Microsoft condannata per violazione del brevetto Xml

Pubblicato il: 30/12/2009
Autore: Redazione ChannelCity

Dal prossimo gennaio vietata la vendita di Word 2003 e 2007 negli Usa. La Corte federale Usa ha così ribadito in appello la condanna a Microsoft, per violazione di brevetto nei confronti dell'azienda canadese i4i.

Una Corte Federale statunitense ha confermato in appello la condanna inflitta a Microsoft: la società è stata ritenuta colpevole di violazione di brevetto nei confronti della canadese i4i per l'utilizzo del linguaggio Xml.
L'azienda di Redmond dovrà ora pagare 290 milioni di dollari di danni, più ulteriori 40 milioni di dollari per violazione intenzionale. Non è tutto: la Corte ha riconfermato anche il divieto di vendita delle versioni 2003 e 2007 di Word negli Stati Uniti, a partire dal prossimo 11 gennaio 2010.
Entro questa data Microsoft dovrà quindi decidere se modificare le versioni incriminate evitando la violazione o se ricorrere al patteggiamento, pagando le royalties per il brevetto.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social