel 2008, più del doppio degli Usa. Lituania, Romania, Lettonia e Russia, invece, avevano percentuali pari al 54%, 66%, 56% e 68% rispettivmente.
A prescindere dalla pirateria, la crescita di Seven è stata facilitata anche da un calo repentino di Windows Xp. Il "vecchio", che ha già otto anni, ha perso lo 0,92% in ottobre - molto più della media dello 0,64% mensile riferito all'anno passato - stabilizzandosi ora al 70,6% del totale mercato pc windows.
Windows Vista si è risollevato da settembre, quando era sceso per la prima volta in più di due anni. La sua quota di mercato di ottobre, 18,77%, è stata comunque sotto il record del 18,8% registrato ad agosto.
Il mercato globale di Windows è calato dello 0,23% al 92,5%: Microsoft ha perso circa 2,5 punti del mercato degli Os nell'ultimo anno. Come è successo in precedenza, Mac OS X si è appropriato della maggior parte degli utenti persi dal colosso di Redmond: l'Os di Apple è salito dello 0,15% terminando ottobre al 5,27%, un nuovo record e solo la seconda volta in cui è salito oltre quota 5% da quando Net Applications ha rivisto i suoi metodi in giugno.
La società di ricerca misura l'uso degli Os in base ai PC che si connettono ai 40 mila siti monitorati per i clienti. Ciò risulta in un campione di circa 160 milioni di visitatori unici al mese. Successivamente Net Applications formula le sue percentuali confrontando i risultati con la stima del numero di internauti per ogni nazione.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social